Rinnovare la cucina: idee da copiare


Rinnovare la cucina: esempi d’arredo, idee da copiare e consigli per cambiare la cucina senza spendere troppi soldi. Trucchi per rendere nuova la cucina, dipingere le pareti ed i pensili, cambiare maniglie, stile, tappeto, piante, angolo bar, pavimento, adesivi, tavolo.

idee-colori-cucina-5

La cucina è una di quelle stanze di casa che caratterizzano maggiormente la casa e che in fase di acquisto ha molte attenzioni e generalmente  si dedica buona parte del tempo per la progettazione, la scelta dei colori, i rivestimenti, l’illuminazione e come abbellirla.

La cucina, per gli italiani, non è semplicemente il luogo dove trascorrere del tempo per cucinare, ma anche dove si incontrano gli amici , bevendo un caffè, un drink per un veloce aperitivo e gustarsi qualche prelibatezza dolce o salata.

In pratica un luogo veramente vissuto della casa. Rinnovare la cucina diventa quindi una scelta ed un desiderio continuo.


Rinnovare la cucina: idee da copiare e consigli

Ecco una serie di esempi e consigli per dare un volto nuovo al locale senza dover intervenire in maniera drastica cambiando i mobili o spendendo molti soldi.

Rinnovare la cucina con i colori

parete-cucina-rossa

Passare una nuova mano di vernice, oltre che ad essere una pratica igienica per rimuovere macchie di umidità e rinnovare gli angoli del soffitto, è l’operazione che permette di dare una svolta all’ambiente.

Cambiare colore non è una cattiva mossa, tanto più che si può scegliere di tinteggiare anche una parete per volta, in modo da valutare l’effetto che produce.

Un classico abbinamento molto di tendenza è dipingere una singola parete rossa, meglio se quella opposta ai mobili e pensile. Il calore della tinta trova perfetta assonanza nel bianco delle altre pareti e permette di dare subito un forte impatto alla cucine. E’ bene dedicare ad una sola parete colori e tinte forti, perchè potrebbero stancare facilmente.

Se si invece un ambiente più estivo, lo stile marinaro trova perfetta espressione con tinte come il blu, l’azzurro ed il bianco, quando la voglia di mare e sole è sempre tanta.

Per ulteriori spunti e suggerimenti sarà molto interessante consultare l’articolo: Colore pareti cucina

Rinnovare la cucina con un tavolo

La cucina è un luogo molto vissuto anche al di là dei momenti di preparazione dei piatti. Non di rado può essere utilizzata anche comoda sala da pranzo.

cucina-stretta-lunga-2

Esistono soluzioni in commercio per ogni esigenza:

  • per una cucina stretta e lunga, si può decidere di collocare un tavolino lungo una dei due lati lunghi. Un paio di sedie, meglio se richiudibili, permetteranno ad una coppia di mangiare comodi mentre si è impegnati a controllare la cottura dei cibi;
  • in una cucina rettangolare di grandi dimensioni, si può ovviamente adottare qualsiasi soluzione: dalla cucina con isola o penisola, o un importante tavolo centrale che funge da tavola da pranzo e da intrattenimento in base alle ore della giornata.

Occorre considerare che avere un tavolo in cucina è un comodo e funzionale piano di appoggio in più rispetto ai top della cucina stessa, e facilita le operazioni di preparazione dei piatti ed anche la permanenza di persone, per un ambiente più confortevole ed accogliente.

cucina-angolo-design

Rinnovare la cucina con i tappeti

I tappeti in cucina danno un tocco di colore e calore, grazie a modelli morbidi, ma facili da lavare, che permettono di camminare a piedi scalzi anche nelle stagioni più fredde.

Inoltre hanno una valenza molto importante sotto l’aspetto della sicurezza: una passatoia posta in prossimità del lavello evita che l’acqua possa ristagnare sul pavimento e renderlo scivoloso, costituendo un possibile pericolo.

tappeto-cucina

Collocato sotto il tavolo della cucina, abbellisce il mobile stesso e permette di giocare con i colori a tema o in contrasto in base al risalto che si vuole dare del tavolo.

Per ulteriori approfondimenti si consiglia l’articolo Tappeti da cucina: scegliere quello giusto.

Rinnovare la cucina con le piante

Le piante hanno la forza, in qualunque ambiente vengono sistemate, di trasmettere vitalità ed energia, grazie ai loro colori e profumi.

Da sole riescono ad abbellire e rendere nuovo qualsiasi stanza della casa.

Prendersi cura di una piantina o di un fiore, diventa un passatempo che aiuta a tenere impegnata la mente con un’attività manuale e nello stesso tempo produce soddisfazioni nel vedere la pianta fiorire e crescere rigogliosa.

capelvenere-cucina

La cucina è l’ambiente della casa in cui le piantine aromatiche ed officinali diventano protagoniste assolute: lungo il bordo della finestra, sui ripiani dei mobili o predisponendo una serie di mensole dove potere disporre le erbe aromatiche che si riveleranno molto utili quando si è ai fornelli, essendo nello stesso tempo un elemento di decoro, ma anche un utile ingrediente per molte ricette.

piantine-cucina-davanzale

Quando si è intenti a preparare un sugo od un piatto delizioso, le erbe aromatiche possono contribuire a dare quel sapore in più che impreziosisce le nostre creazioni culinarie. Piantine di basilico, maggiorana, erba cipollina, menta, prezzemolo diventeranno preziosi aiutanti oltre a trasmettere il loro profumo nell’ambiente.

Per consigli su quali siano piante e fiori più indicati: Piante da cucina.

Rinnovare la cucina in stile rustico con le pentole appese e pietre

Adorate le cucine rustiche di campagna, che vi ricordano i momenti dell’infanzia, quando trascorrevate l’estate assieme ai nonni ed ammiravate lo splendore di quel pentolame antico che brillava appeso alle pareti, merito del colore particolare del rame.

cucina-professionale-pentole

Replicare questo stile, anche in chiave moderna, è possibile anche nella vostra cucina: sistemare una serie di padelle e pentole costituirà una particolare soluzione di abbellimento, riproponendo elementi di vita antica.

Oggi poi, trovare questi vecchi esemplari non è complicato: in solaio sicuramente qualcosa è ancora rimasto, frutto di una lontana eredità oppure si può rimediare facendo un giro nei mercatini dell’antiquariato, per trovare quella particolare padella od un mestolo che tanto vi piace.

Se il budget lo consente, rivestire una singola parete in pietra, permetterà di avere uno stile rustico ancora più deciso. Ne vale la pena!

cucina-rustica-taverna-pietra

Rinnovare la cucina con le piastrelle decorative

Le piastrelle della cucina sono sottoposte ad un forte stress: vapori, grasso, residui di cibo e liquidi, possono compromettere nel corso degli anni lo splendore originale.

Se la sostituzione dell’intero rivestimento è una modalità, oltre che costosa, anche difficile da attuare nel breve termine per una vasta serie di problemi, si può scegliere di operare una sostituzione parziale, ricorrendo a piastrelle decorative.

Cambiare il paraschizzi originale, scegliendo una serie di piastrelle che risaltino per colori e linee geometriche, è una soluzione che permette di rendere più vivace la zona dei fornelli.

A tal proposito, senza spendere una fortuna, le aziende che producono piastrelle hanno spesso rimanenze di magazzino o pezzi singoli che possono essere acquistati con grossi sconti.

Per impreziosire l’ambiente si può decidere di acquistare le ceramiche vietresi, un vero capolavoro di manifattura artigianale italiana che, con i loro colori brillanti ed intensi possono da sole rendere lo spazio della cucina un luogo ancora più bello, anche se sistemate in maniera casuale.

cucina-ceramiche-vietresi-

Rinnovare la cucina cambiando il pavimento

Se la rimozione dell’intera superficie è un’operazione indicata quando si intende procedere ad un totale rinnovamento dell’abitazione, si può scegliere di modificare la pavimentazione mediante la posa di un comodo e pratico laminato sulla pavimentazione già esistente.

cucina-pavimento-ceramica-geometrie

Si tratta di un tipo di pavimentazione molto semplice da montare grazie alla tecnica dell’incastro. Interessanti le soluzioni parquet e laminati IKEA,  molto facili da montare.

In questo modo si evita la formazione di polvere e di ogni sorta di disagio derivante dalla rimozione dell’intera superficie.

soggiorno-piccolo-tavolo

Per ulteriori approfondimenti: Pavimento migliore per la cucina

Rinnovare la cucina con gli adesivi o stickers murali.

Incollare gli adesivi sulle ante dei mobili e sulle pareti stesse è una maniera alternativa per cambiare aspetto alla stanza con una piccola spesa.

Il frigorifero può trasformarsi in un simpatico mobile dall’aspetto umano mentre sulle ante fanno la comparsa piccoli paesaggi o linee geometriche che personalizzano la sala.

In commercio, nei grandi negozi di bricolage e online, c’è una vasta gamma di stickers adesivi adatti a rivitalizzare gli ambienti. Non manca poi la possibilità di intervenire sui rivestimenti, con gli adesivi murali per piastrelle.

adesivo-cucina-2

Da disegni di personaggi alle frasi celebri dei film, ampia scelta: in questo modo renderete davvero unica la vostra cucina.

Rinnovare la cucina con una libreria

Per organizzare al meglio i libri di ricette che avete sparso per casa o tradizionalmente riposto su alcune mensole o in qualche cassetto, uno spunto può essere quello di sistemare una libreria in prossimità del tavolo, della penisola o di una dispensa.

libreria-cucina

Sistemare in ordine, divisi per argomenti, i libri di ricette, volumi ed i vari dispensari che avete accumulato con cura nel corso degli anni, con i segreti che gelosamente custodite, renderà lo spazio molto più funzionale.

In alternativa si possono fissare delle mensole di fianco ai mobili della cucina così da avere sotto mano i vostri libri.

libreria-cucina-2

Rinnovare la cucina dipingendo i pensili

Non vi riconoscete più nell’attuale stile della cucina. I colori scelti molti anni fa non accendono più il vostro entusiasmo, ma cambiare interamente i mobili risulterebbe una spesa eccessiva, oltre al fatto che gli arredi attuali sono ancora perfetti, con ante e maniglie come nuove.

Dipingere con una nuova tinta i pensili della cucina è allora la soluzione che risolve il problema con pochi soldi. Scelto il tipo di vernice adatta al materiale con cui sono stati realizzati i mobili, si può procedere a tinteggiare ante e pensili con il colore che sembra più idoneo, potendo anche provare ad abbinare le tinte, dipingendo in maniera diversa i ripiani.

Il nuovo tocco di colore porterà a nuova vita la mobilia. Per un effetto migliore si consiglia di scegliere tinte forti che rendono meno visibili imperfezioni.

Puntare ad uno stile come l’industrial o lo shabby chic, rende invece le imperfezioni, elementi fondamentali dell’abbellimento della cucina.

cucina-piccola-rossa

Si tratta solo di procedere con cautela, per quanto riguarda la scelta delle vernici più adatte, facendovi consigliare in negozio o da un amico imbianchino. Poi, armati di pazienza e di ottimi strumenti di lavoro, come pennelli, rulli e tutto il necessario per non sporcare, si può iniziare il lavoro.

Un buon consiglio è di realizzare un’anta per volta, in modo da valutare l’effetto che fa il risultato finale.

Rinnovare la cucina cambiando stile

La cucina in legno è una classica scelta. Durata, linee e lavorazioni artigianali, spesso su misura, sono fattori importanti quando si vuole arredare l’ambiente, spendendo non poco, ma sapendo che la scelta verrà ben ammortizzata nel corso degli anni.

shabby-chic-stile

Poi, con il tempo, vogliamo cambiare volto alla cucina, pur conservando i mobili che tuttora dimostrano la loro resistenza. Possiamo decidere di cambiare stile, indirizzandoci verso una delle linee di tendenze maggiormente in voga che risponde al nome di stile shabby, che poi si è coniugata in evoluzioni ulteriori come lo shabby chic ed il neo shabby.

Lo stile shabby può benissimo essere interpretato partendo dal verniciare con effetto anticato i mobili in legno, provvedendo a sostituire le maniglie dei pensili con qualche modello retrò e vintage.

cucina-esterna-shabby

Poi, per riparare dalla luce del sole, tende dal sapore antico si trovano facilmente in commercio, con ricami e linee particolari che ricordano molto i colori delle case di campagna di un tempo.

tende-cucine-shabby

Un occhio all’illuminazione non può mancare, con lampade e lanterne che sembrano trasformare e stravolgere quella cucina moderna che ormai non saprete più riconoscere.

Per conoscere ed approfondire l’argomento, saranno utili le guide:

Rinnovare la cucina con l’illuminazione

Intervenire sui punti luce in cucina è importante per migliorare la funzionalità e la sicurezza dello spazio mentre si è intenti a lavorare ai fornelli.

Sistemare una serie di lampade ed appliques in più, oltre a contribuire ad una miglior illuminazione, può mettere in risalto alcuni aspetti della stanza finora poco esaltati.

illuminazione-led-cucina-6

Ad esempio, se la cucina dispone di un tavolo da pranzo, una lampada a stelo di design, con un ampio paralume, può rendere lo spazio molto più moderno, per improvvisati spuntini ed aperitivi con amici.

cucina-industrial-lampadari

Il led si rivela un modo straordinario e moderno per illuminare la cucina. Merito dell’enorme numero di ore di lavoro che una lampadina led può assicurare e del fatto, non secondario, che è possibile scegliere fra infinite tonalità di colore, per avere in momenti diversi dell’anno una cucina nuova e più colorata.

Vedere la guida: come illuminare la cucina.

Rinnovare la cucina cambiando ed aggiungendo elettrodomestici

Intervenire sulla cucina può anche significare acquistare quegli elettrodomestici che possono essere elementi decorativi con il loro design ed i loro colori.

robot-cucina-migliori

Fatto un elenco delle possibili elettrodomestici attrezzature che vi potrebbero risultare utili, occorre pensare anche a dove sistemarli, dovendone fare uso in maniera pratica e senza abbandonali in un cassetto, sul ripiano più alto della cucina, per poi terminare in soffitta o in qualche mobile difficilmente accessibile.

Oltre agli elettrodomestici, può essere il momento di sostituire alcuni vecchi utensili da cucina, come gli immancabili coltelli oppure di aggiungere altri modelli al vostro set di partenza, il che vi permetterebbe di preparare quei particolari piatti che avete sempre sognato di realizzare.

coltelli-da-cucina-pesce-2

Guide alla scelta degli elettrodomestici perfetti per la casa

Rinnovare la cucina con un angolo bar

Quando invitate gli amici a casa per un drink, avete l’abitudine di sedervi nel living, stazionando sul divano, davanti alla tv .

Perchè non creare una piccola postazione in un angolo della cucina dove sedersi, un bar in miniatura con un tavolino su cui appoggiare bottiglie, bicchieri, qualche piccolo antipasto per stimolare l’appetito e rimanendo in totale relax.

Si può optare per tavolini a colonna, tipici di bar e locali notturni, in metallo a cui abbinare un paio di sgabelli alti, quando lo spazio vi consente di realizzare un vero angolo dedicato alla degustazione.

mensola-angolo-bar

Oppure, una mensola che, attaccata al muro, può essere facilmente abbassata quando non se ne ha bisogno e che, una volta alzata, diventa un comodo ripiano.

Sgabelli richiudibili oppure impilabili, rendono facile la realizzazione del vostro piccolo bar casalingo in pochi istanti.

Guida: come creare un angolo bar in casa.

piccolo-angolo-bar

Rinnovare la cucina cambiando il lavello

Il lavello mostra la sua utilità quando si è in fase di preparazione di piatti complessi che richiedono diverse elaborazioni ed operazioni, potendo provvedere agevolmente al lavaggio degli alimenti e delle stoviglie, mentre le pentole sono sui fuochi.

lavello-franke

La presenza del calcare nell’acqua dunque può condizionare pesantemente la sua durata e resistenza.

E provvedere alla sostituzione del lavello, può essere l’occasione per sistemare un importante accessorio, il tritarifiuti, che permette di evitare l’odioso problema delle tubature otturate.

lavabo-cucina

Per quanto riguarda il lavello, sono tanti i materiali che si possono scegliere per dare un tocco di design alla cucina sfruttando anche questo elemento: acciaio inox, pietra, fragranite, materiali sintetici, acrilici, ceramica, c’è davvero l’imbarazzo della scelta, potendo trovare il modello ideale che ben si abbini con l’arredo della cucina

Un’interessante guida per affrontare la scelta del cambiamento è Lavello cucina: quale scegliere?

Rinnovare la cucina sostituendo le maniglie

Idea low cost per rinnovare la cucina è quella di cambiare le maniglie delle ante e dei pensili.

Smontare i vecchi pomelli è un’operazione molto semplice, dovendo provvedere a svitare i fermi con un cacciavite ed a sostituirli con modelli nuovi, per colore e forme.

cucina-tappeto–

Inoltre si può davvero rinnovare, passando da maniglie in metallo a pomelli in legno, che si potranno poi dipingere con assoluta libertà, vedendo l’effetto che procura.

Rinnovare la cucina cambiando la porta

Quando si vuole un ambiente unico con il soggiorno, si può eliminare la porta attraverso cui accedere alla cucina.

E’ un modo originale, che permette di rendere l’ambiente di casa più simile ad un open space, in cambio di una minor privacy.

cucina-open-space

Una soluzione in stile country sono le porte saloon, che sembrano replicare gli ambienti del Far West. La vasta scelta in commercio di modelli per colori, forme e dimensioni permette di trovare quello che fa per voi.

porte-saloon-cucina

Quando poi si ha bisogno di facilitare il passaggio continuo da una stanza all’altra, è possibile bloccarle tenendole aperte, agganciandole al muro: in questo modo, quando si vorrà apparecchiare la tavola in sala, non si avrà il timore di far cadere piatti e bicchieri in seguito ad urti.

Se invece si desidera semplificare l’ingresso/uscita nella stanza, ci si può indirizzare verso un modello di porta scorrevole a filo muro: l’ambiente potrà rimanere isolato dal resto della casa in termini di rumori mentre odori e vapori provenienti dal locale non si diffonderanno nelle altre sale.

parete-scorrevole

Rinnovare la cucina cambiando il piano di lavoro

Una svolta decisa è procedere al cambio del piano di lavoro della cucina, soprattutto quando questo è molto vecchio e rovinato. Per la sua dimensione e forma, oltre al ruolo che svolge, rinnovare il piano di lavoro è un passaggio che non può essere facilmente realizzato da soli, a meno di non essere esperti in falegnameria.

cucina-ad-angolo-classica

Affidarsi ad artigiani del legno per una realizzazione su misura è la scelta migliore: sapranno consigliare e fornire indicazioni su eventuali modifiche che si possono apportare, oltre a poterlo rivestire con colori ed intarsi degli angoli realizzati secondo i vostri desideri.

Rinnovare la cucina: galleria delle immagini

Vediamo tante idee e spunti di cucine ed esempi di ammodernamento consultando la galleria delle immagini.


Vuoi essere aggiornato sulle ultime tendenze?

Accedi gratuitamente ai nostri video e guide sul fai da te, promozioni e sconti.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta