Mansarda


Mansarda calda? Come rinfrescarla d'estate Mansarda

Mansarda calda? Come rinfrescarla d’estate

Hai una mansarda d’estate che diventa una “sauna”? Niente paura, perché puoi rimediare a questo prob...


Viaggiare nello spazio nella mansarda futuristica Mansarda

Viaggiare nello spazio nella mansarda futuristica

Forme circolari e motivi rettangolari utilizzati nel design di una mansarda arredata secondo la visi...


Mansarda eccentrica per gli amanti dello stile anni 80 Mansarda

Mansarda eccentrica per gli amanti dello stile anni 80

L’arredamento eccentrico dello stile anni 80 per il progetto di ristrutturazione di una mansarda. An...



Stile moderno: essenzialità per arredare la mansarda Mansarda

Stile moderno: essenzialità per arredare la mansarda

L’influenza del design moderno per arredare gli interni della tua mansarda creando uno spazio pulito...


L'estetica raffinata dello stile Provenzale per la tua mansarda Mansarda

L’estetica raffinata dello stile Provenzale per la tua mansarda

Decorare una mansarda dalle forti inclinazioni, finestre piccole e diverse altre scomodità seguendo ...


L'accattivante fascino dello stile newyorkese per la tua mansarda Mansarda

L’accattivante fascino dello stile newyorkese per la tua mansarda

L’estetica urban e al contempo eclettica dello stile newyorkese per l’arredamento di una mansarda. C...


Il misterioso fascino di una mansarda in stile etnico Mansarda

Il misterioso fascino di una mansarda in stile etnico

Come proporre lo stile etnico nella tua mansarda, combinando souvenir, oggetti d’antiquariato e comp...


L'affascinante mondo dello stile country in mansarda Mansarda

L’affascinante mondo dello stile country in mansarda

I materiali in legno, le tonalità calde e il calore dello stile country renderanno la tua mansarda u...


Illuminare la mansarda: 4 metodi infallibili Mansarda

Illuminare la mansarda: 4 metodi infallibili

L’idea di illuminare la mansarda non è mai stata così semplice. Ecco 4 soluzioni...


Arredare la mansarda in stile industriale: il fascino del vintage Mansarda

Arredare la mansarda in stile industriale: il fascino del vintage

Strutture architettoniche in ferro battuto e travi a vista impreziosiscono la tua mansarda arredata ...


Da un punto di vista architettonico , la  mansarda è un ambiente che viene ricavato da un sottotetto. Il termine è di origine francese: mansarde, tratto dal suo inventore, nonché architetto francese François Mansart.

Il sottotetto è praticamente uno spazio che può essere ricavato tra il tetto e il solaio, corrispondente all’ultimo piano dell’appartamento; permette di avere una miglior vista rispetto a tutte le altre unità, proprio perché è collocato ad un’altezza maggiore.

Rappresenta la location più affascinante e intima della casa, lontana dalla strada e dai rumori.

Costituita da un angolo concavo tra due falde inclinate del tetto, non presenta un volume omogeneo, ma al contrario è caratterizzata da zone più alte e spaziose, corrispondenti alla parte centrale del tetto (parte del colmo) e zone in cui la falda del tetto gradualmente, va a ridursi (zona di gronda).

Le altezze medie e minime, a cui fare riferimento variano in base alle norme vigenti regionali, in cui l’immobile è situato.

Secondo la legge il sottotetto non è abitabile, al contrario una mansarda lo è, ed il suo valore economico è di gran lunga maggiore, ma per essere considerata tale, deve rispondere a tutta una serie di requisiti:

Altezza minima interna: è il calcolo dell’altezza media ponderale, viene misurata dal piano del pavimento al punto di colmo, deve essere superiore al 1,50 m.

Altezza minima del pavimento: non deve essere inferiore a 2,7 m per gli ambienti a uso soggiorno e a 2,4 m per bagni e corridoi; se le altezze sono inferiori, questi vanno impiegati come armadi o ripostigli.

Rapporto areoilluminante: è dato dal rapporto tra la superficie di calpestio e quella delle finestre, rapporti minimi previsti da ciascuna legge regionale.

Viene calcolato per rendere possibile l’apertura sia di finestre verticali, sia di lucernari, in modo da garantire il giusto ricambio d’aria e la giusta illuminazione.

L’aspetto più vantaggioso di questi ambienti è quello di godere di una luce zenitale (dall’alto), cosa impossibile in tutte le altre zone della casa.

Ne risulta quindi un’illuminazione costante durante tutta la giornata, che dona un bellissimo effetto, grazie alla luce naturale diretta che valorizza molto lo spazio abitabile.

Questa collocazione però è causa di un notevole surriscaldamento dell’ambiente sottostante, perciò è fondamentale la valutazione del pacchetto tetto e la ventilazione naturale, con lucernari a tetto, magari apribili anche meccanicamente.E’ comunque consigliato affidarsi ad un tecnico.

Strutturalmente a seconda dell’altezza media, della calpestabilità del solaio, delle modalità di accesso e dalla presenza o meno di finestre, si distinguono  due tipologie:

-camera d’aria, ambiente privo di solaio e adatto a sopportare peso di persone e cose, utilizzato esclusivamente per proteggere l’ultimo piano dell’edificio.

-soffitta, ovvero ambiente non abitabile ma idoneo soltanto come deposito, stenditoio, ecc.

I tetti mansardati possono essere: concavi curvi o svasati, tipicamente visti su grandi edifici e palazzi; convessi a forma di “S” o a forma di campana o dritti, con una leggera pendenza sul pannello superiore, poco visibile dal suolo.

Le mansarde con soffitto in legno, in genere presentano delle travi a vista; esistono anche altre alternative, con travi in cemento caratterizzate da linee più pulite e meno pezzi o in metallo.

Altezze e spazi poco regolari, permettono di creare pratiche soluzioni. Spesso è opportuno ricorrere a complementi d’arredo su misura, per sfruttare al massimo le zone e gli spazi non vivibili.

Può essere utilizzato come deposito (ad es. per  oggetti fuori uso) oppure all’interno di edifici condominiali  può contenere: centrali termiche, cisterne per l’acqua o semplicemente essere sfruttato come magazzino condominiale.

Nelle abitazioni monofamiliari, una mansarda può contenere al suo interno  qualche ambiente aggiuntivo rispetto al resto della casa (ad es. una camera da letto, uno studio o una cabina armadio).

Oppure può essere adibito ad un vero e proprio appartamento, completo di camera, cucina e bagno. Queste tipologie di varianti, dipendono principalmente dalle dimensioni del sottotetto.

Talvolta  è possibile ricavare anche un terrazzo, ottenendo uno spazio esterno come “prolungamento” del soggiorno, in genere bucando la falda del tetto oppure dei camminamenti esterni, all’interno della sagoma del tetto.

Soluzione astuta sono le finestre da tetto che fungono da piccoli balconcini, con il battente inferiore che si porta in posizione aperta fino a formare un parapetto sui tre lati.

Queste soffitte, adibite a veri e propri appartamentini chic, sembra stiano diventando il “nido d’amore” all’insegna del romanticismo, per le coppie più giovani e meno giovani. Ampiamente ricercate anche da single per trovare la propria indipendenza.

Un vero e proprio “must-have” soprattutto per le villette monofamiliari, in cui la mansarda non può proprio mancare, magari creata per i ragazzi, che di tanto in tanto amano isolarsi e coltivare i propri interessi, oppure per la camera degli ospiti.

In poche parole la mansarda è quell’ambiente che accoglie e raccoglie grandi e piccini.