Cosa usare al posto dell’amuchina


L’effetto Coronavirus ha fatto esaurire rapidamente l’Amuchina in tutta Italia: ecco come rimediare con alcune soluzioni fai da te usando prodotti naturali. La ricetta base dell’OMS, i consigli del Ministero della Salute su come lavarsi le mani in maniera corretta.

Disinfettante


L’amuchina è il disinfettante più conosciuto in Italia, utilizzato per disinfettare praticamente tutto, dalla prima igiene personale, come le mani per chi si trova in viaggio ed in luoghi potenzialmente carichi di batteri, oltre agli oggetti del neonato e la disinfezione di frutta e verdura.

A cambiare, a seconda delle esigenze, è la concentrazione di ipoclorito di sodio presente, determinato da una diversa percentuale.

La sua nascita avvenne in occasione della epidemia di tubercolosi scoppiata negli anni 30, per contrastare i gravi problemi sanitari e sociali che si erano verificati in seguito ad essa. Poi, durante la seconda guerra mondiale, divenne utile per  disinfezione dell’acqua da bere.

Infine, dopo l’epidemia di colera del sud Italia, intorno alla metà degli anni 70, divenne uno dei disinfettanti più usati per la disinfezione dell’acqua da bere e soprattutto di frutta e verdura.


Leggi anche: Doccia ecologica

Lo scoppio del Coronavirus, noto scientificamente con il termine di COVID-19, ha reso praticamente introvabile in Italia le confezioni di Amuchina, con assalti ai supermercati ed ai banchi delle farmacie mentre sui portali di ecommerce come Amazon, i fornitori si sono trovati ben presto ad aver esaurito il prodotto.

E poichè gli speculatori stanno approfittando della situazione di panico scoppiata, occorre attivarsi per trovare un prodotto alternativo, con cui disinfettare le mani e rimanere protetti in egual maniera.


Come disinfettare le mani senza Amuchina

Lavare, Mani

Per chi non ha la possibilità di lavorare da casa secondo il concetto moderno di smart working e si trova alle prese con viaggi e trasferimenti, dunque potendo venire a contatto con potenziali cariche batteriche, anche le più comuni, può ovviare con metodi alternativi, creando prodotti in casa, senza la necessità di diventare un piccolo chimico da un giorno all’altro.

Ecco una serie di prodotti naturali al 100% che si possono realizzare in casa.

Tea tree oil

Un primo sistema per disinfettare le mani è usare il tea tree oil, noto anche come olio essenziale di melaleuca, il cui profumo però, non sempre gradevole, può essere mascherato con l’utilizzo di altri oli più profumati.

Ecco come preparare il composto:

  • 120 ml d’acqua
  • 12 gocce di olio essenziale di Tea Tree
  • 12 gocce di olio essenziale di limone
  • 12 gocce di olio essenziale di menta

Versare l’acqua in una bottiglietta dotata di dosatore/dispenser, unire gli oli ed agitare per bene prima di usare.

La ricetta dell’OMS

L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha messo in rete la sua ricetta per far fronte alla carenza di prodotti disinfettanti e rimanere sempre protetti ed igienizzati. Ecco come fare per ottenere un litro di prodotto:

  • 833 ml di alcol etilico al 96%
  • 42 ml di acqua ossigenata al 3%
  • 15 ml di glicerina (glicerolo) al 98%
  • Acqua distillata oppure bollita e raffreddata sufficiente per arrivare a un litro.

Conservare il prodotto ottenuto in bottigliette ben sigillate.

I consigli del Ministero della Salute

Lavare, Mani

Lavarsi le mani per bene rimane comunque il primo punto da rispettare. Ecco il decalogo del Ministero della Salute, con la procedura da rispettare sempre, indipendentemente dall’emergenza Coronavirus e che chiunque dovrebbe avere come comportamento quando si reca in un posto pubblico.

La durata complessiva si aggira intorno ai 40/60 secondi. Ecco il procedimento:

  1. Bagnare le mani con acqua.
  2. Applicare sapone in quantità sufficiente fino a coprire l’intera superficie delle mani (meglio se usando un dispenser e non una tradizionale saponetta).
  3. Strofinare le mani un palmo sull’altro.
  4. Palmo destro sul dorso sinistro incrociando le dita e viceversa.
  5. Palmo a palmo con le dita intrecciate.
  6. Nuovamente le dita, opponendo i palmi con le dita racchiuse, una mano con l’altra.
  7. Strofinare con rotazione del pollice sinistro sul palmo destro e viceversa.
  8. Strofinare con rotazione, indietro e avanti, delle dita della mano destra sul palmo sinistro e viceversa.
  9. Risciacquare le mani con acqua.
  10. Asciugare le mani usando una salviettina monouso.
  11. Usare la stessa salviettina per chiudere il rubinetto dell’acqua.
  12. Le mani ora sono pulite.

lavare-mani

Davide Bernasconi
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger
  • Esperto di Arredo e design

Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta