Dove mettere la lavatrice in un bagno piccolo


Guida alla soluzione di uno problemi più frequenti: dove sistemare la lavatrice quando si ha un bagno piccolo. Idee e suggerimenti per risolvere la questione quando non si ha un locale lavanderia. Alternative.

bagno-piccolo-lavatrice-11


Un bagno piccolo può essere un problema, quando si vuole sistemare una lavatrice con lo spazio disponibile molto ridotto e magari, per motivi estetici, si gradisce che sia nascosta alla vista.

Elettrodomestico fondamentale per migliorare la vita domestica, la lavatrice può diventare un oggetto ingombrante che riduce le possibilità di usufruire del locale, oltre ad essere rumorosa quando ad esempio è in funzione è la centrifuga.

Quando manca la possibilità di attrezzare un locale lavanderia, e se poi manca, come d’abitudine nelle case antiche, l’antibagno od in cucina si opta per la lavastoviglie, diventa impellente ricavare un angolo, una nicchia od una rientranza nella quale sistemarla in maniera che sia agevole aprire lo sportello per caricare/scaricare gli abiti da lavare.


Lavatrice: misure

scegliere-lavatrice

Innanzitutto per affrontare la questione, occorre misurare con precisione la superficie del locale, considerando l’eventualità di abbattere un muro o di ricavare uno spazio nella parete, come può essere le creazione della parete. Ovviamente poi, è importante sapere la grandezza dell’elettrodomestico che dovremo andare a sistemare.

Le dimensioni delle lavatrici in commercio sono ormai standard e prevedono:

  • lavatrice con carica fontale 60 cm x 60 cm di lato, altezza compresa fra 85/90 cm
  • lavatrice con carica dall’alto profondità 60 cm, larghezza 40 cm ed altezza 85/90 cm
  • lavatrice compatta con carica frontale, profondità 40 cm, larghezza 60 cm, altezza 85/90 cm

La scelta del modello adatto dipende da diversi fattori: oltre allo spazio disponibile, vanno considerate le esigenze personali. Per una famiglia numerosa di 5 persone, un modello con carico di circa 10/12 kg consentirà di risolvere i problemi del bucato domestico mentre per un single od una coppia un modello da 5 kg di carico sarà più che sufficiente, potendo così scegliere all’interno della categoria delle lavatrici slim

Lavatrice a vista

bagno-piccolo-lavatrice-5

Il modo più semplice per affrontare la questione è quella di trovare adeguata collocazione in un angolo del bagno oppure in una nicchia. Sebbene a tanti possa non piacere vedere il prezioso macchinario, per motivi estetici, occorre pensare che la sua funzionalità sarà migliore se risulterà accessibile comodamente.

Piegare in continuazione la schiena potrebbe diventare un movimento fastidioso con il tempo.

Nicchia nel muro

lavatrice-nicchia-bagno

Se si può intervenire con opere di muratura oppure la planimetria del bagno è particolare, una soluzione è inserire la lavatrice in una nicchia nel muro. In altezza si andranno poi a sistemare varie mensole che diventeranno utilissime per posare asciugamani, panni asciutti oppure prodotti per la pulizia della casa.

bagno-piccolo-lavatrice-22

Sarà poi il gusto personale a lasciar alla vista oppure chiudere con una porta scorrevole oppure con un’elegante tendina.

Seguendo lo stile dell’arredo scelto, si può optare per un modello a fiori, con righe fantasiose o con un classico bianco quando si ama lo stile scandinavo.

Importante sarà aver cura di prendere le misure in maniera da lasciare 3/4 centimetri dal pavimento per evitare che si sporchi eccessivamente.

A fianco del box doccia

bagno-lavatrice-doccia

Tale soluzione si addice particolarmente quando si ha a che fare con un bagno lungo e stretto. Occupando lo spazio in fondo alla stanza diventa più semplice affiancare la cabina doccia e la lavatrice. Se poi si vorrà realizzare una sorta di zona lavanderia, si potrà completare l’opera impilando l’asciugatrice.

Sotto il lavabo

bagno-piccolo-lavatrice-21

Una soluzione più spartana, indicata per il secondo bagno oppure quando altro spazio non è disponibile, è andare a collocare la lavatrice esattamente sotto il lavabo. In questo caso, sarà necessario un lavabo avente profondità di almeno 50/60 cm, in maniera da non urtare contro la parte frontale della macchina.

Sospesa  a muro

lavatrice-appesa-2

Proposta ad alto impatto estetico, in commercio sono apparse da qualche anno modelli di lavatrici che possono venire appese al muro, rimanendo così sospese all’altezza preferita e lasciando libera la superficie.

Si tratta di modelli mini, con il classico oblò e perfette come soluzione salvaspazio grazie alle sue ridotte dimensioni. La forma compatta ed il peso, che si aggira sui 20 kg, la rendono una proposta interessante oltre ad essere un elegante elettrodomestico di design.

La sua installazione richiede la consulenza di un muratore od artigiano esperto poichè è necessario predisporre gli allacciamenti per l’acqua ed il relativo scarico, oltre alla presa di corrente.

La parete scelta per la sua collocazione deve essere portante, realizzata in calcestruzzo o mattoni per sostenerne il peso.

Nascondere la lavatrice: soluzioni

Per chi vuole coprire a tutti i costi la sua visione, andranno valutate alcune proposte che richiederanno interventi di muratura oppure l’acquisto di un mobile adatto.

Sotto il lavabo in mobile contenitore

bagno-piccolo-lavatrice-6

Svariate le possibilità di nascondere l’elettrodomestico posizionandolo sotto il lavabo. Le aziende progettano da anni soluzioni con mobili bagno che prevedono un contenitore dove  andare a collocare in maniera pratica la lavatrice.

Personalizzabile e in linea con lo stile preferito, il mobile contenitore dovrà essere facilmente apribile, possibilmente a 180° in modo che le operazioni siano semplici e non faticose. Ricordate che la sistemazione che adotterete sarà per sempre: dunque meglio ragionare bene sul da farsi.

Piano integrato

bagno-piccolo-lavatrice

In un bagno quadrato, potendo scegliere il lato per la zona lavabo, si può decidere di lasciarla parzialmente alla vista, disponendo un piano integrato che si estende per l’intero lato.

Lasciando al centro il lavabo, la lavatrice andrà sistemata in modo che l’oblò si apra facilmente. Poi, eventualmente, sopra si andranno a sistemare pratiche mensole oppure  un pensile, per sfruttare pienamente la parete.

Lavatrice in bagno piccolo: scegliere un modello colorato

lavatrice-colorata

Abbellire il bagno non è un optional; spesso si progetta il locale in funzione di avere un luogo riservato dove ritirarsi per prendersi cura di sè stessi, dedicarsi alla cura del corpo, sostando così anche per più del tempo necessario.

La presenza di un elettrodomestico vitale, ma comunque un oggetto che può apparire fastidioso e poco piacevole alla vista, può sembrare fuori luogo. Un modo per alleviare è scegliere  una lavatrice colorata; in commercio le aziende più importanti cominciano infatti a prendere in considerazione questo aspetto, realizzando modelli con tinte accese come rosso, arancione, blu oppure per un arredo elegante, modelli color nero od argento possono trasformare questo fondamentale elettrodomestico in un complemento di arredo.

lavatrice-colorata-2

Si può anche ricoprirla con degli stickers adesivi che saranno un maniera adatta a personalizzare ancora di più l’ambiente.

Soluzioni alternative alla lavatrice in bagno

lavatrice-cucina-3

Dopo aver provato sulla carta tutte le opzioni possibili, vi accorgete che la lavatrice non entra in alcun modo nel bagno oppure che dove andrà messa non soddisfa il vostro personale gusto estetico.

Non vi rimane che pensare ad un rimedio, visto che non potete in alcun modo rinunciare ad essa.

Lavatrice in cucina

lavatrice-cucina

La prima opzione è installare la lavatrice in cucina. In questo caso molto probabilmente dovrete rinunciare alla lavastoviglie a cui avevate fatto un pensierino al momento di progettare casa. Ebbene, non tutto è perduto.

Scartate innanzitutto la possibilità di impilare la lavastoviglie sopra la lavatrice: diventerebbe assai complicato riuscire a riempirla con le stoviglie sporche e svuotarla successivamente. Sarà necessaria senza dubbio una scaletta od un gradino per completare il lavoro.

lavatrice-cucina-2

Inoltre, la lavatrice non potrebbe in alcun modo pesare sopra il piano in quanto la rovinerebbe e subirebbe pericolosi scossoni quando sarà in funzione la centrifuga. Necessaria dunque la costruzione di un’armatura che la sostenga, una struttura da far realizzare su misura da un artigiano esperto e non certamente una soluzione economica.

Lavatrice sul balcone

lavatrice-balcone

Sistemare la lavatrice sul balcone o terrazzino può essere l’ultima opzione da valutare. Oltre che nel rendere necessari alcuni lavori di muratura per realizzare lo scarico dell’acqua,, occorre pensare che gli sbalzi di temperatura, caldo nelle stagioni estive e freddo in inverno, non sono certamente adatti ad allungare la vita dell’elettrodomestico.

In questo caso, diventa importante creare un ambiente riparato e protetto: un armadio contenitore aiuterebbe sicuramente a conservare più stabili le temperature.

Soluzioni per lavatrice in bagno: galleria delle immagini

Davide Bernasconi
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger
  • Esperto di Arredo e design

Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta