Sconto 130 euro in bolletta: come riceverlo e a chi spetta

Autore:
Fabiola Criscuolo
  • Giornalista

Uno sconto in bolletta di 130 euro fa gola a tutti e potrebbe essere la soluzione per chi non desidera passare al mercato libero. C’è infatti ancora tempo fino a luglio 2024, ma già si parla di un’agevolazione per chi desidera conservare il servizio a tutele graduali senza effettuare il passaggio al mercato libero.

Sconto 130 euro in bolletta: come riceverlo e a chi spetta
Photo by neelam279 – Pixabay

Le bollette di luce e gas diventano sempre più care, ma la presenza di diversi fornitori e del mercato libero ci permette di scegliere quello più adatto alle nostre esigenze, e alle nostre tasche. In molti hanno già effettuato il passaggio al mercato libero, tanti altri lo faranno a breve in vista della chiusura del mercato tutelato.

Questo è infatti già stato chiuso per la fornitura di gas a gennaio di questo anno, ma rinnovato per qualche altro mese nel caso dell’energia elettrica. Eppure sii parla di una novità per chi desidera restare nelle tutele graduali venendo assegnato in automatico al fornitore della zona.

Dopo l’aggiudicazione delle aste delle singole zone subito si è parlato di uno sconto in bolletta di 130 euro per chi preserva le tutele graduali, un cambio di programma che potrebbe rendere meno conveniente il passaggio che in molti volevano effettuare.

Sconto 130 euro in bolletta: l’agevolazione con il servizio di tutela graduale

Sconto 130 euro in bolletta: come riceverlo e a chi spetta
Photo by neelam279 – Pixabay

Il passaggio al mercato libero non è una scelta obbligatoria per chi, fino a ora, ha scelto di rifornirsi con il mercato tutelato. Così come avvenuto per il gas, infatti, da luglio 2024 non ci saranno stacchi alla fornitura. Per intenderci, nessuno resterà senza corrente, ma semplicemente si effettua un passaggio al fornitore che all’asta si è aggiudicato la zona, dovendo rispettare i canoni e gli oneri dello stesso.

Esiste però un’agevolazione riconosciuta di circa 130 euro che andrà ad alleggerire la bolletta, rendendo più conveniente la scelta di non effettuare alcun passaggio. A differenza di quello che si pensava fino a qualche giorno fa, dopo le aste per aggiudicarsi le zone, sono infatti stati abbattuti alcuni costi fissi, a cui i fornitori hanno dovuto rinunciare per rendere più competitiva la loro offerta. Ciò non ha fatto altro che rendere il servizio a tutele graduali più conveniente rispetto a quello a mercato tutelato.

I contribuenti avranno quindi la possibilità di risparmiare ogni mese circa 11 euro sulla fornitura dell’energia elettrica, mantenendo invariato il contratto effettuato fin ora, cambiando, dove necessario, solo il fornitore.

Come ricevere lo sconto

Sconto 130 euro in bolletta: come riceverlo e a chi spetta
Photo by neelam279 – Pixabay

Altra buona notizia per chi sceglie di continuare con il servizio a tutele graduali è che non sarà necessario effettuare alcun tipo di richiesta per ottenere lo sconto di 130 euro in bolletta . Questo sarà infatti riconosciuto in automatico a partire dal 1° luglio 2024 a chi non ha fatto richiesta di passaggio e avrà una durata di 36 mesi.

Ad ora quindi questa soluzione appare essere la più vantaggiosa, permettendo di non mettersi alla ricerca di altri fornitori che possano garantire un servizio ottimale. È però fondamentale sottolineare che, per essere certi della sua convenienza, è necessario monitorare l’andamento dei prezzi dell’energia elettrica, continuando a comparare quelli del mercato libero rispetto al servizio a tutele graduali.

Sconto 130 euro in bolletta: immagini e foto

Nonostante gran parte degli italiani abbiano scelto di effettuare il passaggio al mercato libero, c’è ancora chi sceglie quello tutelato. Con la sua chiusura al 1° luglio 2024 è però previsto uno sconto di 130 euro in bolletta che potrebbe rendere questa scelta più vantaggiosa del previsto.