Soggiorno minimal: 30 esempi di arredo

Come realizzare un soggiorno minimal in maniera semplice ed elegante. 30 idee per arredare il living con pochi e importanti arredi. Tappeti, tavolini e decorazioni: come scegliere.

Soggiorno minimal
Foto di Shutterstock

Lo stile minimal sembra richiamare alla mente, come primo concetto, quello di arredare con semplicità la casa, improntando ogni scelta verso la funzionalità con un minimo di eleganza.

Vengono quindi bandite ogni forma di complessità, a partire dai colori, con netta prevalenza di tinte chiare, come bianco e tortora oppure prive di sfumature, fra cui spicca il nero.

materiali, con legno e metallo, permettono di realizzare linee decise che aiutano a delimitare e definire lo spazio.

Le decorazioni e gli abbellimenti non risaltano in maniera eccessiva, apparendo come elementi che danno un tocco di grazia, posizionati in angolo o alla parete per non essere di ostacolo e non diventare protagonisti rispetto all’arredo della stanza.

Caratteristiche e vantaggi di un soggiorno minimal

Caratteristiche soggiorno minimal
Foto di Shutterstock

Concepire un soggiorno minimal significa progettare di avere spazi ampi dove muoversi liberamente. Senza bisogno di addossare per forza alle pareti, serve pensare a pochi e principali mobili.

Le strutture degli arredi spiccano a prima vista. L’eleganza dei piedini in metallo del divano è spettacolare.

Le poltrone, con la struttura in metallo che sostiene la seduta, richiama il modo in cui è concepito il divano.

Non è semplice pensare ad avere pareti spoglie: il desiderio di appendere quadri, dipinti, fotografie o mensole su cui sistemare qualche delizioso complemento è uno dei punti chiave dello stile minimal.

Se proprio non si riesce a rimanere orfani di un quadro, meglio puntare su un elemento che richiami i colori principali della sala.

La luminosità è fondamentale: per il minimal diventa addirittura una forma di arredamento dato che i colori chiari vengono esaltati dalle fonti di luce. I tendaggi non spiccano per creatività, ma assumono un ruolo decisivo per mettere in risalto i mobili.

La dimensione e forma del tappeto contano. Rettangolare, ampio e a pelo basso sono le opzioni migliori, per una maggior sicurezza domestica ed apparire elegante.

Posizionato in parte sotto il divano, sembra diventare elemento unico.

Il pavimento chiaro non è un obbligo quanto piuttosto una scelta ideale quando le finestre sono limitate nella stanza. Parquet in legno scuro, come il mogano ed il tek, sono eleganti e lussuosi, per superfici che saranno molto resistenti nel tempo.

Il tavolino in un soggiorno è imprescindibile. Nessun obbligo però per quanto riguarda l’ampiezza ed il posizionamento, oltre a poter optare per soluzioni low cost come il modello ricavato dal riciclo creativo di un pallet.

Il tocco di colore che non guasta mai. Dalla poltroncina di design al pouf in vimini oltre ad opzioni per cuscini e tessili, sentirsi minimal non significa azzerare la creatività e la libertà. Limitarsi negli abbinamenti, ma variare sul tema non guasta.

Soggiorno minimal: idee per tutte le esigenze

Idee soggiorno minimal
Caratteristiche soggiorno minimal

Soggiorno minimal per le coppie

Le coppie sono probabilmente alla ricerca della creazione di un ambiente intimo, riservato e accogliente. Qui il divano è sicuramente uno dei protagonisti assoluti, il trono sul quale ritrovarsi per chiacchierare o per guardare l’ultimo episodio della serie TV preferita. L’ideale è prevedere un divano ampio con una seduta profonda e un solido schienale, magari anche con una o due chaise longue o, per chi lo preferisce, con la struttura reclinabile.

Potrebbe interessarti Stile minimal chic arredamento

Grande cura all’illuminazione per creare atmosfere calme e rilassanti e agli arredi. Oltre, ovviamente, al mobile per la TV si possono prevedere delle librerie o, ancora meglio, dei mobili bassi su cui sistemare lo stretto indispensabile per vivere questo spazio della casa.

Soggiorno minimal in un monolocale

Ancor più che nelle altre tipologie di abitazioni nei monolocali ogni singolo centimetro può rivelarsi prezioso. La gestione degli spazi, quindi, non solo deve essere estremamente oculata, ma anche orientata a rendere ogni singolo arredo polifunzionale.

Così la testiera del divano può essere un piano d’appoggio, ma sono ottimi anche tavoli ribaltabili, piani estraibili e, per qualsiasi armadio, le ante scorrevoli. Trattandosi di un soggiorno in stile minimal occhio a non esagerare nel cercare di creare tante, troppe, superfici e appoggi che rischiano di produrre eccessivamente confusione.

Soggiorno per openspace

La peculiarità di questo ambiente è quella di non avere linee di demarcazione nette e precise, ma di essere un continuum sempre completamente funzionale. La divisione tra le aree e le diverse anime del soggiorno può avvenire non con le pareti o con i mobili, ma con gli arredi come i tappeti e le decorazioni. Si può per esempio valorizzare un angolo applicandovi della carta da parati particolare o fissando un quadro significativo. Per la zona del divano un bel tappeto, magari non rettangolare, può rivelarsi utile sia per arredare che per differenziare gli spazi.

Soggiorno per mansarda

La presenza di un soggiorno in mansarda può essere il sogno di una vita. Quello spazio intimo, riservato e accogliente nel quale ritrovarsi con gli amici a guardare un film o un evento sportivo, ma anche per dei momenti di privacy dove il calore e il silenzio si rivelano preziosi alleati.

Per arredare questo ambiente è sicuramente indispensabile prevedere un divano e magari qualche puff, una TV (preferibilmente fissata alla parete) con un bell’impianto stereo. A seconda delle dimensioni uno o più mobiletti contenitore, un paio (non di più) di stampe moderne e un tappeto, anch’esso in stile minimal, che completi il design di questo soggiorno.

Soggiorno minimal: galleria delle immagini

Nella galleria delle immagini tante altre proposte per arredare il soggiorno secondo il modernissimo stile minimal.