Rosso Veneziano: il colore ideale per ravvivare casa


Il Rosso Veneziano è un colore che vanta una storia lunghissima. Tinta preziosa , scopriamo le sue caratteristiche potendo decorare una stanza con stile ed eleganza. Ecco come usarlo.

rosso-veneziano


Tritoni, cavallucci, conchiglie ed una serie di dettagli in grado di richiamare la bellezza di questa città: l’arredamento veneziano è davvero un must. Il rosso Veneziano ne rappresenta l’anima essenziale. Del resto, il fascino della storia di Venezia è intriso di mistero e di tradizioni, è molto legato al Rinascimento. In quel periodo storico, gli arredi ed i colori si evolvevano con modelli più artigianali e con nuove sperimentazioni alla ricerca della raffinatezza.

Nel Settecento, emerge una delle caratteristiche principali dell’arredo Veneziano, ovvero il rosso. Abbinato a legno e foglie d’oro, questo rosso molto spesso, era l’elemento cruciale di tessuti, tendaggi e complementi di arredo. Anche le pareti dipinte in rosso Veneziano, sono da sempre sinonimo di eleganza e di bellezza. Vediamo nel dettaglio come utilizzare questa tipologia di rosso per avere i migliori abbinamenti.


Leggi anche: Come usare il color rosso pompeiano per arredare casa


Color rosso veneziano: codice RGB

Il rosso veneziano ha il seguente codice RGB: 200, 8, 21

Per ottenere la tinta rosso Veneziano si ha bisogno di mixare i colori primari nel seguente modo:

  • 19% giallo
  • 21% blu
  • 60% di rosso.

Ci sono anche altre sfumature intense possono essere prese in considerazione per garantire la bellezza di questa tonalità. Tra questi vi sono il rosso pompeiano, l’arancio sanguigno, il rosso fragola e quello corsa.

rosso-veneziano

Perché scegliere il rosso veneziano

Se c’è il rosso, attirerà l’attenzione. Questo è un buon motivo per scegliere di arredare la propria casa o il proprio spazio lavorativo con il rosso Veneziano. Si tratta di un colore di classe, molto importante ed energizzante. Riesce a dare alla sua particolare nuance purpurea un tocco pregiato e gli ambienti per renderle preziose ed eleganti. Optare per il rosso Veneziano per le pareti significa avere molto spazio a disposizione altrimenti si rischia di rimpicciolire l’intera area.

Va utilizzato per dipingere pareti alterne oppure si può alternare neoclassico e classico. Di solito quando si sceglie di puntare su tale rosso, in un determinato angolo vuol dire che si sta realizzando il focus dell’attenzione in quel punto. Perciò, va bene utilizzare il rosso Veneziano ma bisogna saperlo deliziare con i giusti accostamenti ed abbinamenti.

rosso-veneziano

I migliori abbinamenti al rosso veneziano

Tale tinta può essere abbinata a varie nuance. In particolare, quando si mette alle pareti, bisogna metterlo in evidenza con altri colori brillanti e saturi. Ad esempio, si decide di optare per una parete in tale rosso, allora bisogna lasciarle altre in bianco magari abbellite con qualche accessorio purchè si sempre nel giusto.

Anche tinte tipo il blu, il grigio oppure nero possono essere un valido accostamento. Il beige e il color legno, sono altrettanto validi. E’ importante alternare il rosso con queste tonalità, in modo da non rendere l’ambiente troppo pesante da un punto di vista visivo.

rosso-veneziano

Diversi tipi di stile

Questo rosso può essere abbinato a stili ben diversi tra loro. Innanzitutto, quello classico che quindi si abbina all’oro, al marrone scuro oppure al bianco con mobili laccati. Inoltre, è ideale per lo stile classico e neoclassico, con degli abbellimenti o dei piccoli inserti. In più, molto spesso può essere anche la base di uno stile eclettico o bohemien.

Sfumature di rosso abbinate a colori molto forti come bordeaux, giallo, verde, arancione e viola. È bene però non esagerare con questa tendenza o altrimenti l’intero spazio rischia di diventare troppo pesante.

rosso-veneziano

Una cucina in rosso veneziano

La cucina in rosso veneziano è sempre più popolare nel corso degli ultimi anni. Ad esempio, vi sono delle soluzioni in cui si alternano i colori legno oppure Total Black, Total White o Total Grey. Un’alternativa può essere anche avere una soluzione in legno alternata con mobilia grigia o bianca o nera e rossa. Talvolta, si può anche decidere di inserire solo dei complementi di arredo rosso Veneziano per una cucina dallo stile classico o moderno, a seconda del mobile scelto. Tutte queste soluzioni, danno un tocco di personalità potente ed energizzante allo spazio.

rosso-veneziano

Idee per il bagno

Perché non pensare ad un bagno rosso Veneziano? Si tratta di un colore davvero prezioso. Abbinato magari con il l’oro oppure con il bianco o altre tonalità calde marroni, di certo si potrà avere un effetto molto particolare. A fare la differenza potrebbero essere dei dettagli geometrici che renderanno l’ambiente ancora più affascinante ed elegante.

rosso-veneziano

Soggiorno rosso veneziano

Chi ha scelto di optare per un soggiorno con questo colore può orientarsi sia verso lo stile moderno che verso quello classico ottocentesco. Si tratta di un ambiente molto particolare, in cui magari si accosta l’oro, delle sfumature in legno oppure degli elementi di mobilio che richiamano all’800.

Utilizzando anche bene il marmo ed il metallo eventualmente con specifici elementi di arredo, possono diventare sicuramente strumenti preziosissimi. Si può anche decidere di tinteggiare la parete di ingresso in tale tonalità per dare subito una personalità energizzante all’intero spazio.

rosso-veneziano

Idee di arredo con il rosso Veneziano: la galleria

I migliori stile abbinamenti con il rosso veneziano, ecco alcuni suggerimenti da non perdere.

Valeria Cozzolino

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta