SCIA


SCIA. Quando serve la SCIA, in sostituzione della DIA, CIL e certificato di agibilità. Esempi di lavori. Dove si presenta. Termine dei lavori. Costo. SCIA in sanatoria. SCIA in sanatoria per opere compiute. Sanzioni.

ristrutturazione-casa

L’acronimo Scia significa Segnalazione certificata di inizio attività ed è una procedura introdotta con la Legge 122 del 2010.

L’introduzione della SCIA ha portato una maggior semplificazione, in termini burocratici ed amministrativi, in campo edilizio.

Con una sola pratica sono state infatti eliminate la Denuncia di Inizio Attività (DIA), la comunicazione di inizio lavori (CIL) ed il certificato di agibilità, sostituito dalla SCIA edilizia.


SCIA: quando serve

masseria

Gli interventi per i quali è oggi sufficiente presentare una Scia, sono gli stessi per i quali, in passato era prevista la Dia, ovvero:

  • manutenzione straordinaria
  • ristrutturazione edilizia
  • restauro e risanamento conservativo
  • gli interventi edilizi che modificano la sagoma degli edifici, rimanendo uguale la volumetria e nel rispetto dei vincoli
  • interventi edilizi indirizzati al ripristino totale o parziale di edifici eventualmente crollati o demoliti.

Esempi di lavori

ristrutturazione-casa-terrazzo

Volendo fare alcuni esempi di lavori che ricadono nell’ambito della SCIA, un elenco non esaustivo comprende:

  • Realizzazione di nuove scale interne e/o esterne senza ampliamento del volume dell’edificio;
  • Realizzazione di nuovi balconi e terrazzi, etc, senza ampliamento del volume dell’edificio;
  • Apertura di nuove porte, finestre esterne e lucernari;
  • Rimozione amianto dalla copertura;
  • Posa di canna fumaria esterna;
  • Sostituzione e rifacimento solaio;
  • Rifacimento del tetto;
  • Demolizioni parziali o totali di edifici senza ricostruzione.

E’ fondamentale sottolineare che la normativa lascia ampio spazio a regioni e comuni di ampliare o restringere l’ambito applicativo.

Pertanto è buon cosa informarsi presso lo sportello del comune per conoscere quali lavori siano davvero soggetti alla SCIA.

SCIA: dove si presenta

costruzione-casa-mappaLa procedura di presentazione del modello SCIA prevede una richiesta, effettuata da parte del proprietario dell’immobile,  presso lo sportello del Comune dedicato al settore dell’edilizia.

L’oggetto della richiesta deve comprendere la dichiarazione sostitutiva di certificazione, attestazioni stilate da tecnici abilitati, certificato di conformità dell’intervento attuato rispetto alle normative vigenti ed, infine, il pagamento del canone previsto.

Avvenuta la consegna, il richiedente potrà dare avvio ai lavori. E’ infatti compito del professionista certificare la bontà dell’opera.

Entro 60 giorni dalla data di consegna (30 nel caso dell’edilizia), l’amministrazione comunale deve effettuare i controlli, ed eventualmente vietare la prosecuzione dell’attività.

Oppure può richiedere che le opere vengano adeguate alle norme in vigore.

ristrutturazione-casa-piantina

Tuttavia, perché il Comune blocchi i lavori, è necessario un atto motivato che attesti l’esistenza di un pericolo esistente per la tutela dell’ interesse pubblico in materia di ambiente, salute, paesaggio e sicurezza.

La semplificazione ha portato alla creazione di moduli unici su tutto il territorio nazionale. In questo modo il cittadino non sarà costretto a districarsi tra moduli diversi per ogni comune.

Il lavoro del professionista incaricato sarà dunque decisamente più agevole.

ristrutturazione-garage

Inoltre la normativa  in vigore vieta ai comuni la possibilità di chiedere documenti ulteriori o diversi ad integrazione della pratica.

E’ fatto poi divieto per le amministrazioni comunali di richiedere informazioni già in loro possesso, rendendo così più snella la procedura.

Termine dei lavori

cappotto-termico-casaUna volta ottenuta l’autorizzazione dagli uffici comunali, la SCIA non ha durata infinita.

I lavori devono essere ultimati entro 3 anni dalla data del rilascio del permesso.

Pertanto, se le opere non sono completate, deve essere presentata una nuova SCIA per i lavori da terminare.

Qualora si rendano necessarie modifiche strutturali dell’immobile, occorrerà presentare una specifica richiesta di agibilità.

SCIA: costo

casa-notaio-compravenditaIl costo complessivo per la presentazione della SCIA è determinato da:

  • Diritti di segreteria e istruttori, dovuti al comune,
  • Parcella del professionista incaricato di redigerla.

Per quanto riguarda la prestazione del tecnico incaricato per redigere la pratica, occorre ricordare che la SCIA prevede obbligatoriamente la direzione lavori (in genere pari  al 4% del costo totale).

Inoltre va considerata la sicurezza sul cantiere (4%) ed eventuali pratiche catastali ed energetiche che si rendessero necessarie.

In genere la pratica ha un costo che oscilla fra € 250 e € 1.000.

bagno-forme-irregolari

Per quanto riguarda gli oneri relativi alla pratica, ogni comune ha la sue differenti tariffe secondo la normativa di riferimento.

SCIA in sanatoria

soldi-banconoteQualora si abbia dato avvio ai lavori senza prima aver richiesto e/o ottenuto il via libera dal comune di riferimento, si può provvedere con la richiesta di una SCIA in sanatoria.

Se viene presentata spontaneamente, il costo imputato è pari a 516 euro a titolo di sanzione.

SCIA in sanatoria per opere compiute

Qualora invece si provveda a richiedere la SCIA soltanto a lavori ultimati, la sanzione è maggiore, quantificabile in misura variabile da un minimo di 516 euro ad un massimo di 5.164 euro.

Tuttavia, in entrambi i casi, si eviteranno sanzioni di tipo penale.

Sanzioni

comprare-casa

Nel caso invece non si provveda nè alla richiesta preventiva nè in un secondo momento con la sanatoria, la legge prevede una sanzione relativa a tutte le opere realizzate senza il necessario permesso.

In caso ristrutturazioni, può essere ordinato il ripristino della situazione antecedente ai lavori a carico del responsabile, configurandosi come abuso edilizio e dunque soggetto ad abbattimento.

Inoltre è previsto il pagamento di una somma di denaro compresa tra € 516 e 10.329, a seconda del tipo di violazione.

Davide Bernasconi
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger

Google News

Vuoi essere aggiornato sulle ultime tendenze?

Accedi gratuitamente ai nostri video e guide sul fai da te, promozioni e sconti.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta