Shabby chic: 10 errori da non fare assolutamente


Arredare casa in stile shabby chic senza commettere errori. I 10 errori da evitare per chi intende avvolgere il proprio appartamento con il fascino dell’antico e di arredi raffinati ed eleganti.

shabby-chic-patio


Arredare in stile shabby chic una o più stanze di casa, per conferirgli quell’aurea di vintage che tanto piace ultimamente agli arredatori ed agli interior designer, è molto più di una semplice moda del momento.

La tendenza che ama le cose antiche e del passato, ridonando nuova vita mediante trattamenti artigianali, ha portato allo sviluppo di tante attività, diffondendosi mediante corsi e libri che hanno portato la cultura shabby chic in ogni angolo del mondo.


Shabby chic: 10 errori da non fare assolutamente

bagno-stile-shabby-chic-2

Arredare un appartamento, piuttosto che una stanza, per così dire vintage, prevede la conoscenza della materia, per evitare che si incappi in errori che portino insoddisfazione personale. Ecco allora una serie di consigli e di cose da non fare, per avere il risultato che ci si attende:

  1. Colori pastello eccessivi
  2. Esagerare con il bianco
  3. Appesantire l’ambiente
  4. Sentirsi a disagio
  5. Esagerare con l’effetto vintage
  6. Mancanza di uno specchio
  7. Luci fredde
  8. Dimenticarsi dei fiori
  9. Scarsa manutenzione
  10. Confondere lo stile shabby chic con il provenzale

Colori pastello eccessivi

shabby-chic-sala-da-pranzo

Si scrive shabby chic e subito si pensa alle tinte sfumate e pastello che tanto appaiono delicate. Tuttavia il matrimonio alla lunga  potrebbe stufare: può bastare qualche accenno di rosa cipria ed antico, azzurro carta da zucchero o lilla per avere un ambiente in sapore vintage, ma mai eccessivo.

Esagerare con il bianco

shabby-chic-sala-da-pranzo-22

 

Il bianco è il colore della purezza e della neutralità, che regala piacere e soddisfazione alla sua semplice vista, anche poi declinato in versione più antiche ed appesantite dalla patina del vintage.

Troppo spesso però, cadere nell’errore di esagerare con il bianco per mobili ed arredi rischia di identificare l’ambiente come arredato in stile scandinavo o in total white, strade totalmente diverse rispetto a chi ama arredare nel rispetto del passato.

Appesantire l’ambiente

shabby-chic-sala-da-pranzo-2

Arredare in stile shabby chic non è trasformare l’appartamento in un piccolo bazar o negozio d’antiquariato. Sono importanti le sedie, il tavolo in legno piuttosto che la credenza recuperata in soffitta, ma tentare di riempire ogni mensola o spazio vuoto con complementi d’arredo in stile, rischia soltanto di creare un gran caos nell’abitazione, sicuramente non utile a rendere confortevole la vita domestica.

Sentirsi a disagio

neo-shabby-chic

Ogni stile ha i suoi lati positivi e negativi, con eventuali controindicazioni quando si procede ad un cambio o rinnovamento totale dell’arredo e dei suoi principali componenti.

Spesso poi, capita di innamorarsi di una particolare tendenza soltanto perchè si è sfogliato una rivista che mette in risalto le cose belle ed eleganti, ma senza avere la reale percezione di viverci dentro.

Prima di cambiare, sarebbe consigliabile fare un giro nei negozi e mercatini dell’antiquariato provando e simulando esperienze di vita shabby chic. Magari una sedia in paglia color beige piuttosto che un tavolino da caffè in metallo vi piacerà soltanto da toccare con mano, ma non da usarlo tutti i giorni.

Esagerare con l’effetto vintage

shabby-cucina-2

I segni del tempo sugli oggetti ed arredi è uno dei fattori che aiuta il profano a riconoscere lo stile shabby chic. Esagerare con l’anticato però, farebbe apparire la situazione alquanto irreale, scadendo nel delabrè o, ancora peggio, nel fare credere agli ospiti che l’abitazione sia abbandonata da tempo.

Meglio dunque scegliere con cura gli arredi, abbinando i colori, senza tralasciare la modernità di alcuni elettrodomestici piuttosto che impianti di illuminazione che vi daranno maggior sicurezza in casa.

Mancanza di uno specchio

shabby-chic-colore-malva

Lo specchio in casa, magari poggiato al pavimento oppure di ampie dimensioni e posizionato all’ingresso, è uno di quei trucchi che solitamente si usa per ingannare la vista e far credere di avere un appartamento più grande.

Nello stile shabby chic lo specchio di per sè elemento principale, oggetto bello da vedere ed utile al tempo stesso. Facile trovarne un esemplare dalla ricca cornice, con ampie decorazioni ed intagli, dalle forme sinuose ed irregolari: non averne uno in casa sarebbe davvero un peccato.

Luci fredde

bagno-shabby-chic-vasca

Attenzione alla scelta dell’illuminazione; per porre in risalto l’eleganza e l’effetto antico dei mobili, meglio tenersi alla larga da luci fredde, impersonali e fluorescenti. Il risultato migliore si avrà con luci calde e soffuse, una maniera anche romantica di arredare.

Dimenticarsi dei fiori

ciano-shabby-chic

Un angolo floreale è sempre piacevole, qualunque sia lo stile d’arredamento scelto per casa. Poi, a maggior ragione in un appartamento che vuole ispirarsi ad emozioni antiche e spesso di campagna, non vedere qualche mazzolino di fiori di campo o piantine in vasetti in metallo argentato, è davvero fuori luogo.

Senza trasformare l’abitazione in una selva equatoriale, qua e la qualche piantina su mensole, tavolini o mobili alti, permette a tutti di identificare la vostra passione per lo shabby chic.

Scarsa manutenzione

shabby-chic-stile

Una tendenza d’arredo che ha nell’uso abbondante di mobili in legno l’elemento imprescindibile, impone di avere una determinata ed attenta cura negli oggetti, affinchè il materiale si conservi nel tempo.

Il legno richiede molto più tempo per la pulizia, oltre al fatto che un minimo di manutenzione va comunque fatta per evitare deterioramenti rapidi.

Confondere lo stile shabby chic con il provenzale

soggiorno-stile-provenzale-23

Per chi non è a conoscenza dell’argomento, la confusione fra stile provenzale e shabby chic potrebbe essere dietro l’angolo.

I mobili in stile provenzale non vengono trattati con la tecnica del decoupage e conservano una varietà di colori, presentando, assieme alla tinta naturale del legno, colori pastello.

Inoltre le venature del legno sono solo apparentemente visibile, al contrario dello stile shabby chic nel quale appaiono evidenti. Poi, per lo stile provenzale, non può mancare l’uso sapiente di arredi in ferro battuto.

Davide Bernasconi
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger
  • Esperto di Arredo e design

Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta