Stile girly: consigli su come arredare una mansarda

Autore:
Rossana Briga
  • Giornalista pubblicista

Quello del girly è uno stile davvero particolare: per certi versi, nel momento in cui ti imbatti in un ambiente arredato in questo modo, ti sembra di entrare in un mondo fatato, quasi fuori dal tempo e dal mondo. Con le caratteristiche che ricordano un po’ le camerette dei bambini ed un po’ le Barbie, questa tendenza si sta facendo strada e sta spopolando in diversi ambiti. 

Stile girly: consigli su come arredare una mansarda

Lo stile girly, come suggerisce la parola stessa, prende ispirazione da oggetti e colori che ricordano l’universo femminile, delle ragazze. L’uso intenso del rosa e un gusto che ricorda molto il mondo delle bambole e delle Barbie, sono al centro di un universo molto ampio di colori e tendenze.

I colori, principalmente, sono una fonte inesauribile per questo stile, ma con una sola regola: devono essere tenui, i classici colori pastello. Non c’è spazio, dunque, per i quelli scuri e forti: solo in questo modo possono essere d’aiuto in un ambiente che deve ricordare quello infantile. Rosa, violetto, azzurro e verde, uniti nello sforzo di rendere unico e confortevole il nostro regno.

Proprio per questo motivo, forse, si è portati a pensare che sia uno stile prettamente adolescenziale, un micromondo che si adatta bene solo alle camerette, ma in realtà si rivela essere una tendenza molto amata anche dagli adulti. Gli arredamenti e gli oggetti che lo compongono, infatti, sono sostanzialmente amati anche dai meno giovani perché ricordano caratteristiche comuni al mondo fiabesco.

In questo articolo, proveremo ad adattare lo stile girly ad una mansarda. L’impresa di rendere unica una zona così particolare non è mai semplice perché certe volte lo spazio a disposizione è minore rispetto al necessario, ma con i giusti accorgimenti, siamo sicuri che riuscirai a renderle onore come si deve.

Stile girly: consigli su come arredare una mansarda

Arredare il soggiorno in stile girly

Stile girly: consigli su come arredare una mansarda
Arredare il soggiorno in stile girly

Si tratta di uno degli ambienti principali della mansarda ed il luogo dove si passa più tempo e in cui si radunano ospiti e parenti. Unirlo allo stile girly può essere una passeggiata se la si osserva da un punto di vista specifico: dev’essere il regno dei colori pastello.

Accanto ad un divano, magari bianco o beige, in modo tale da rendere giustizia a tutta la cornice della stanza, potrai sbizzarrirti come meglio credi. Le pareti, ad esempio, potranno essere dipinte di bianco, ma anche di rosa o di violetto, mentre al centro della scena potrai mettere un tavolino – anch’esso rigorosamente bianco – a cui affiancare un tappeto soffice e dalle tinte rosee.

L’arredamento, fondamentale per lo stile girly, deve richiamare a sé tutto ciò che ricorda i colori tenui: dai fiori, ai cuscini, alle sedie, tutto.

Arredare la camera da letto in stile girly

Stile girly: consigli su come arredare una mansarda
Arredare la camera da letto in stile girly

La stanza da letto è forse quella più semplice da arredare secondo questo stile. Ricordi come era la tua stanza da piccolo? Ti ricordi i dettagli? Ecco, è tutto lì, nei dettagli. Se ti piacciono i poster, usali, e non lesinare su quadri e raffigurazioni.

Fai particolare attenzione ai mobili, che devono essere di colore chiaro, pastello, ancora meglio se bianchi. Per rendere il tutto ancora più unico, potresti aggiungere anche qualche lucina a parete qua e là, in modo tale che l’ambiente prenda vita anche di notte.

Per quelli che amano particolarmente questo stile, poi, c’è un altro consiglio: munitevi di un letto a baldacchino ed il gioco sarà fatto.

La zona studio

Stile girly: consigli su come arredare una mansarda
La zona studio

Molto spesso questa zona è all’interno della camera da letto, ma per chi ha una mansarda abbastanza ampia da riuscire a ritagliarne uno spazio tutto suo, ecco qualche idea. Come sempre, non badate ad esagerare con i dettagli e gli elementi che la costituiscono: quello girly, infatti, è uno dei pochi stili che riesce ad evitare l’appesantimento dell’ambiente.

Dopodiché le armi in vostro pugno sono molte: dalla scelta della scrivania, ai dettagli della parete e della stanza stessa. Se volete, nella stessa zona, potete mettere anche aggiungere una piccola toeletta trucco, in modo tale da riuscire a ritagliarvi un piccolo spazio da dedicare a voi stessi durante la giornata.

Se, al contrario, non siete amanti di questo genere di cose, un altro angolo che potreste ritagliarvi è quello dedicato alla lettura: anche in questo caso, i colori ed i dettagli la devono fare da padrone per rendere piena giustizia allo stile girly.

Arredare la cucina in stile girly

Stile girly: consigli su come arredare una mansarda
Arredare la cucina in stile girly

Mobili bianchi, sedie rivestite con i colori pastello, dettagli rosa e violetto sono solo alcuni dei consigli che possiamo darvi per rendere unica la vostra cucina. Non abbiate timore ad arricchire l’ambiente con qualche fiore o pianta e abbiate cura di ricercare lo stile girly in ogni angolo della stanza.

Per i più appassionati, esistono anche delle varianti: ad esempio, i mobili della cucina possono anche essere rosa o violetto, ma anche verde, in modo da richiamare i colori tenui. Anche il frigorifero e la cucina, se a vista, possono essere “travolti” da questa ondata e riprendere i colori qui sopra elencati.

Insomma, l’unico comandamento da seguire è quello di non mettere un limite alla vostra creatività e alla voglia di esplorare.

Stile girly: consigli su come arredare una mansarda: foto e immagini

Nella gallery tante altre idee e proposte per trovare la soluzione adatta.