Supersalone 2021 Frag: intervista a Michele di Fonzo, tutte le novità

Supersalone 2021 Frag, abbiamo incontrato ed intervistato Michele di Fonzo, Responsabile sviluppo prodotto, che ci racconta le novità della collezione 2021.

Supersalone 2021 Frag

Su quali valori si fondano l’identità e la filosofia produttiva di Frag?

“I valori di cui si fa portatrice Frag (Frag.it) sono valori che derivano da una tradizione familiare consolidata in quasi un secolo di storia, sono valori fondanti che l’azienda ha cura di tramandare con passione: qualità e abilità artigianale. La qualità è il valore fondamentale che guida l’azienda verso il futuro con lo scopo di portare la tradizione italiana della lavorazione del cuoio e della pelle nel mondo: una tradizione che si fa forte della manualità artigiana abbinata ad innovative tecnologie, volte a condurre l’intera attività di Frag al miglioramento continuo della qualità dei suoi prodotti e ad una sempre maggiore flessibilità nel rispondere alle esigenze dei clienti e del mercato. Inoltre Frag è un’azienda fortemente radicata nel proprio territorio con cui ha uno scambio continuo e vitale che arricchisce e rappresenta un valore aggiunto al proprio prodotto. Ogni seduta del catalogo Frag viene completamente realizzata all’interno dell’azienda ed è interamente Made In Italy.”


Leggi anche: Zara Home: novità estate 2021

In che modo si sta evolvendo, oggi, il settore dell’arredamento, vista anche la pandemia di Covid-19, che ci ha fatto riscoprire l’importanza della casa durante il lockdown?

“La pandemia ci ha costretto in casa per lungo tempo e sicuramente ci ha fatto apprezzare maggiormente la qualità dello spazio in cui viviamo. E’ diventato fondamentale poterlo rinnovare e renderlo modificabile velocemente, per questo le aziende del settore arredamento pongono sempre maggiore attenzione alla qualità dei propri prodotti e degli spazi abitativi. Inoltre, un tempo le aziende erano più settoriali, la produzione era concentrata su una sola tipologia di prodotto. Oggi invece la tendenza è quella di proporre un “total look” dando al cliente la possibilità di arredare le varie stanze della casa con un unico brand. Questo, non solo lo facilita nella scelta, ma da un senso di armonia e coerenza nei vari ambienti sia domestici che collettivi. Questa tendenza è sempre più diffusa, e dopo la pandemia covid ancora di più, per le ragioni di cui sopra.”

Vi siete posti nuovi obiettivi in ottica green o nuove soluzioni eco-sostenibili?

“Da anni la nostra azienda ha iniziato a lavorare con un’ impronta più green e più sostenibile a livello ambientale, uno degli ultimi obiettivi raggiunti è stato quello della certificazione FSC sulla gestione forestale responsabile. Inoltre ci stiamo impegnando a diminuire i materiali plastici di imballo per i nostri prodotti, già per fine 2022 abbiamo l’obbiettivo di ridurre del 70% l’utilizzo dei polistirolo sostituendolo con il cartone riciclato.”

Dopo la pandemia e il lockdown, quali sono le sfide del futuro che dovranno affrontare le aziende che producono design?


Potrebbe interessarti: Snaidero catalogo 2021

“In questi ultimi 2 anni, dove si sono visti cancellati i più importanti eventi fieristici del design, le aziende hanno capito che dovranno investire sempre di più in comunicazione digitale, inventarsi nuovi modi per comunicare il proprio prodotto a distanza con esperienze immersive virtuali, cataloghi interattivi e soprattutto organizzando incontri one-to-one virtuali per non cancellare totalmente i rapporti umani, che nel nostro settore sono comunque fondamentali per poter comunicare al meglio la qualità e l’artigianalità che contraddistingue l’azienda e la produzione italiana. Ad oggi comunque la speranza di poter incontrare nuovamente i nostri clienti si sta facendo sempre più reale e vicina.”


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Quali invece saranno le tendenze su cui puntare per il futuro dell’arredo?

“Sicuramente negli ultimi tempi il consumatore ha riscoperto il beneficio di vivere in una bella casa, quindi attenzione ai dettagli e materiali di qualità che da sempre ci contraddistinguono, saranno sempre più apprezzati. Inoltre, il tema della sostenibilità ambientale sarà fondamentale nei prossimi anni, le aziende del settore arredo dovranno sicuramente evolvere la loro produzione verso il green creando dei prodotti a basso impatto ambientale. Le persone sono sempre più attente a questi temi e giustamente anche il comparto industriale deve fare la sua parte, avendo un ruolo fondamentale nella salvaguardia del pianeta.”

Ci racconta le novità della collezione 2021?

“Frag quest’anno ha presentato le sue novità in un percorso a tappe iniziato in Aprile durante la design week. Abbiamo lanciato una famiglia di prodotti, la famiglia Quattro, firmati dallo studio italo-giapponese Mist-o, composta da pouf e tavolini. Il leitmotiv di questa famiglia è costituito da un tubolare metallico curvato che compone la base su cui è stato poi appoggiato un cuscino di seduta molto morbido rivestito in pelle o tessuto, oppure un piano in marmo o metallo per il tavolino.

E’ stata poi presentata una coppia di specchi che abbiamo chiamato Twin, disegnati da me e sviluppati con il nostro ufficio di ricerca e sviluppo. Sono due specchi molto geometrici e semplici, fatti di forme circolari, ovali e rettangolari che evocano un sapore di tradizione ma impreziositi e attualizzati con finiture ricercate. Una cornice in ottone dine ed elegante racchiude e sostiene lo specchio con leggerezza. La cornice è disegnata in modo che vi sia uno spazio tra il vetro dello specchio e la cornice, conferendo un’estetica aerea, leggera e al contempo raffinata.

Infine, al Supersalone presenteremo la versione modulare del divano Gast, disegnato nel 2020 da Luis Arrivillaga. Gast è un divano accogliente e protettivo, ha un’ispirazione classica dei primi del ‘900 mescolata con l’ironia degli imbottiti anni ’60, il tutto reinterpretato in chiave contemporanea. La nuova versione modulare di Gast rafforza ulteriormente l’intento di creare un imbottito caratterizzato da un’estetica classica attualizzata con moduli e forme estremamente contemporanee. Con i nuovi elementi modulari, Gast si trasforma in un oggetto multifunzionale dove vivere momenti di convivialità e relax.”

Quale sarà il concept dell’allestimento per la Design Week 2021?

“Al Supersalone 2021 Frag metterà in scena una scenografia inedita che vedrà protagonista il raccoglitore di emozioni dell’azienda: il catalogo novità, con gli ultimi e poetici scatti fotografici realizzati da Gionata Xerra. Sarà concepito come un percorso fatto d’immagini dove assaporare l’interpretazione dello stile abitativo contemporaneo secondo Frag, fatto di materiali di qualità, di attenzione sartoriale per il dettaglio e autenticità, tipica del saper fare italiano.”

Qual è la “cosa” più contemporanea, forte e promettente che si sta manifestando a suo avviso sulla scena del design contemporaneo?

“Un ritorno alle origini, il design “usa e getta” non attira più, oggi il design nasce per durare nel tempo, e le aziende/designer che lo hanno capito stanno guardando al futuro con più serenità. Molte aziende stanno rieditando prodotti del loro passato, conferendogli uno spirito più contemporaneo ma mantenendo la qualità e il valore del design che li ha già contraddistinti in passato. Tutto questo insieme alla tendenza sempre più marcata al “green” design, come abbiamo già detto, ovvero ad una produzione sempre più attenta all’ambiente.”

Una domanda che è anche un po’ una provocazione, esiste ancora uno stile italiano nel design?

“Senza dubbio esiste, e rimane il migliore al mondo.”

Cosa significa per voi il concetto di Made in Italy?

“Per l’azienda Frag è una cosa molto semplice e naturale: parte con la scelta della miglior materia prima lavorata in Italia, trasformata con estrema cura nel nostro stabilimento in produzioni d’eccellenza ed esportata in tutto il mondo con una costante attenzione al nostro brand identity. Il tutto fatto con estremo orgoglio.”

Caterina Di Iorgi
  • Laurea in Filosofia
  • Giornalista pubblicista
  • Specializzazione in Architettura & Design
Suggerisci una modifica