Ortaggi da balcone: come fare un piccolo orto in città


Terrazza e balcone nella bella stagione si trasformano: diventano giardino, living, studio. Perché non farli diventare anche orto? E’ una bella soddisfazione poter raccogliere ortaggi di stagione: pomodori, melanzane, lattuga ed erbe aromatiche da portar direttamente in cucina e consumare subito.

Ortaggi-da-balcone-poca-fatica-e-tanta-soddisfazione6


Qui ti diamo alcuni consigli su come costruire il tuo orto sul balcone in poche e semplici mosse, organizzando anche piccoli spazi, ed avere ogni giorno la tua consegna a domicilio di verdure e ortaggi.

Ortaggi-da-balcone-poca-fatica-e-tanta-soddisfazione2


 Come organizzare il balcone

Per avere un bell’orto rigoglioso e produttivo, assicurati che il tuo balcone o il terrazzo abbiamo una bella esposizione soleggiata. Anche se non in pieno sole, fai in modo che l’orto sia esposto alla luce solare per almeno mezza giornata.  Per quanto riguarda i vasi, preferisci quelli in plastica, perché a differenza di quelli in ceramica o legno, trattengono l’umidità.

Puoi, poi, scegliere se cominciare dai semi o acquistare le piantine già piccole: se il tempo stringe e vuoi coltivare qualche ortaggio per cui sei già in ritardo con la semina, opta per le piantine. La soddisfazione non diminuirà e nemmeno la genuinità del tuo raccolto.


Leggi anche: Orto in casa domestico

Ortaggi-da-balcone-poca-fatica-e-tanta-soddisfazione5

Orto in balcone: questione di spazio

Se hai poco spazio sul balcone, allora puoi organizzarti anche con un orto pensile. Considera, però, che non tutte le piante possono essere coltivate in questo modo a causa delle dimensioni che raggiungono: per questo genere di coltivazione sono perfette le piante aromatiche.

Ortaggi-da-balcone-poca-fatica-e-tanta-soddisfazione3

L’alternativa giusta per coltivare in poco spazio anche le piante non eccessivamente grande è dotarsi di uno scaffale a scaletta. Se sei bravo con il bricolage puoi costruirla anche in casa; ti conviene ancorarla al muro o alla ringhiera per evitare che qualche temporale estivo faccia rovesciare il tuo orto.

Il pomodoro: come coltivarlo in estate

Il pomodoro è il principe dell’alimentazione estiva: per il sugo, per fare l’insalata caprese o anche un sorbetto, è un sogno uscire in balcone e in 10 minuti aver pronta la caponata. La sua coltivazione non è affatto complicata: una volta effettuata la semina in cassette di 60 cm bisogna innaffiare abbondantemente e sistemare il vaso per qualche giorno in un posto ombreggiato, prima di rimetterlo al sole.


Potrebbe interessarti: Orto verticale

Ortaggi-da-balcone-poca-fatica-e-tanta-soddisfazione7

Il pomodoro ha bisogno di un tutore per la crescita di abbondante acqua e di essere potato in modo da eliminare i rami che non danno frutto.  Se preferisci un pomodoro che sia al taglio più asciutto e più adeguato ad alcune preparazioni, diminuisci la quantità di acqua durante l’innaffiatura.

Ortaggi-da-balcone-poca-fatica-e-tanta-soddisfazione1

Lo stesso metodo di coltivazione in balcone, puoi utilizzarlo anche per la melanzana. Anche questo ortaggio necessita di visto che i frutti, una volta spuntati, tendono ad appesantire parecchio il fusto della pianta.

I legumi sul terrazzo: effetto rampicanti

Il terrazzo o il balcone possono essere perfetti anche per creare un piccolo orto di legumi. Queste piante son rampicanti, quindi:

  1. Posizionale vicino ad un muro con un graticcio di sostegno o vicino alla ringhiera.
  2. Qui formeranno una parete verde intrecciandosi attorno al metallo, ma senza rovinarlo.
  3. All’interno del tuo vaso, preferisci quelli lunghi e rettangolari a quelli rotondi, fai dei fori profondi 10 cm distanti 15 cm l’uno dall’altro e a zig zag.
  4. In ogni foro inserisci il tuo legume.
  5. Copri con il terriccio.
  6. Innaffia abbondantemente quando la temperatura non è troppo calda.
  7. Dopo circa 60 giorni potrai raccogliere i tuoi legumi. Se vuoi, dopo il primo raccolto potrai fare una risemina ed avere i tuoi legumi fino ad ottobre.

orto-balcone

Le piante aromatiche: sempre ideali

Le piante aromatiche sono il must have di tutti i balconi estivi. Il bello di queste piante è che sono semplici da coltivare, sono resistenti alle temperature e alle carenze di acqua e molte, come la salvia e il rosmarino, sono arbusti perenni. Questi due arbusti, tipici della macchia mediterranea, devono essere coltivati in terreno asciutto e in vasi non troppo più grandi del cespuglio.

Anche l’origano ed il timo richiedono un a innaffiatura moderata, ma devi lasciarli in pieno sole.  La menta invece, ha bisogno di qualche cura in più e anche di irrigazione costante, ma senza esagerare. La vedrai riprodursi in fretta, perché i rami più aderenti al terreno radicano e danno vita nuove piantine.

Ortaggi-da-balcone-poca-fatica-e-tanta-soddisfazione4

Tra tutte le aromatiche, in un orto in balcone, non può mancare il basilico. Ingrediente irrinunciabile sulle nostre tavole, è obbligatorio coltivarlo in balcone, anche perché è resistente e cresce velocemente. Prendendo un vaso del diametro di 30 cm, interrata le 3 o 4 piantine a distanza uguale. I

n poche settimane avrai un bellissimo e profumatissimo cespuglio verde. Con una certa costanza nel tagliare la fioritura e nell’innaffiatura, il tuo basilico durerà sano e robusto fino all’autunno.

Un consiglio importante

Il bello dell’orto in balcone è il raccolto e mangiato. Visto, però, che probabilmente userai i prodotti del tuo orto nell’immediato, ti consigliamo di utilizzare fertilizzanti naturali.

Ortaggi-da-balcone-poca-fatica-e-tanta-soddisfazione8

Basterà fa macerare nell’acqua con cui innaffi qualche buccia di frutta o verdura per avere un concime naturale al 100%.

Ortaggi da balcone: galleria delle immagini

Serena Casaburi

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta