Lampade wireless senza fili: illuminazione smart per la casa

Innovative, tecnologiche e dalla destinazione d’uso piuttosto differenziata, le lampade  wireless senza fili rappresentano il simbolo di una innovazione nel settore che mai si era attestata fino ad ora. Alcune funzionano a distanza attraverso l’attivazione di comandi rapidi da remoto, altre, essenziali e mai banali, si adattano perfettamente a qualsiasi contesto abitativo. Ad oggi, le più moderne costituiscono una valida alternativa di arredo e sono tra le più apprezzate dagli amanti dell’hi-tech.

Lampade wireless senza fili (aggiornamento)
illuminazione di un ampio soggiorno

Fantastiche, rivoluzionarie ed autentiche, le lampade wireless senza fili si apprezzano in tutta la loro essenzialità. Attraverso una moltitudine di comandi, interamente eseguibili a distanza grazie all’intelligenza tech di un elaboratore esterno, le più moderne uniscono l’utile al dilettevole, assicurando senso estetico e il pieno della funzionalità. Anche per questo motivo, gli interior designer preferiscono consigliare le wireless compatibili con tutti gli operating system integrati sui device di ultima generazione.

Posizionate nell’angolo del contesto abitativo preferito, creano un’atmosfera calda e conviviale, pronta ad accogliere in casa tutte le emozioni e le sensazioni positive della giornata. Soprattutto in questo caso, l’eleganza e la raffinatezza della lampada restituiscono a chi la usa l’esatta dimensione di un dispositivo ultra-tecnologico davvero dinamico, che mette a tacere gli scetticismi.

Distinte ed autentiche, quindi, le lampade senza fili wireless moderne, si adattano perfettamente a tutti gli angoli del contesto abitativo, dal salone alla camera da letto, dalla cucina al corridoio, fino ad arrivare alla cameretta dei bambini.

Lampade senza fili wireless: come funzionano

Lampade wireless senza fili (aggiornamento)
lampada wireless di design

Le lampade wireless sfruttano il pieno potenziale della batteria e del “senza fili” per assurgere al loro funzionamento nel modo corretto. Non occorre necessariamente posizionarle in prossimità di una presa di corrente, in quanto la loro funzione più essenziale si basa esclusivamente a distanza.

Dotate di autonomia che dura fino a diverse ore con un solo ciclo di ricarica, costituiscono una valida alternativa di arredo, da prendere in considerazione soprattutto nell’arredo di una casa moderna, essenziale, smart.

Tra tutte le alternative disponibili a buon mercato, gli esperti arredatori e i cultori della sostenibilità preferiscono quelle che con un solo ciclo di batteria riescono a garantire un funzionamento prolungato, che varia da tre a sei ore.

Grazie al notevole passo in avanti compiuto dalle case madri, specie nell’ultimo biennio, molti sono i modelli capaci addirittura di auto-ricaricarsi, attraverso l’impiego di celle solari, che sfruttano solo ed esclusivamente la fonte rinnovabile quale materia prima indispensabile per il funzionamento stesso della lampada.

Comandi rapidi e utilizzo essenziale: i migliori posizionamenti nel contesto abitativo

Lampade wireless senza fili (aggiornamento)

Le tipologie più usate dagli appassionati sono interamente a controllo touch, dotate di batteria che dura a lungo e munite di tecnologia LED, che assicura un risparmio generalmente maggiore del 70% sui normali costi in bolletta. Anche la temperatura e il fascio di luce della lampada wifi si distinguono per la loro piena funzionalità, grazie alla piena azione di comando, fruibile da remoto.

La temperatura di cromaticità, ad esempio, è regolabile attraverso tre modalità:

  1. una più tenue, perfetta per un fascio di luce appena visibile. La stessa ben si adatta agli ambienti che non necessitano di molta luce in sostituzione di quella naturale;
  2. un’intensità moderata, ideale per il soggiorno e la cucina, dove il giusto quantitativo di luce crea un’atmosfera equilibrata e conviviale;
  3. una tonalità di colore più forte, che ben si adatta agli ambienti più ampi. In questi spazi, c’è necessità di illuminare concretamente buona parte del contesto domestico, dalla zona centrale a tutti i vari angoli di casa.

Soluzioni migliori e valide alternative, forme, dimensioni e usi differenti

Lampade wireless senza fili (aggiornamento)

Le soluzioni più in voga, riguardo alle ricaricabili senza fili, si allineano specificamente ad una variegata mole di esigenze. Tra quelle maggiormente apprezzate dagli esperti di design, si segnalano:

  • le lampade wireless da comodino, ideali per essere utilizzate in camera da letto, perfette per trasformare la zona notte in un angolo di adeguato benessere visivo;
  • le alternative da tavolo, curate esteticamente e perfettamente funzionali, ideali sia per la zona relax, sia per assicurare all’angolo domestico in cui si trascorre la maggior parte del tempo un elevato grado di comfort;
  • le lampade da terra, per usi interni ed esterni, sono in grado di illuminare ampie porzioni di casa. Tutto dipende dal posto in cui vengono posizionate, così come dall’intensità del fascio luminoso, regolabile da tablet, smartphone e da altre apparecchiature elettroniche di ultima generazione.

Il punto di forza più importante di queste lampade così originali è dato dalla presenza di una differenziata possibilità di equipaggiamento con i sistemi operativi a distanza più moderni.

Attraverso una innovativa funzione di monitoraggio, attivabile sulla lampada direttamente, oppure da smartphone o da tablet, la lampada wireless è in grado di gestire al meglio i consumi evitando, di fatto, gli sprechi. Quale migliore soluzione, per un arredo equilibrato e moderno, è mai stata così efficace, ad effetto, pratica, tecnologica e dinamica? La parola passa ai veri intenditori.

Lampade wireless senza fili: immagini e foto