Fondo cassa per lavori straordinari di Condominio: come funziona?

Nella gestione del bilancio condominiale, per effetto della riforma, è prevista l’istituzione di un fondo cassa da cui attingere fondi per esecuzione dei lavori di manutenzione straordinari o per provvedere a innovazioni delle parti comuni dell’edificio. Di seguito tutti i dettagli.

Condominio

Per effetto della nuova legge che ha apportato un radicale cambiamento in tema di condominio, è stato inserito nell’ambito della gestione di un Condominio, l’obbligo di istituzione di un fondo cassa (ex art. 1135, punto 4 istituito con legge n.220/2022) a cui attingere risorse per l’esecuzione di lavori di straordinaria manutenzione o di innovazione delle parti comuni

Tale fondo deve contenere somme pari all’ammontare dei lavori.

Pertanto, qualora il Condominio intenda riparare il tetto o ripulire la facciata esterna del palazzo, dovrà provvedere ad accantonare le somme previste per l’esecuzione dell’opera al fine di provvedere al pagamento della ditta assegnataria della prestazione.


Leggi anche: Installazione ascensore condominio

Fondo cassa speciale condominiale: le prime perplessità sull’innovazione normativa

Fondo cassa per lavori straordinari di Condominio: come funziona?

Invero, a seguito dell’emanazione normativa, la principale problematica sul punto, posta in essere, riguardava la tempistica: se fosse, cioè, necessario provvedere all’accantonamento delle somme dovute prima di conferire incarico alla ditta o se fosse possibile attendere l’avanzamento dei lavori

Tale questione non è affatto futile e di facile soluzione, tant’è che per agire in un Condominio, per la messa a disposizione preventiva di somme anche se corrispettive delle tabelle millesimali, non è atto che riscontri l’assoluta disponibilità dei condomini in tale periodo di contingenza economica negativa.

Nell’attesa di un chiarimento interpretativo del contenuto letterale della norma, allo stato attuale. è necessario soltanto ricordare come, per procedere all’istituzione di un fondo speciale per l’esecuzione di lavori in un Condominio, occorra una delibera di costituzione di apposito fondo dedito specificamente all‘esecuzione dell’opera.

Di poi, sarà possibile procedere al versamento delle somme dovute, in particolare, nel momento in cui la prestazione d’opera sia già stata avviata e non ancor prima che la ditta risulti essere investita dell’incarico.

Costituzione fondo speciale senza delibera: cosa accade?

Fondo cassa per lavori straordinari di Condominio: come funziona?


Potrebbe interessarti: Spese condominiali

Cosa accade nel caso in cui l’assemblea non deliberi, preventivamente, la costituzione di un fondo speciale per l’esecuzione di lavori di straordinaria manutenzione?

In caso di assegnazione dei lavori straordinari senza la preventiva costituzione di un fondo speciale, il Condominio sarà sottoposto ad impugnazione della delibera di assegnazione dei lavori da parte dei condomini assenti o dissenzienti.

Per effettuare i lavori, è necessario pertanto, sempre costituire apposito fondo speciale in grado di ricoprire preventivamente la spesa, indipendentemente dal successivo pagamento della stessa onde evitare che i condomini dissenzienti impugnino la delibera di assegnazione dell’opera.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Tale atto formale non si rende necessario solo nel caso in cui una deroga alla costituzione preventiva di un fondo speciale, sia all’unanimità prevista da apposito regolamento condominiale.

Avv. Ennio Carabelli
  • Laurea in Giurisprudenza
  • Abilitazione Forense presso la Corte d'Appello di Salerno
  • Giornalista Pubblicista
  • Autore specializzato in controversie legali, normative, condominio, casa, successioni, contratto, mutui.
Suggerisci una modifica