Parabola sul balcone o tetto condominiale: cosa serve


Quando e come si può procedere con l’installazione di una parabola sul tetto o balcone all’interno di un condominio. E’ necessaria l’autorizzazione? I divieti: regolamento condominiale, diritto altrui leso, decoro architettonico. La parabola sul balcone fa male: le teorie.

parabola-condominio

Sono sempre più gli italiani che scelgono di abbonarsi a Sky per guardare film, eventi sportivi, documentari oltre per il desiderio di imparare una lingua straniera sintonizzandosi sui canali tv esteri. Oppure, decidono di attivare una connessione internet in quanto abitano in una località non raggiunta dalla fibra ottica od il segnale dei ripetitori è molto debole.

In entrambi i casi, per poter fare ciò, è necessaria l’installazione di una parabola sul balcone o sul tetto di casa.

Se per un’abitazione indipendente l’installazione non prevede particolari norme da rispettare, se non in termini di sicurezza personale e pubblica, in un condominio possono sorgere problematiche rispetto agli altri condomini e per il decoro architettonico dell’edificio.


Quando si può installare una parabola in condominio

parabola-condominio-6

Chiunque abita in un condominio può installare una parabola sul balcone o sul tetto condominiale. Non è necessaria richiedere alcun permesso all’assemblea condominiale o all’amministratore.

Nel caso in cui l’assemblea condominiale deliberi il divieto nei confronti del condomino interessato, tale delibera deve essere considerata nulla, in quanto il diritto all’installazione sussiste sempre, a patto che non venga arrecato danno ad uno o più condomini od alle parti comuni.

Parabola in condominio: chi può vietare

Sono tre i casi che possono precludere all’installazione di una parabola:

  • regolamento condominiale
  • installazione preclude diritto altrui
  • installazione contrasta con il decoro architettonico

Regolamento condominiale

Ad ostacolare il tentativo del condomino di sistemare la parabola può essere il regolamento condominiale, il quale potrebbe contenere la norma che vieta in maniera assoluta l’installazione sul tetto o sul balcone di casa.

In questo caso è sempre consigliabile, prima di procedere con i lavori, consultare il regolamento o farne richiesta di una copia all’amministratore, in modo da evitare di sostenere costi prima, con la messa in opera, e poi successivamente, con la rimozione dell’impianto.

Installazione preclude diritto altrui

Altra situazione possibile di impedimento è dettata dal fatto che l’uso di una parabola non deve precludere l’utilizzo del medesimo spazio da parte di altri condomini. Qualora infatti il modello scelto dovesse condizionare od impedire l’installazione da parte di altri condomini di una parabola, oppure la stessa ostacoli o vincoli gli altri condomini nell’utilizzo di una parte comune, si determina una situazione che impedisce la sistemazione dell’impianto di ricezione.

Decoro architettonico

parabola-condominio-4

Infine, l’installazione di una parabola potrebbe condizionare il decoro architettonico dell’edificio e dunque essere vietata. In particolare, tale divieto sussiste quando il balcone interessato ai lavori si affaccia sulla via principale oppure le dimensioni della parabola sono enormi e tali da contrastare con l’aspetto estetico del palazzo.

A regolamentare, nello specifico, tale situazione sono gli articoli 1102 e 1120 codice civile in quanto l’installazione di una parabola in un condominio è considerata un’innovazione che può essere vietata qualora possa pregiudicare il decoro architettonico dell’edificio, un diritto che non cade mai in prescrizione e dunque ogni condomino ha facoltà di ricorrere in giudizio.

Antenna centralizzata in condominio: si può installare parabola sul balcone di proprietà?

parabola-condominio-3

La presenza di un impianto centralizzato che consente la ricezione dei canali satellitari o l’uso di internet non vieta al singolo condomino di provvedere all’installazione sul terrazzo o balcone di casa di un impianto autonomo.

A precludere la possibilità è ancora una volta il caso di ledere il diritto altrui di godere della cosa comune: qualora l’impianto dovesse arrecare o limitare gli interessi altrui, l’installazione sarà vietata.

La parabola sul balcone fa male

parabola-condominio-5

Una delle tematiche maggiormente sentite è relativa ad eventuali problemi per la salute in caso di installazione di parabole ed antenne nei pressi di abitazioni ed uffici. Potrebbe essere il caso quando si ricorre ad una sistemazione di fortuna, installando la parabola sul balcone di casa.

I campi elettromagnetici, prodotti da numerose fonti quali ad esempio i segnali radio, tv, smartphone, linee elettriche, schermi di tv e computer ed appunto le parabole, sono presenti ovunque negli ambienti moderni.

Dato per assodato che i materiali utilizzati per la fabbricazione delle parabole ed antenne siano conformi alle norme di legge in materia di sicurezza, le dicerie che indicano nella parabola per la ricezione dei canali satellitari un elemento nocivo e dannoso per la salute pubblica sono sempre tante.

Si tratta però di false indicazioni, in quanto  la parabola, che svolge la funzione di ricevitore, non emette nuove onde: si tratta infatti di un elemento che funge da specchio per le onde che provengono dal satellite: si può quindi tranquillamente smentire la frase che “la parabola fa male”.

 

Davide Bernasconi
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger
  • Esperto di Arredo e design

Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta