Come pulire il forno in maniera perfetta


Pulire il forno non deve diventare un peso, ma una pratica da fare in maniera costante. Come igienizzare il vostro apparecchio usando prodotti naturali e rispettosi dell’ambiente. Cosa fare quando si compra un forno nuovo.

forno-cucina


La pratica di pulire il forno può risultare alla maggioranza delle persone una delle attività più noiose  e lunghe da svolgere, dovendosi chinare, pratica per chi, soffre di mal di schiena, non è certamente gradita. Ma anche l’aspetto igienico e sanitario non può essere sottovalutato, considerando che all’interno del forno possono rimanere come ospiti indesiderati tanti piccoli rimasugli di briciole e sporco che, accumulandosi, non fanno altro che costituire un pericolo.

Avere un forno perfetto, oltre che a farvi fare bella figura quando vi metterete alla prova, sarà anche un ottimo aiuto nel farvi realizzare splendidi piatti e cibi da portare in tavola.


Come pulire il forno in maniera naturale: i metodi

Forno

Passare dalla parole ai fatti sarà molto semplice, dato che la perfetta pulizia ed igienizzazione del forno di casa può essere fatta ricorrendo a prodotti naturali, low cost e senza quindi un grosso dispendio economico. Inoltre, usando tali metodi, si avrà anche maggior rispetto per la natura..


Leggi anche: Come pulire il forno microonde: trucchi e consigli

Acqua e limone

Il primo metodo permette di rimuovere non soltanto lo sporco, ma anche gli odori più fastidiosi, come quelli derivanti dall’aver cucinato il pesce.:

  1. Prendere una teglia dai bordi alti.
  2. Versare 1/4 di litro di di acqua e spremerci il succo di un limone.
  3. Accendere il forno alla temperatura di 180°C
  4. Lasciare il recipiente all’interno per circa 30 minuti: l’evaporazione dell’acqua creerà umidità, ammorbidendo le incrostazioni di sporco.
  5. Spegnere il forno e farlo raffreddare leggermente.
  6. Prendere un panno o una spugna ed immergerla nell’acqua calda e limone.
  7. Passare il panno sulle pareti del forno: il limone lascerà anche un gradevole profumo.

Bicarbonato, acqua e sale

  1. Mescolare in una tazza acqua, sale e bicarbonato, in parti uguali.
  2. Prendere una spugna ed dopo averla imbevuta, passarla sulle pareti del forno.
  3. Lasciar agire per un’ora.
  4. Risciacquare.

Sale e aceto

  1. Mescolare 4 cucchiai di sale in un bicchiere di aceto.
  2. Con l’aiuto di uno spruzzino, cospargere le pareti del forno.
  3. Dopo 30 minuti circa, con una spugna eliminare il mix.

Bicarbonato e aceto

forno-microonde-miele

E’ un metodo molto antico, spesso raccomandato dalle nonne per le pulizie ma che trova oggi pareri discordanti. E’ però importante sottolineare che il mix funziona soltanto quando , sprigionando una reazione chimica, si formano le bollicine. In questa fase, l’operazione di pulizia ha effetto.

Coca Cola

Coca, Cola

Una delle bevande più celebri al mondo può tornare utile in questa importante operazione di pulizia. Vediamo come.

  1. Versare coca cola in abbondanza sulle teglie, coprendo interamente eventuali residui di bruciato.
  2. Accendete il forno a 200°C ed aspettare che il liquido evapori.
  3. Spegnere il forno e lasciar raffreddare.
  4. Con una spugna rigida o spazzola a setole morbide, strofinare in modo energico, fino a rimuovere le incrostazioni più ostili.

Come pulire il forno nuovo

ikea-forno-microonde

L’acquisto del nuovo arredo della cucina e dunque il posizionamento del nuovo forno per cucinare, prevede alcuni passaggi diversi rispetto a quando l’apparecchio è già in funzione da mesi od anni.

Prima di passare ai fatti, ovvero a preparare succulenti piatti, è meglio far scaldare i motori alla vostra nuova e fiammante attrezzatura.

Dunque, in occasione del primo utilizzo, limitarsi ad accendere il forno senza inserire alcuna pietanza. Per fare la cosiddetta prova dei fumi, procedere così:

  • Accenderlo a 40°, su opzione ventilato
  • Lasciare il portello aperto leggermente verso l’alto.
  • Chiudere la porta della cucina ed aprire la finestra per lasciare passare aria corrente
  • Dopo 30/40 minuti spegnere tutto.

Non deve essere motivo di preoccupazione la presenza di fumo nell’ambiente, assolutamente normale dopo il primo impiego.

Davide Bernasconi
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger
  • Esperto di Arredo e design

Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta