Feng Shui: come organizzare la camera da letto nel modo migliore


Organizzare la camera da letto secondo il metodo Feng Shui. Conoscere la filosofia orientale per rendere più semplice il riposo notturno: scegliere la stanza migliore per la camera da letto, come mettere il letto in stanza e l’orientamento della testata. Consigli per i mobili ed i complementi d’arredo.

camera-letto-stile-scandinavo-19

Coricarsi nel letto di casa dopo una giornata faticosa è l’ultima attività quotidiana, necessaria per fare il pieno di energia e ripartire il giorno dopo alla grande.

Per alcune persone però, questo rimane spesso un desiderio insoddisfatto: immancabilmente, al mattino ci si risveglia ancora affaticati, se non addirittura con alcuni dolori di testa e cervicale che rendono complicato svolgere le prime attività.

Per risolvere il problema si chiede un consulto a medici esperti in materia di disturbi del sonno, effettuando costose risonanze e visite mediche pensando di avere qualche problema di salute da curare.

pavimento-noce-camera-letto

Il problema potrebbe essere risolto in maniera più semplice: sostituire il materasso, la struttura del letto o il cuscino, usurati dopo anni o di pessima qualità. Oppure si potrebbe ricorrere ad alcune antiche filosofie orientali, che negli ultimi tempi vengono indicate per metodi e stili di vita rilassanti.

Fra queste ultime, il Feng Shui dedica una parte importante della disciplina a come orientare e posizionare nel migliore dei modi il letto nella camera, rendendo più semplice e comodo il riposo notturno.


Feng Shui: cos’è la disciplina orientale

letto-con-testiera-rotonda

Il Feng Shui è un’antica tradizione di oltre cinquemila anni originaria di Cina e Tibet, che si pone l’obbiettivo di vivere in armonia con le energie della Terra.

Secondo il Feng Shui, la cui traduzione letterale significa Vento e Terra, l’armonia è determinata dall’equilibrio dei due elementi fondamentali, lo Yin e lo Yang, due forze contrapposte che dominano l’universo, tipiche della cultura orientale.

Yin richiama il sesso femminile, la terra e la luna, la passività e i colori scuri, mentre lo Yang richiama il sesso maschile, il sole, i colori chiari, il caldo.

La disciplina orientale analizza con attenzione l’abitazione e gli stili di vita delle persone, in modo da creare un contenitore virtuale di energie, da cui attingere forza per affrontare ogni giornata, tenendo conto della personalità e delle attività che l’individuo svolge.

Feng Shui: come organizzare la camera da letto

Marvelous a beautiful and simple grey bedroom with grey bedding light grey

Nell’affrontare il problema di come arredare la zona notte per migliorare il riposo e recuperare energie, è importante evidenziare che il Feng Shui si concentra su principi e priorità, affrontando un problema alla volta.

Pertanto, nel caso specifico della zona notte, le priorità da affrontare possono essere così ordinate:

  1. la posizione della camera rispetto alla porta d’ingresso;
  2. la posizione del letto rispetto alla camera;
  3. l’orientamento del letto, ovvero la direzione della testata del letto.

Come sapere se la camera da letto è posizionata giusta

letto-rotondo-lago

Nella camera da letto si trascorre circa un terzo della propria vita; basti pensare alle ore che si dorme ogni giorno, a cui sommare i momenti trascorsi sotto le coperte in felice compagnia, a leggere, guardare la tv o soltanto per riflettere e pensare da soli, in un dolce far niente.

Quando si acquista casa oppure si deve arredare un appartamento preso in affitto, è importante valutare con attenzione quale stanza scegliere per la camera da letto.

La corretta dislocazione delle stanze in un appartamento consente di passare da un locale in maniera semplice e funzionale, rendendo più agevole la vita domestica. Secondo il Feng Shui, la scelta della stanza adatta da adibire alla zone notte è la prima questione da affrontare.

Per spiegare il concetto, la filosofia si richiama all’uomo primitivo, che si ritirava nella grotta per stare al riparo dalle belve feroci, poter accendere il fuoco per scaldarsi ed avere un giaciglio protetto, senza essere esposto alla luce del giorno ed agli eventi atmosferici.

stile-zen-camera-letto

La camera da letto primitiva costituiva  pertanto il riparo difficile da raggiungere se non con un percorso ricco di curve ed ostacoli; l’udito, l’unico senso attivo durante il sonno, avrebbe avvertito l’arrivo di qualche ospite indesiderato e l’uomo primitivo si sarebbe immediatamente svegliato.

Portare il concetto ai giorni nostri, significa scegliere la stanza da letto più lontano possibile dalla porta d’ingresso dell’abitazione, in modo da assicurarsi il tempo necessario per destarsi dal sonno qualora si avvertano rumori strani.

camera-letto-feng-shui-2

Il letto visibile direttamente dalla porta d’ingresso dell’abitazione, in una situazione di allineamento perfetto ingresso/porta della camera, è la situazione peggiore che si possa registrare.

Secondo la filosofia, le persone potrebbero sentirsi costantemente in pericolo, situazione che disturberebbe il riposo; inoltre, potrebbe invogliare alcuni a lasciare aperta la porta d’ingresso alla stanza, finendo per aumentare le distrazioni.

mappa-camera-letto

In questa situazione, il tasso di sicurezza aumenta secondo il Feng Shui: per accedere al letto, dopo aver aperto la porta d’ingresso, occorre svoltare prima a destra e poi a sinistra per entrare nel letto, compiendo così due rotazioni a 90° (angolo retto), una  forma protettiva secondo gli orientali.

Maggiore è il numero di angoli retti da compiere nel tragitto, per accedere al letto partendo dalla porta d’ingresso, maggiore sarà il senso di protezione.

Posizione del letto rispetto alla camera

camera-letto-piccola

La grandezza della camera da letto condiziona ovviamente il posizionamento del letto nel locale: in casi di locale molto piccolo, le opzioni disponibili saranno dunque assai limitate.

Analizziamo il caso in cui si dispone di un locale sufficientemente grande, per intenderci almeno 20 metri quadri.

In questo caso, il Feng Shui prende come riferimento il criterio semplice del punto più stabile e più sicuro. In sostanza, significa:

  • non avere aperture alle spalle (dietro la testata del letto), dunque niente porte e finestre;
  • non mettere il letto in linea con eventuali porte.

camera-letto-feng-shui-letto

Questa è la situazione peggiore: una grande finestra alle spalle da cui si potrebbe potenzialmente accedere, sarebbe fonte di disturbo costante durante il sonno, in quanto si avrebbe timore di un assalto notturno indesiderato, oltre ad avere una grande fonte di luce che porterebbe ad un precoce risveglio.

camera-letto-feng-shui-letto-2

In questa situazione, la zona notte si trova nella parte finale dell’abitazione mentre alle spalle si trova una parete intera. Per aumentare il grado di sicurezza, si potrebbe far realizzare un tramezzo in cartongesso, a chiudere ulteriormente l’accesso al locale: il massimo della sicurezza secondo il Feng Shui.

camera-letto-cabina-armadio

Orientamento della testata del letto

Un pensiero comune è che il posizionamento migliore della testata del letto è in direzione nord: secondo il metodo Feng Shui non esiste il miglior orientamento possibile, trattandosi soltanto dell’ultima parte della guida alla realizzazione della miglior camera da letto possibile.

stile-futuristico-camera-letto

La filosofia orientale consiglia infatti di sperimentare l’orientamento, testando diverse situazioni fino a quando non si trova la situazione personale migliore. Dormire per un certo periodo con il letto collocato in zone diverse della stanza, rispettando sempre i precedenti principi, consente di capire quanto sia conciliante e riposante il sonno.

In termini generali, si può così riassumere.

Testata del letto a nord

L’orientamento a nord è la preferita, consentendo un sonno profondo e ristoratore, adatta in particolare per chi svolge lavori pesanti e sofferenti di insonnia. Per un soggetto che invece ha già un carattere tranquillo, potrebbe causare perdite di energie.

Testata del letto a est

Considerata una buona direzione per bambini e giovani, l’orientamento ad est favorisce la creatività e l’attività intellettuale, soprattutto per gli studenti. Sviluppa un’intensa attività onirica, il che potrebbe essere fonte di problemi per chi soffre di insonnia, è ansioso o nervoso.

Testata del letto a sud

Il Feng Shui valuta l’orientamento a sud come il punto più attivo, collegato al simbolo del fuoco e dell’energia. E’ adatto per chi desidera sviluppare forza ed aggressività da impiegare nella vita quotidiana, sebbene è consigliabile usarla solo per brevi periodi in quanto può indurre all’iperattività.

Testata del letto a ovest

L’orientamento ad ovest, direzione nel quale il sole tramonta e perde forza, può causare pigrizia ed inattività, adatto in particolare per chi nella vita concreta è in difficoltà a completare i suoi progetti. Posizionamento adatto anche per le persone anziane.

Arredamento della camera da letto: consigli

stile-hygge-camera-letto-2

Per aiutare e conciliare il sonno, occorre valutare e pensare alla tipologia di arredo della zona notte, inserendo o togliendo gli elementi che possono facilitare le attività di relax, risvegliandosi serenamente riposati.

Secondo il Feng Shui, fare ordine in camera da letto è importante in quanto la filosofia orientale ritiene che il disordine contribuisca a far perdere energie vitali. Dunque, nella stanza vanno tolti arredi, mobili, complementi ed accessori che non presentano alcuna utilità, spostandoli in un altro locale o provvedendo a portarli in cantina o al peggio in discarica.

Importante, non solo per il Feng Shui, ridurre al minimo il contatto con apparecchi e dispositivi elettronici, causa dell’elettrosmog. Meglio sarebbe spegnere ogni devices almeno mezz’ora prima di addormentarsi, per evitare distrazioni e riposare la vista. Fare attenzioni anche ai cavi e caricabatterie, che non devono essere posti dietro la testata del letto.

Non trovate una forte analogia nello stile nordico, minimale ed essenziale.

lampade-sale-3

L’illuminazione migliore è realizzata mediante lampade dalla forme circolari o semicircolari, che diffondono luce calda. Opzione interessante è costituita dall’inserimento di una lampada di sale, che consente di ridurre gli effetti negativi dell’elettromagnetismo.

specchio-camera-letto

Fortemente sconsigliato il posizionamento di grandi specchi alla parete dietro la testata del letto: fornirebbe la sensazione sgradevole di immagini proiettate, influenzando il sonno notturno.

Evitare anche grandi oggetti appesi al soffitto sopra il letto come lampadari in cristallo: il pensiero che possano cadere sarebbe fonte di irritazione per alcune persone.

Feng Shui: colori della camera da letto

colore-avorio-camera-mansarda

I colori individuati per le pareti della camera da letto devono facilitare e stimolare il relax. Nella palette ideale, le tinte pastello e tenui sono i più indicati: rosa, avorio, azzurro, bronzo sono consigliati.

Meglio evitare tinte eccessivamente scure o luminose, poco adatte a chi in particolare fatica parecchio a prendere sonno, facendosi distrarre da elementi esterni.

Davide Bernasconi
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger
  • Esperto di Arredo e design

Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta