Bagno cieco: come scegliere i colori più adatti


Vivi in pochi metri quadri e il bagno cieco è l’unica soluzione possibile in casa? Non temere: ai colori per illuminarlo ci pensiamo noi! Leggi qualche consiglio utile sui colori migliori per un bagno cieco. 

colori-migliori-bagno-cieco-20


Se vuoi sfruttare al meglio tutti gli spazi di casa e hai dei dubbi riguardo il bagno cieco, ci siamo noi pronti a capire se è la soluzione giusta per te! Valutiamo insieme i pro e i contro e cerchiamo soluzioni su come dare luce a questa stanza.

Quali sono i colori migliori da usare? Abbiamo selezionato per te qualche idea ed escogitato qualche trucchetto in più da adottare.

colori-migliori-bagno-cieco-21


Cos’è un bagno cieco

Partiamo col piede giusto: iniziamo col dire di cosa parliamo quando affrontiamo l’argomento bagno cieco. Per bagno cieco si intende una stanza priva di finestre e anche se la legge italiana prevede che per rendere abitabile un ambiente esso debba essere dotato di finestre, vige un’eccezione.


Leggi anche: Come illuminare un bagno cieco: seguite questi consigli

Quale? Ma il bagno cieco ovviamente! In tale ambiente tuttavia, per concederne l’agibilità, deve essere presente un sistema di ricambio e di ricircolo d’aria. Solitamente usato come bagno per gli ospiti deve rispettare alcune misure minime indicate nel Regolamento edilizio del proprio Comune. Opportuno sarà rivolgerti ad un professionista del settore per valutare insieme tali regolamenti e fare la scelta più indicata.

colori-migliori-bagno-cieco-18

Vantaggi

Ottimo approccio per affrontare l’argomento bagno cieco è partire mettendo sul piatto della bilancia i pro e i contro che lo caratterizzano. Questo ci guiderà con coerenza verso la scelta dei migliori colori. Iniziamo dai vantaggi che ha un bagno cieco:

  1. Sfrutta al meglio tutti gli spazi
  2. maggiore valore alla casa
  3. Offre comodità maggiore

Vediamo insieme il perché. Il bagno cieco può essere realizzato a partire da uno sgabuzzino o una cabina armadio in camera da letto: in pratica il progetto prende il via da spazi poco utilizzati. Questo garantisce massimizzazione degli spazi, offrendo maggiore comodità attrezzandolo come bagno lavanderia o anche solo facendo risparmiare tempo a ciascun componente della famiglia.

Al contempo dà maggiore valore alla casa: se vuoi vendere casa il fatto che ci sia una stanza in più ne fa aumentare il valore. Ma veniamo agli svantaggi che reca questa soluzione.

colori-migliori-bagno-cieco-14

Svantaggi

Al contrario si contano alcuni svantaggi cui si deve porre rimedio. Vediamoli insieme:

  1. Problemi di umidità
  2. Poca luminosità
  3. Necessità impianto di aerazione

Come intervenire? Per i problemi di umidità soprattutto se nel bagno cieco c’è la presenza di una doccia è necessario studiare bene un impianto di aerazione e aspirazione per scongiurare la formazione di muffe. La poca luminosità è quello che subito salta all’occhio: installiamo più punti luce rendendola più piacevole da vivere. Come ci aiutano in questo i colori? Scopriamolo insieme.

colori-migliori-bagno-cieco-22

Colori migliori per un bagno cieco: pareti

Il primo elemento da prendere in considerazione è il colore delle pareti che influirà in positivo o in negativo sull’intero ambiente. Fondamentale sarà per il bagno cieco scegliere colori chiari e brillanti in modo da compensare l’assenza di luce naturale. Noi te ne suggeriamo alcuni:

  • bianco
  • crema
  • giallo
  • arancione
  • colori pastello.

Un’idea è quella di puntare sulla luminosità del bianco e spezzarne la monotonia con splendidi inserti in mosaico.

colori-migliori-bagno-cieco-11

Colori migliori per un bagno cieco: pavimento

Per quanto riguarda i colori della pavimentazione invece il nostro consiglio è quello di valutare una linea di continuità con le pareti. Puntare quindi sullo stesso e identico colore e materiale: l’effetto ottico allargherà la stanza mimetizzando il limite tra pareti e pavimento. Se vuoi puntare su una scelta differente allora valuta bene il materiale: grès porcellanato o parquet in colorazioni rigorosamente chiare!

pavimento-cemento-bagno.

Colori migliori per un bagno cieco: arredi e sanitari

Infine, anche per quanto riguarda il discorso colori di arredi e sanitari ci sentiamo di suggerirti nuance chiare. Per i sanitari si tratta di una scelta ovvia ma vincente, per l’arredo dei mobili il legno chiaro è la carta su cui puntare: abete, frassino, betulla e per un tocco moderno acciaio.

Gioca con i colori per creare un po’ di movimento e abbina accessori che diano quel tocco in più. Infine, moltiplica lo spazio giocando con gli specchi e il risultato sarà sorprendente!

colori-migliori-bagno-cieco-16

Tocco green: aria pulita

Ti salutiamo con un ultimo consiglio che è sia estetico che pratico. Mantieni pura l’aria e dai quel tocco green al tuo bagno piccolo e cieco con alcune delle piante più belle. Scegli quella giusta mettendo in conto tre fattori:

  • scarsa luminosità
  • elevata umidità
  • sbalzi di temperatura

Potrebbe fare al caso tuo la pianta di bamboo ma la scelta è piuttosto vasta e a compierla sei proprio tu anche in base al pollice che hai (verde o nero?) e al tuo gusto personale.

colori-migliori-bagno-cieco-green

Colori migliori per un bagno cieco: foto e immagini

Se hai trovato tanti spunti interessanti con la lettura di questo breve articolo non lasciarti sfuggire gli ultimi suggerimenti in foto presenti nella gallerai a seguire. Lasciati sorprendere dai colori!

Paola Palmieri

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta