Supersalone 2021 Connubia: intervista a Massimo Cian

Supersalone 2021 Connubia: in occasione della Design Week 2021, abbiamo incontrato ed intervistato Massimo Cian, Brand Manager dell’azienda, che ci ha parlato dei valori del brand e ci ha raccontato le novità presentate al Salone del Mobile.

Supersalone 2021 Connubia

Quali sono i valori aziendali di Connubia, ce li racconta?

“Connubia è un brand giovane e contemporaneo che si ispira al concetto di #connubity, una parte essenziale del DNA del marchio. Il nostro focus è quello di mettere insieme una nuova community di persone legate dalla passione per un design fresco, dinamico e soprattutto smart. Connubia incoraggia i giovani imprenditori e i giovani designer ad aderire a questo progetto per essere più creativi, intraprendenti, e audaci condividendo le loro idee con la comunità virtuale.”

In che modo si sta evolvendo, oggi, il settore dell’arredamento, vista anche la pandemia di Covid-19, che ci ha fatto riscoprire l’importanza della casa durante il lockdown?


Leggi anche: Snaidero catalogo 2021

“Il periodo di lockdown che abbiamo vissuto ha modificato decisamente l’approccio che ognuno di noi ha con i propri spazi abitativi. Non credo ci sia una vera e propria direzione, ma di sicuro c’è una tendenza decorativa importante. Viviamo un periodo di forte fermento dove molte cose stanno succedendo e si stanno trasformando. Stiamo navigando un periodo fluido dove l’insicurezza del futuro e la voglia di certezza del quotidiano si mixano e danno vita a nuovi concetti dell’abitare. Avremo bisogno di arredi trasformisti, in grado di adattarsi ad esigenze giornaliere che cambiano continuamente.”

Vi siete posti nuovi obiettivi in ottica green o nuove soluzioni eco-sostenibili?

“Sì, in ottica green stiamo lavorando molto. Abbiamo già inserito prodotti o componenti di prodotto derivanti da materiali riciclati oltre che completamente riciclabili. Come le plastiche 100% riciclate (post-industrial) o i nuovi piani tavolo in Eco-stone,un agglomerato di materiali derivati da materie plastiche da post-consumo e che sarebbero andare in discarica alle quali diamo una seconda vita. Da quest’anno inoltre abbiamo esteso il concetto i ecosostenibilità aziendale attraverso il progetto Greenbow, un’ agenda per strutturare e organizzare le attività aziendali in ottica green. E per il prossimo anno ancora novità che mirano alla riduzione degli imballaggi attraverso la creazione di prodotti disassemblati in flat-pack e diversi progetti orientati al riciclo dei materiali.”


Potrebbe interessarti: Supersalone 2021 Lago Design: intervista a Daniele Lago

Dopo la pandemia e il lockdown, quali sono le sfide del futuro che dovranno affrontare le aziende che producono design?

“Crediamo che la sfida più grande sarà quella di rendere le aziende maggiormente flessibili ed adattabili. La personalizzazione del prodotto che stiamo sviluppando attraverso il programma “Made To Order” e la trasformazione digitale con un approccio omnichannel saranno obiettivi fondamentali per tutte le aziende.”

Ci racconta le novità della collezione 2021?

“Le novità sono molte e si dividono in 2 collezioni, indoor e outdoor. Abbiamo lavorato molto su sedute e tavoli allungabili, core business del marchio, pensando sia all’ambiente domestico ma anche al modo HoReCa della ristorazione e dell’hotellerie. Le sedute Sixty e Academy sono solo un esempio delle tante novità 2021. Per quanto riguarda l’outdoor invece abbiamo creato una collezione utilizzando vari materiali, dal metallo, all’imbottito, alla plastica mixandoli con materiali naturali come la corda, il legno e la ceramica. La famiglia YO! ad esempio è una collezione di sedute, tavoli e divani caratterizzata dall’intreccio di corda su una struttura metallica.”


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Quale sarà il concept dell’allestimento per la Design Week 2021?

“Sarà semplice e di forte impatto, con una presentazione Flat lay per quanto riguarda il Supersalone. Saremo inoltre presenti in occasione della Milano Design Week come partner all’evento del fuorisalone The Playful Home – La casa del PresenteFuturo che si terrà in via Savona 33 dove Connubia sarà presente con molti prodotti della nuova collezione outdoor e indoor.”

Tecnologia, sostenibilità, innovazione… Come sarà la casa del futuro secondo Connubia?

“La sostenibilità sarà un must, l’innovazione sarà necessaria e sempre più veloce, la tecnologia ci sarà, ma sarà poco visibile nascosta all’interno dei materiali e dei processi produttivi del prodotto.”

Qual è la “cosa” più contemporanea, forte e promettente che si manifesta a suo avviso sulla scena del design contemporaneo?

“Più che una “cosa” si tratta di una “tendenza”. Il forte interesse dei giovani al design e la forte spinta creativa che apportano al mondo dell’arredo con la loro capacità di contaminarlo con il mondo della moda, dell’arte e della musica. Le capsule collections per esempio sono uno straordinario esempio di questo movimento.”

Una domanda che è anche un po’ una provocazione, esiste ancora uno stile italiano nel design?

“Esiste ancora, anche se molto contaminato dalle influenze estere (scandinave o orientali) e dalle mode di ritorno del passato. Negli ultimi anni la globalizzazione si percepita tantissimo anche sullo stile italiano. Forse questo Supersalone e le novità che le aziende italiane presenteranno il prossimo anno ce lo diranno.”

Cos’è per voi il Made in Italy?

“Per noi è da sempre una realtà, l’azienda madre (Calligaris) dalla quale è nato il brand Connubia ha 100 anni di storia e da sempre produce la maggior parte dei suoi prodotti nel nostro paese. Oggi più che mai sarà il motore che ci aiuterà a far ripartire il nostro paese ed a proiettare l’Italia nel futuro.”

Caterina Di Iorgi
  • Laurea in Filosofia
  • Giornalista pubblicista
  • Specializzazione in Architettura & Design
Suggerisci una modifica