Come arredare la camera da letto in stile giapponese


Idee e spunti per arredare la camera da letto in stile giapponese. I fattori chiave: semplicità, minimalismo, ordine. Gli arredi che non possono mancare: letto, materasso futon, tatami, comodino, armadio, i complementi d’arredo. I consigli per l’illuminazione e la scelta dei colori. 

camera-letto-giapponese-19

Arredare la camera da letto è una delle preoccupazioni maggiori per le persone, alla ricerca di soluzioni confortevoli ed economiche per allestire una zona notte che garantisca un risveglio dolce e carico di vitalità per affrontare la giornata.

Lo stile giapponese, che si richiama alla filosofia zen secondo cui la meditazione rappresenta il modo migliore per affrontare la vita ed i suoi momenti difficili, idealizza la camera da letto in un ambiente domestico confortevole, semplice e minimalista, privo di suppellettili e complementi che potrebbero arrecare fastidio.


Camera da letto in stile giapponese: mobili

camera-letto-giapponese-16

La parola d’ordine dello stile giapponese, adottata per la scelta degli arredi ed in particolare per la zona notte è la semplicità, il motto che contraddistingue gli abitanti dell’Oriente che preferiscono vivere in maniera “povera”, scegliendo le cose che davvero servono e sono funzionali, riducendo al minimo gli sprechi ed evitando assolutamente l’accumulo spasmodico.

Letto

camera-letto-giapponese-9

La postazione più importante, il letto, merita grande attenzione al momento della scelta: la tendenza minimalista nell’arredo è il criterio fondamentale, con un modello dalle linee essenziali, squadrate, prive di ogni fronzolo e decorazione.

Il letto giapponese ha il tratto distintivo di un’altezza ridotta, praticamente poggiato sul pavimento, con gambe molto basse, una maniera per valorizzare anche le stanze con un soffitto non eccessivamente alto.

La sua struttura si dimostra così versatile, rimanendo un’opzione di scelta per qualunque ambiente si desideri realizzare.

camera-letto-giapponese-6

Per chi vuole adottare gli standard orientali, in linea con la tradizione, il futon è il materasso realizzato in paglia di riso e cotone, arrotolabile e poggiato direttamente sul tatami, la stuoia sistemata a terra. Al mattino, rifare il letto è semplice: basta arrotolare il futon e batterlo con vigore, necessario per evitare che il cotone si indurisca.

I giapponesi sono soliti fare tale operazione tutte le mattine, in modo da assicurarsi il miglior riposo notturno su di una superficie morbida.

I futon nella versione occidentale sono realizzati in fibra di cocco o lattice, materiali che necessitano di una manutenzione minore, per chi al mattino è pigro e non ha molta voglia di impegnarsi nella sistemazione della camera.

Armadio

camera-letto-giapponese-armadio-2

La praticità prima di tutto e per i giapponesi l’armadio deve costituire un mobile a cui accedere facilmente, recuperando l’abbigliamento senza l’ansia di non trovare la camicia od il pantalone adatto.

Gli armadi giapponesi sono in legno, in genere faggio e abete, dalla forma rettangolare e con un’altezza non superiore ai 2 metri, fattore che permette di raggiungere i piani più alti con l’ausilio di un semplice gradino. I mobili presentano la caratteristica delle ante scorrevoli, dette shoji, totalmente prive di parti metalliche e con uno scorrimento naturale e silenzioso.

camera-letto-giapponese-armadio-5

L’attenzione all’eleganza ed allo stile non manca per i materiali: le ante sono realizzate in carta di riso od altri elementi naturali come tessuto, cotone ecrù, con immagini e disegni della cultura orientale, un modo per arredare l’ambiente.

La versatilità dell’armadio consente inoltre di sistemarlo anche in un’abitazione in stile contemporaneo e moderno, una soluzione assai gradita quando lo spazio è ridotto.

Comodini

camera-letto-giapponese-comodino

Nella zona notte a volte si fatica a trovare alcuni oggetti personali che si vorrebbe avere a portata di mano quali occhiali per leggere, smartphone, la bottiglia d’acqua ed il bicchiere quando si ha sete in piena notte.

Il comodino nella camera da letto giapponese è presente, sia a fianco del letto che negli angoli rimasti liberi, utilizzabile poi come piano di appoggio per un piccolo spuntino o per un pranzo nell’ambiente più accogliente di casa.

camera-letto-giapponese-comodino-2

Rigorosamente in legno, il comodino può essere sostituito da una panchetta, con il ripiano utile per poggiare il cibo ed il classico sakè.

I colori non sono mai accesi e soprattutto tendono ad uniformarsi con quelli già presenti nella stanza, chiari come beige, bianco, legno sbiancato.

Tappeti

camera-letto-giapponese

Chi avrà visto qualche film ambientato nelle case giapponesi di fine Ottocento si ricorderà probabilmente dei tappetini sistemati nelle diverse stanze: sono i tatami, stuoie in paglia di riso ricoperte da uno strato di giunco, con i caratteristici bordi ornati da una fettuccia in cotone nero.

camera-letto-giapponese-3

Per i giapponesi il tatami ha un valore notevole: rappresenta infatti la superficie su cui sistemare il futon per dormire la notte, ovvero il tradizionale parquet per gli occidentali. Realizzati quasi sempre in dimensioni standard85 x 170 cm e spessore 5,5 cm, generalmente vengono collocati 6 tatami in ciascuna stanza: poichè è la superficie sui cui i giapponesi si sdraiano, mangiano, si intrattengono con le persone, sul tappeto si cammina rigorosamente a piedi nudi, mantenendolo dunque il più pulito possibile.

Camera da letto in stile giapponese: complementi

Non mancano elementi caratterizzanti la cultura nipponica a completare l’arredo.

Paravento

camera-letto-giapponese-8

Una maniera elegante per dividere gli ambienti di casa, oltre a fornire la giusta dose di privacy, quando ci si vuole cambiare d’abito, è il paravento, dietro cui ripararsi e poggiare gli abiti.

Preferibile il modello pieghevole con 3 ante, è in legno, di altezza di circa 2 metri per fornire il giusto riparo con decorazioni gradevoli ed immagini floreali e di animali della fauna.

Biancheria per il letto

Le lenzuola presentano disegni che si richiamano a temi naturalistici come fiori di ciliegio, grandi onde dell’oceano oltre ad animali tipici dei paesi orientali come le tigri.

camera-letto-giapponese-biancheria

Vaste e  molteplici le occasioni, sui canali di ecommerce, di acquistare lenzuola, coprilenzuola, copripiumini e federe con stampe di immagini giapponese. Su tutte spicca “La grande onda” di Hokusai, un’elemento chiave nella filosofia zen che rappresenta come bisogna mantenere la calma anche nei momenti drammatici e più difficoltosi della vita.

Piante

camera-letto-giapponese-17

Rendere l’ambiente salubre è uno dei concetti da tenere a mente per un’abitazione giapponese: il ruolo svolto dalle piante è davvero importante, smentendo anche le dicerie che indicano nelle piante e nei fiori sistemati nella zona notte un pericolo per la salute.

In realtà il ricambio dell’aria è favorito dalla presenza di piantine, sistemate in comodi vasi, purchè non rendano l’ambiente soffocante. I giapponesi amano essere circondati dal verde, scegliendo in particolare aloe, pothos e lavanda, adatte per la zona notte.

Camera da letto in stile giapponese: illuminazione

camera-letto-giapponese-armadio-4

La zona notte viene valorizzata con la scelta dell’illuminazione, realizzando un ambiente in linea con le antiche case giapponesi, dove gli abitanti optano per lampade di ridotte dimensioni poggiate al pavimento o su comodini, per fornire la necessaria luce per delineare il perimetro della stanza.

Il bambù è il materiale utilizzato per la loro fabbricazione, di forma quadrata o rettangolare mentre il paralume può presentare graziosi immagini come pesce e fiori tradizionali della cultura come ciliegio, camelia e peonia.

Camera da letto in stile giapponese: colori

camera-letto-giapponese-9

La tematica dei colori è probabilmente la più semplice da affrontare quando si sceglie lo stile orientale nella zona notte.

La scelta delle tinte, che non deve mai essere casuale, è indirizzata verso palette neutre quali il bianco, il sabbia, la tinta naturale legno, il beige, oltre a tutti quei colori che garantiscono il riposo della vista e mai in alcun modo sgargianti.

Camera da letto in stile giapponese: galleria delle immagini

Per studiare un progetto di zona notte in stile giapponese, nella galleria delle immagini si potranno avere interessanti  spunti.

 

 

Davide Bernasconi
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger
  • Esperto di Arredo e design

Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta