Come pulire i mobili bianchi ed eliminare l’ingiallimento


Eliminare il fastidioso effetto ingiallimento dei mobili bianchi. Come far risplendere le superfici e mantenere perfetti gli arredi eleganti e chic di casa. Come fare per i mobili del giardino.

cucina-color-tiffany-abbinamento-bianco


I mobili bianchi costituiscono una bella ed elegante presenza nell’arredo di casa. In particolare, per le proposte in legno, il calore del materiale trasmette sempre sensazioni piacevoli al tatto.

Purtroppo però, anche le cose belle invecchiano ma risolvere il problema estetico più frequente, l’ingiallimento, può essere facilmente affrontato, per farli tornare a nuova vita e restituendo l’originale splendore.

Prima di passare dalle parole ai fatti, è meglio sempre pensare a cercare quei rimedi naturali che evitano l’uso di prodotti che possano comportare danni ulteriori, a cui non si potrebbe rimediare.

arredare-soggiorno-bianco-rosso-contemporaneo

Afferrare un prodotto qualsiasi sugli scaffali dei supermercati senza leggere l’etichetta ed applicarlo senza far troppo caso, è la cosa peggiore che si possa fare.

Andiamo allora ad elencare i metodi naturali e che, oltre a non comportare danni per l’ambiente, si rivelano a basso costo. Attenzione che i trattamenti sono diversi in base alla tipologia ed al locale nel quale si trovano.


Leggi anche: Mobili curvi effetto puzzle di Arca


Mobili bianchi della cucina

tende-mobili-cucina

  1. Prendere una bacinella e metterci un po’ d’acqua,
  2. Aggiungere bicarbonato di sodio,
  3. Mescolare usando un cucchiaino fino a che il contenuto non diventi pastoso,
  4. Prendere un panno di daino e, dopo averlo imbevuto nella bacinella, passarlo sulle macchie,
  5. Sfregare con più forza dove si notano macchie più resistenti,
  6. Sciacquare con acqua fresca,
  7. Asciugare con un panno pulito.

Mobili bianchi laccati

arredare-ufficio-mobile-bianco

I mobili laccati sono piacevoli alla vista, scelte di arredo moderno che si sposano con differenti stili di arredamento e la cui cura richiede attenzione, per assicurare una lunga durata.

Prima di procedere con la sequenza ed acquistare i prodotti per la pulizia o realizzarli da sè, con un panno in microfibra rimuovere la polvere che si è accumulata sulla superficie.

Per togliere lo sporco e le incrostazioni più resistenti, imbevuto il panno in un pò d’acqua, si avrà una miglior resa.

Sapone di Marsiglia

  1. Grattugiare un piccolo quantitativo di sapone di Marsiglia all’interno di una bacinella.
  2. Sciogliere il contenuto in circa mezzo litro d’acqua tipieda.
  3. Immergere un panno in microfibra morbida in maniera che sia soltanto inumidito.
  4. Passarlo sul mobile da pulire.

Importante è che si esegua l’operazione senza una pressione eccessiva, per evitare di graffiare la laccatura. Per rimuovere gli eventuali residui di pelucchi rimasti dopo la prima fase di pulizia, con un panno in cotone provvedere ad ultimare.

Rimedio alternativo

Una soluzione alternativa e che può risultare utile nel caso il sapone di Marsiglia non fosse stato sufficiente, è creare un mix con prodotti naturali.

  1. Mescolare fecola di patate e amido di mais in acqua tiepida, fino a quando non si è creata una crema sottile e facilmente malleabile.
  2. Inumidire il panno in microfibra e strizzarlo per evitare che il prodotto sia eccessivo.
  3. Passare il panno sulla superficie.
  4. Raccogliere con un panno pulito l’eccesso di prodotto.

Mobili bianchi del giardino

giardino-shabby-chic-3

I mobili del giardino in plastica sono una delle tipologie più economiche e resistenti che esistano attualmente in commercio. Il loro ingiallimento, dettato dalla permanenza per molte ore all’aperto, sotto il sole o la pioggia se non vengono ritirati e messi al coperto, risulta però essere davvero spiacevole alla vista, ma si può rimediare, vediamo come.

  1. Preparare una miscela composta da un litro d’acqua, 3 cucchiai di acqua ossigenata, 2 cucchiai di bicarbonato e mezzo cucchiaino di detersivo per piatti,
  2. Mescolare fino ad ottenere un composto
  3. Prendere uno straccio pulito e, dopo averlo imbevuto, passarlo sugli oggetti.

Metodo alternativo

In alternativa si può creare una miscela composta da:

  • 70% acqua
  • 30% aceto

Sempre con uno straccio, passare la mescola ottenuta sui mobili da pulire.

 

Davide Bernasconi
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger
  • Esperto di Arredo e design

Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta