Regole animali in condominio


Regole animali in condominio. Codice civile. Norme. Limitazioni. Eccezione.

polly-hendrix-cuccia-cani-design-1050×700Avere un cucciolo di cane o gatto ed avere spesso dubbi se si possano tenere con sé in casa: nulla da temere, perché le regole animali in condominio sono chiare e permettono a chiunque di avere in appartamento il loro animale preferito, pur nel rispetto del vivere civile.


Regole animali in condominio: codice civile

palazzoUna recente disposizione del codice civile, in vigore dal 18 giugno 2013, disciplina la materia che spesso, nel corso degli anni, ha portato ad accese discussioni:

“Le norme del regolamento condominiale non possono vietare di possedere o detenere animali da compagnia”.

Pertanto, via libera, senza alcun ostacolo, agli animali negli appartamenti situati all’interno di un condominio, vincolato al rispetto di alcune regole chiare.

Regole animali in condominio: norme

cane-che-abbaiaLa norma innanzitutto stabilisce quali sia la definizione di animale domestico, comprendendo oltre a cani e gatti, anche conigli e galline.

Il concetto di partenza per detenere l’animale in condominio è che ormai sono considerati parte integrante del nucleo famigliare.

E’ il comportamento che deve essere civile e nel rispetto dei condomini, in modo che la compagnia del proprio cane non si trasformi in un fastidio per gli altri.

cane-sporcaQuindi il rispetto che il padrone deve avere nel rispetto dei vicini di casa lo deve ritenere responsabile di odori e rumori molesti.

Pertanto fornirsi di paletta e sacchetto per ripulire dalle deiezioni è il minimo.

Regole animali in condominio: limitazioni

giardino-caneTuttavia esistono limiti introdotti dal legislatore in nome del quieto vivere.

L’animale non può rimanere da solo nelle parti in comune, dovendo quindi essere condotto al guinzaglio ed essere dotato di museruola se trattasi di una specie pericolosa per l’uomo.

Poichè il cane si esprime abbaiando, qualora provochi rumori molesti e continui, specie nelle ore notturne, si può incappare nel divieto di tenerlo con sè.

ascensoreIl regolamento condominiale può vietare di far transitare l’animale in determinati spazi comuni, purchè non venga violato il diritto stabilito dalla legge.

Sempre il regolamento può limitare la presenza in ciascuna abitazione del numero di animali, purchè la motivazione sia di ordine igienico sanitario.

Regole animali in condominio: eccezione

assemblea-condominiale-votoUnica eccezione alla norma che consente di tenere il cane in casa è di abitare in un appartamento in affitto.

Se colui che ha dato in locazione l’immobile ha espressamente indicato nel contratto che non è possibile avere un animale con sé, allora a malincuore si sarà costretti a rinunciare ad acquistare o farsi regalare un cucciolo di cane o gatto.


Vuoi essere aggiornato sulle ultime tendenze?

Accedi gratuitamente ai nostri video e guide sul fai da te, promozioni e sconti.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta