Porte blindate: quale scegliere


Porte blindate: quale scegliere. Guida all’acquisto. Classi di resistenza. Caratteristiche. Normativa. Prezzi. Detrazioni fiscali.

porta-blindata-3

La sicurezza di casa è un’esigenza sempre maggiore ai giorni nostri.

Proteggere dagli estranei la propria dimora, oltre ad aumentare la protezione per i propri cari, è un fattore che sta spingendo sempre più i consumatori ad orientarsi verso l’acquisto di porte blindate.

Come scegliere il prodotto migliore?

Ecco allora che una guida all’acquisto, mediante la conoscenza degli elementi principali che costituiscono una porta blindata, potrà indirizzarci verso il prodotto maggiormente confacente alle esigenze.


Porte blindate: classi di resistenza

porta-blindata-ingresso

Le porte blindate sono classificate e suddivise in sei classi di sicurezza, in base alla loro capacità di resistere allo scasso ed effrazione, partendo da 1, per i modelli resistenti a tentativi di rottura con violenza fisica calci e strappi, per arrivare alla classe 6, per le quali il tempo di effrazione è pari a circa 20 minuti.

Porte blindate e resistenza alle effrazioni

porta-blindata-catenaccioPer quanto riguarda le soluzione adatte alle residenze, le classi di riferimento indicate sono la 2, la 3 e la 4.

  • La porta di classe 2 è in grado di resistere a tentativi di scasso con attrezzi semplici, cacciavite, tenaglie, resistendo fino a 15 minuti ai tentativi di effrazione.
  • La porta di classe 3 può sopportare tentativi di scasso con martelli, scalpelli, piede di porco, resistendo fino a 20 minuti circa prima di essere aperta.
  • La porta di classe 4 è adatta a respingere uno scassinatore esperto, che può servirsi anche di seghe, accette, scalpelli e trapani portatili a batteria, potendo vantare una resistenza fino a 30 minuti prima dell’effrazione.

Porte blindate: caratteristiche

porta-blindata-2

Oltre alla questione sicurezza, l’installazione di una porta blindata garantisce la protezione dagli agenti atmosferici, nel caso si tratto di elemento esterno.

Inoltre, fattori non secondari, tale tipologia di porta assicura l’isolamento termico e acustico, evitando la dispersione di calore e limitando la provenienza di rumori provenienti dal vicinato o dalla strada.

Porte blindate: normativa

porta-blindata-con vetro

In materia di installazione di porte blindate a protezione dell’incolumità personale, ciascun cittadino può provvedere tranquillamente all’acquisto ed al montaggio, senza dover richiedere alcun permesso.

Rientra infatti nell’edilizia libera, consentendo così a chiunque di garantirsi le migliori condizioni di sicurezza non appena lo desideri.

Nel caso l’installazione o la sostituzione sia relativa ad un appartamento che si trova in un condominio, è vincolante il rispetto del regolamento condominiale ed il relativo decoro architettonico dell’edificio.

Porte blindate: prezzi

porta-blindata-sicurezza

Il budget a disposizione per una porta blindata può costituire talvolta un deterrente all’acquisto di un importante e fondamentale elemento a protezione dell’abitazione.

porta-blindata-colore

Tolta la possibilità che il concetto di risparmio possa essere applicato in tale situazione, in quanto si andrebbe ad installare un prodotto di scarsa qualità e che non svolgerebbe la funzione richiesta, è consigliabile indirizzarsi verso un modello che abbia le garanzie minime a seconda del luogo dove si vive.

porta-blindata-design-2

Facendo una suddivisione in base alla classe di sicurezza, è possibile fare un tariffario medio, comprensivo di posa in opera:

  • Classe 3 da interni €1.500 / 3.000
  • Classe 3 da esterni €1.800 / 3.000
  • Classe 4 da interni €1.800/ 4.000
  • Classe 4 da esterni €2.200 / 5.000

Porte blindate: detrazioni fiscali

porta-blindata-

L’installazione di una porta blindata permette di sfruttare in questo periodo anche un’importante serie di agevolazioni fiscali.

Tre tipologie di agevolazioni fiscali

porta-blindata-ingresso

Nel caso delle porte blindate, sono ben 3 le tipologie di detrazioni fiscali ammesse. Vediamo quali.

  1. Per le opere di ristrutturazione, l’installazione di una nuova porta blindata rientra nella categoria di lavori che permettono la detrazione del 50%.
  2. Qualora ricorrano i requisiti di modello che consente l’isolamento termico e conseguente risparmio energetico, è ammessa l’agevolazione detta Ecobonus, anch’essa con aliquota 50%.
  3. Infine, il bonus sicurezza considera la porta blindata uno dei principi fondanti per la protezione degli occupanti dell’abitazione. Anche in tale caso, è ammessa la detrazione del 50% in sede di dichiarazione dei redditi.

Indipendentemente da quale bonus si scelga, il pagamento della porta blindata e della sua posa deve essere effettuato mediante bonifico bancario o postale parlante.

Porte blindate: offerte on line

Porte blindate: galleria delle immagini

Davide Bernasconi
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger

Google News

Vuoi essere aggiornato sulle ultime tendenze?

Accedi gratuitamente ai nostri video e guide sul fai da te, promozioni e sconti.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta