Rifacimento del bagno: progetto, idee, errori da non fare

Il rifacimento del bagno può comprendere diversi interventi di difficoltà crescente, dalla sostituzione dei sanitari alla nuova posa della piastrelle. Scopriamo da dove partire, a cosa fare attenzione e quali sono gli errori più comuni.

rifacimento-del-bagno-1

Al rifacimento del bagno va dedicata la massima attenzione. Rappresenta uno degli spazi più vissuti della casa, il posto dove rilassarsi e trascorrere momenti piacevoli per prendersi cura di sé.

L’attività di ristrutturazione richiede più fattori tra lo collegati: progettazione, competenza nei lavori, gestione ottimale degli spazi.

Ecco perché prima di iniziare è fondamentale sapere da dove partire, quali sono gli aspetti a cui prestare attenzione ed evitare gli errori che possono compromettere il risultato finale. In questa nostra guida trovi una serie di utili consigli.

Rifacimento del bagno tipologie lavori

rifacimento-del-bagno-2

Per partire con il piede giusto devi aver ben chiaro quali sono i lavori da eseguire. Potresti voler cambiare completamente l’ambiente, soltanto parzialmente oppure dare un tocco di rinnovamento in alcuni suoi componenti. Evidenziamo le caratteristiche di ogni tipologia di intervento ed a cosa prestare maggiore attenzione.


Leggi anche: Errori da non fare nel progetto della cabina armadio

Ristrutturazione bagno completo

Impianto elettrico, tubature, una differente disposizione dei sanitari sono soltanto alcuni degli interventi da compiere per una ristrutturazione bagno completo.

In tal caso siamo di fronte alla situazione più complicata e costosa. Serve un progetto ben fatto perché possono essere previste modifiche alla struttura. Rientrano in queste attività la nuova posa di piastrelle, il rifacimento degli impianti elettrici ed idraulici, la sostituzione di sanitari ed accessori. Ricorda che per un risultato soddisfacente è necessario valutare con attenzione ogni singolo componente e affidare i lavori a professionisti del settore.

Rifacimento bagno parziale

Hai deciso di rinnovare il tuo bagno ma senza stravolgere l’ambiente preesistente. Sei partito già con l’idea di escludere i lavori di muratura. Ad esempio, potresti voler sostituire soltanto i sanitari oppure cambiare l’impianto elettrico.

In tal caso la spesa non è paragonabile a quanto serve per una completa ristrutturazione, anche se il nostro consiglio è richiedere più preventivi gratuiti: a volte i prezzi oscillano anche di parecchio tra diversi rivenditori. Naturalmente dovrai trovare un professionista esperto del settore (elettricista, idraulico, etc).

Rinnovo bagno mirato

Hai optato per un rinnovo mirato degli spazi, montare nuovi arredi o tinteggiare le pareti. Se sei un patito del fai da te o comunque con un minimo di esperienza in questa tipologia di lavori, potresti eseguirli tu stesso, senza bisogno di rivolgerti a terzi. Per il nuovo mobile ti basta prendere le misure e, una volta consegnato a casa tua, collocarlo nel posto giusto. Per le pareti acquista della buona pittura, pennelli, teli in plastica per non macchiare il pavimento. Ti serviranno anche un secchio e una scala.


Potrebbe interessarti: Cucina in stile inglese: guida alla scelta delle piastrelle

Rifare bagno da soli? Basta soltanto un po’ di buona volontà, con il tempo acquisirai la giusta esperienza per compiere in autonomia questi lavoretti. Se invece non ne sei proprio capace, dovrai chiamare un imbianchino o rivolgerti ad operai specializzati nel montaggio di mobili. I costi della manodopera variano a seconda della zona.

Rifacimento bagno errori da non fare

rifacimento-del-bagno-3

Nella ristrutturazione bagno è molto importante evitare una serie di errori che vanno ad influire sulle funzionalità e le reali esigenze. Pertanto, prima di acquistare i singoli componenti ed iniziare i lavori, è fondamentale evitare i seguenti errori:


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

  • Non tener conto della funzionalità: posizionare i sanitari senza osservare il giusto comfort, inserire armadietti in angoli che rendono complicata l’apertura e chiusura delle ante, posizionare il porta carta igienica troppo distante dal water. Si tratta di scelte a discapito della funzionalità.
  • Risparmiare sui materiali: nella selezione dei prodotti è basilare osservarne le caratteristiche. Resistenza, buon contrasto alle muffe, impermeabilità sono i principali aspetti da prendere in considerazione.
  • Trascurare la ventilazione: strettamente collegato al punto precedente, la ventilazione in bagno è importantissima per scongiurare problemi di muffa e di umidità. In caso di necessità l’installazione di ventilatori si rivela molto utile.
  • Non predisporre la corretta illuminazione: è altrettanto importante organizzare i punti luce in bagno, ciò per evitare di trovarti con spazi poco illuminati, risultando scomodi durante le tue attività quotidiane. Considera se aggiungere delle luci supplementari sul lavabo o in altre aree al suo interno.

Rifare il bagno costo

rifacimento-del-bagno-4

Quanto si spende a rifare un bagno? Non è possibile fornire un importo preciso in quanto entrano in gioco diverse variabili. Possiamo sottolineare quali sono gli interventi che comportano costi maggiori. In primis rientrano gli impianti. Rifare le tubature significa dover intervenire sui pavimenti ed eseguire lavori di muratura, attività che potrebbero far lievitare i costi anche di molto.

La spesa per il rifacimento del bagno è fortemente influenzata inoltre dalla qualità dei materiali scelti. Lavabo, doccia, piastrelle, mobiletti e quant’altro sono disponibili in commercio a prezzi differenti a seconda se realizzati in plastica, legno massello, laminato, truciolare, porcellana e via di seguito. Maggiore il pregio, più alto il prezzo.

Infine bisogna includere una serie di spese collegate ai lavori di ristrutturazione, come ad esempio i costi per lo smaltimento dei materiali, eventuali pratiche edilizie per modifiche strutturali (lo spostamento dei muri), trasporti di calcinacci e vecchie piastrelle.

Allora, quanto costa ristrutturare il bagno di casa? Indicativamente dai 2.000 ai 10.000€. Come anticipato, non è possibile fornire a priori una sorta di listino prezzi per il rifacimento del bagno. Il nostro consiglio è di valutare il proprio budget, fare più preventivi e scegliere in base alla miglior regola: quella del buon senso.

Rifare il bagno Leroy Merlin

rifacimento-del-bagno-5

Oggi sono sempre più le aziende che propongono un’offerta di rifacimento del bagno “chiavi in mano”. L’esempio viene dato da Leroy Merlin, marchio francese attivo nel bricolage e fai date, con negozi in tutta Italia ed una completa piattaforma online. Attualmente è attiva una promozione che al costo di 2988,00€ prevede la ristrutturazione completa del bagno fino a 6 mq, comprensiva di prodotti, rivestimenti, materiali, impianti, lavori e smaltimento rifiuti.

Rifare il bagno detrazioni

rifacimento-del-bagno-6

Nel ristrutturare il bagno è possibile beneficiare della detrazione IRPEF del 50% di quanto speso fino ad un massimo di 96.000 euro. Una detrazione ammessa in 10 rate annuali di importo identico. Ad esempio, a fronte di una spesa di 5.000 euro per rifare il bagno, si può beneficiare ogni anno di una detrazione di 250 euro per 10 anni.

Le detrazioni sono possibili per gli edifici residenziali, parti in comuni di immobili, abitazioni. Sono compresi anche tutti i lavori diretti alla rimozione delle barriere architettoniche (installazione di sanitari rialzati, accesso facilitato alla vasca, etc) oppure interventi diretti alla sostituzione di vecchie tubature o per il rifacimento dell’impianto idrico.

In linea generale la sostituzione dei rubinetti e delle piastrelle, come tinteggiare le pareti, non rientrano tra le agevolazioni fiscali, a meno che non facciano parte di una più ampia ristrutturazione straordinaria derivante da cause di forza maggiore.

Rifare il bagno: idee e foto

Ecco una completa galleria immagini per fornirti una serie di utili idee per rifare il bagno di casa.

 

Alessandro Mancuso
  • Ragioniere, Programmatore
  • Autore specializzato in Design, Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica