Ecobonus 110%: come funziona, come fare

Ecobonus 110%: come funziona e cosa bisogna fare per ottenere la detrazione con aliquota al 110% sulle spese sostenute per l’efficientamento energetico della propria abitazione. Ti spieghiamo passo passo in cosa consiste e come fare per ottenerlo.

ecobonus-come-fare

Se sei in procinto di fare dei lavori nella tua abitazione che comprendano quelli di efficientamento energetico o interventi per la prevenzione del rischio sismico, allora potrai accedere anche tu all’Ecobonus 110%. L’Ecobonus 110% è una detrazione sulle spese sostenute dai contribuenti che in questo periodo hanno deciso di rendere la loro abitazione conforme agli standard europei in tema di energia, sprechi, rispetto dell’ambiente e sicurezza in caso di terremoti.

Se sei anche tu fra questi, allora sicuramente ti starai domandando come fare per ottenere la detrazione con aliquota al 110% e rientrare così totalmente delle spese sostenute per l’ammodernamento della tua casa. In questo articolo, perciò, ti spiegheremo passo per passo, con uno schema semplicissimo e comprensibile anche ai non addetti ai lavori, tutto quello che devi sapere sul nuovo Ecobonus 110% previsto dal Decreto Rilancio 2020 e tutte le operazioni che dovrai compiere per ottenerlo facilmente e senza intoppi.


Leggi anche: Ecobonus 110%: pannelli fotovoltaici gratis per la tua casa

ecobonus-come-fare

Ecobonus: come nasce e perché

Partiamo dal principio: perché si parla di Ecobonus? Cosa s’intende esattamente con questa parola? E perché in Italia è stato necessario pensare a una misura di questo tipo? Facciamo un po’ di storia per comprendere da dove nasce l’esigenza di dotarsi di un bonus per i lavori di ristrutturazione di abitazioni private.

Per comprendere meglio le dinamiche che hanno portato oggi alla disposizione di un Ecobonus, dobbiamo partire dal Decreto Legislativo del 19 agosto 2005, n. 192 che recepisce le disposizioni stabilite a livello europeo in materia di risparmio energetico. Tali misure puntano a ridurre i consumi energetici allo scopo di raggiungere un consistente risparmio energetico, riducendo così le emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera.

ecobonus-come-fare

Per fare tutto questo, è stato necessario pensare a nuovi standard progettuali per gli edifici moderni, standard da applicare, laddove è possibile, anche alle costruzioni più vecchie, con un sistema di ammodernamento ed efficientamento energetico.

Quindi, nuovi impianti di condizionamento, nuovi sistemi d’illuminazione, sistemi che consentano l’isolamento termico degli edifici e impediscano al calore o al freddo di disperdersi, installazione di impianti fotovoltaici, fonti di energia pulita e via discorrendo. Tutti questi ammodernamenti nel sistema edilizio italiano hanno, chiaramente, un costo, a volte anche molto alto, visto che i materiali utilizzati sono costosi e così anche i sistemi progettati.


Potrebbe interessarti: Superbonus 110%: guida completa, chiarimenti Agenzia Entrate, novità 2022

Ecco che entra perciò in gioco l’Ecobonus, una misura prevista dal Ministero dello Sviluppo Economico per chi va incontro alle costose spese per questi interventi. Lo Stato, impegnato nel raggiungimento di standard europei più alti nel campo del risparmio energetico, sostiene chi deciderà di contribuire a tale scopo.

ecobonus-come-fare

Ecobonus 110%: perchè nasce

Adesso veniamo in particolare alla misura pensata nell’anno 2020, un anno di recessione, disastroso dal punto di vista economico per tutte le famiglie italiane. Anche in questo periodo così buio per l’economia e la salute pubblica, però, il raggiungimento degli standard europei in materia di risparmio energetico non può fermarsi.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Ecco perché con il Decreto Legge 19 maggio 2020, n. 34, il cosiddetto Decreto Rilancio, il Governo Italiano ha deciso di aiutare tutti i contribuenti alle prese con lavori di efficientamento energetico.

La misura pensata per questo caso è stata definita Ecobonus 110%, cioè una detrazione sulle spese sostenute con aliquota al 110%, più alta rispetto, dunque, ai precedenti interventi in materia. Tale detrazione però può essere sfruttata dai contribuenti solo in determinati casi. Vediamo subito, schematicamente, come funziona l’Ecobonus 110% e cosa fare per ottenerlo.

ecobonus-come-fare

Come si accede all’Ecobonus 110%: schema riassuntivo

Tempistiche dell’Ecobonus 110%: saranno considerate rimborsabili soltanto le spese sostenute per i lavori di efficientamento energetico effettuati nel periodo di tempo che va dal 1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021.

Soggetti che possono accedere all’Econobus 110%

  • persone fisiche che intendono fare lavori su prime e seconde case con funzione abitativa
  • attività commerciali purchè siano svolte in locali situati in condomini con prevalenza di appartamenti ad uso abitativo, ma solo per gli interventi sulle parti comuni
  • Istituti Autonomi Case Popolari o altri istituti che rientrino nella normativa europea che si occupa di in house prividing
  • cooperative a proprietà indivisa; Onlus e associazioni di volontariato
  • associazioni e società sportive dilettantistiche, ma soltanto per quei lavori che includono gli spazi adibiti a spogliatoi.

Ecobonus 110%: come funziona e cosa bisogna fare

Lavori ammessi all’Ecobonus 110%

Per accedere alle detrazioni dovrai dimostrare di avere effettuato degli interventi di efficientamento energetico specifici. Tali lavori comprendono:

  • interventi di isolamento termico degli edifici
  • sostituzione degli impianti di climatizzazione, sia per le parti comuni dei condomini che nel caso di edifici unifamiliari o abitazioni incluse in edifici plurifamiliari ma indipendenti
  • installazione di impianti fotovoltaici
  • installazione di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici.

Documenti da presentate per ottenere l’Ecobonus 110%

I documenti da presentare sono:

  • dichiarazioni di inizio lavori (SCIA/CILA o permesso a costruire, ad es.)
  • certificazioni che l’intervento ha migliorato la classe energetica dell’edificio.

Tali documenti, fra cui l’A.P.E., sono ovviamente prodotti da tecnici specializzati e vanno poi trasmessi per via telematica all’ENEA, Ente per le nuove tecnologie, l’energia e l’ambiente. Solo in questo modo, dopo aver ricevuto il Visto di Conformità, avrai diritto a godere dell’Ecobonus.

ecobonus-come-fare

Rimborso, sconto in fattura o cessione del credito: cosa scegliere

La novità del Decreto Rilancio 2020 è che potrai decidere di ottenere un rimborso con aliquota al 110%, uno sconto in fattura o decidere di cedere il tuo credito. Vediamo quali sono le differenze tra queste tre diverse modalità.

Il rimborso è una detrazione del 110% delle spese sostenute che avviene nei 5 successivi all’eseguimento dei lavori, al momento della dichiarazione dei redditi, con rate annuali dello stesso importo. Si tratta, dunque, di una detrazione post ristrutturazione mediante rimborso IRPEF, come avviene ad esempio per le spese mediche. Dovrai, in altre parole, sostenere tutte le spese, che poi ti vedrai rimborsare in 5 anni.

Lo sconto in fattura ti consentirà di ottenere il vantaggio finanziario già prima di iniziare i lavori, infatti non dovrai sostenere tutte le spese. Lo sconto sarà applicato dai fornitori di bene e servizi che poi saranno a loro volta rimborsati.

La cessione del credito prevede che tu ceda il credito cui hai diritto ai fornitori di beni e servizi di cui usufruirai per i lavori nella tua abitazione oppure a persone fisiche o lavoratori autonomi o d’impresa, società ed enti oppure, infine, alle banche cui dovresti chiedere il prestito per la realizzazione.

ecobonus-come-fare

Ecobonus 110% come funziona e cosa bisogna fare: immagini e foto

Con il Decreto Rilancio, il Governo Italiano ha deciso di aiutare tutti i contribuenti alle prese con lavori di efficientamento energetico con un Econobus ad aliquota 110%: ecco tutto quello che devi sapere per ottenerlo.

Angelica Moranelli
  • Laurea in Lettere e diploma triennale post-laurea in archeologia
  • Master in Comunicazione e organizzazione degli Eventi
  • Copywriting, Social Media Marketing, Editing e correzione bozze
  • Autore specializzato in Lifestyle, Casa, Arredamento
Suggerisci una modifica