Shabby chic

Shabby chic indica uno stile che ripropone gli ambienti decapati delle vecchie case di campagna, che sia un antico autentico oppure ottenuto, e abbinato a dettagli chic. Significa letteralmente Chic Rovinato, a giustificare i mobili con la vernice decadente e rovinata.

Si tratta di uno stile che nasce per le case di campagna, ma si presta perfettamente anche per gli appartamenti cittadini e le case vista mare.

Cenni storici

The World of Interiors, una rivista inglese, conia per le prima volta nel 1980 il termine Shabby Chic.

Questa corrente nasce in Gran Bretagna ma non mancano influenze francesi, tipiche dello stile provenzale, e svedesi.

Si tratta dello stile tipico dei cottage di campagna, delle famiglie borghesi di fine 800, con influenze provenzali. Questo stile si può constatare sia nelle strutture delle abitazioni che nell’arredamento e nei piccoli oggetti.

Lo stile Shabby chic oggi è considerato uno dei stili di arredamento e design più seguiti e amati, non solo per l’allestimento delle abitazioni ma ricorrente anche durante gli eventi più importanti, come i matrimoni.

Lo stile shabby è caratterizzato da auree romantiche, contraddistinte da eleganza e raffinatezza.

Viene utilizzato in tutti gli ambienti della casa, poiché è uno stile che è facile da collocare.

Caratteristiche

Per riprodurre questo stile è importante concentrarsi sulla ricerca di pezzi e complementi d’arredo vintage e dettagli che presentano effetti anticati.

L’usura, infatti, è la vera protagonista di questo stile. Che sia autentica o ricreata, è importante che i vari complementi d’arredo presentino tracce di invecchiamento.

Non tutti mobili sono adatti a interpretare questo stile.

I mobili dal design moderno o troppo lineari, invece, stonano nel contesto e non sono adatti a ricreare l’ambientazione classica ed elegante. Bisogna focalizzarsi su elementi con fregi, decorazioni, credenze e bauli. Tutto arricchito da pizzi e merletti.

I tessuti sono degli altri grandi protagonisti: oltre ai pizzi, che abbiamo gia citato, si a tessuti naturali, cotone, canapa e iuta. Anche per i colori va bene orientarsi sulle texture naturali e sobrie, come il color panna, il color avorio o il giallo chiaro.

Per quanto riguarda le decorazioni, rientrano nello stile tipicamente Shabby Chic i pattern floreali, la scale dei rosa e dei viola, scritte in stile vittoriano.

Lo stile Shabby Chic richiede la cura di ogni dettaglio, ma non risulta uno stile pesante od obsoleto.

Alcuni dei dettagli che sono sempre presenti nelle ambientazioni a carattere Shabby Chic sono i fiori, in particolare i fiori di campo raccolti in bouquet e i fiori di lavanda.

I fiori sono un elemento imprescindibile per questo stile, vanno a porre l’accento sull’ambientazione antica e sulle sue storie da raccontare.

Anche il ferro battuto è protagonista dello stile Shabby. I letti, le testiere dei letti e i bastoni per le tende vengono scelti in questo materiale.

Oggettistica

Anche i piccoli oggetti contribuiscono a rendere ineccepibile l’ambiente shabby chic.

I principali elementi da scegliere sono le candele, i vasi di fiori freschi, le cornici e suppellettili dal sapore antico.

Anche se con Shabby si indica qualcosa di trasandato, in realtà tutti gli oggetti sono posti secondo un criterio logico molto rigido e non al caso. Come ad esempio per le cornici, per le quali esistono dei veri e propri schemi, detti frame wall, per posizionarle in maniera organizzata e armonica sulle pareti.

Pezzi antichi si interpongono con sinergia a pezzi riciclati o rivisitati, come ad esempio le cassette della frutta o delle vecchie tavole di legno.

Infine, ma non per importanza, vanno citati tutti quelli che sono gli oggetti da credenza. Vecchie teiere, servizi da tè, porcellane e ceramiche andranno a riempire le mensole dei mobili, in salotto e in cucina.

Questi suppellettili sono l’apoteosi dello stile Shabby, ma anche l’essenza stessa dell’eleganza senza tempo di questo stile, poichè ci riaffiorano subito alla mente i pomeriggi trascorsi sul divano, davanti a buon libro e una tazza di tè.

Shabby Chic è anche decorazione per eventi, per matrimonio, per location da sogno.

Sono sempre di più le tenute in campagna ma anche verso il mare che scelgono questo stile per allestire i propri spazi.

Shabby Chic e fai da te

Poiché lo stile Shabby Chic dilaga senza sosta nelle case e negli spazi dei più appassionati, è facile trovare in giro sul web delle vere e proprie guide per rinnovare i propri mobili in chiave decapata.

Esistono molte tecniche per decapare i mobili, dalla sovrapposizione dei colori per poi passare con la carta vetrata, a tecniche più elaborate.

E’ facile e divertente cimentarsi da sé per la realizzazione del proprio spazio Shabby Chic.

 

 

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli aggiornamenti su speciali, novità ed occasioni riguardo il mondo del design. Aggiornati dal primo sito in Italia in tema di design.