Come disporre le piante sul balcone

In questo articolo vi diamo alcuni consigli utili per decorare il vostro terrazzo, disponendo le piante nel modo giusto e sfruttando bene lo spazio, così da non rimpiangere il giardino.

Come disporre le piante sul balcone

La maggior parte di coloro che non hanno la casa con giardino ma sono amanti della natura e del giardinaggio devono investire le proprie energie in un terrazzo o balcone. A seconda delle dimensioni di quest’ultimo, si possono organizzare piante e fiori in un modo intelligente per valorizzare l’ambiente e coltivare quello che si preferisce.

Anche perché quando arriva la bella stagione è un piacere anche passare del tempo all’esterno, magari apparecchiando pranzo e cena sul terrazzo o anche godersi qualche momento di relax con un buon caffè circondato da un po’ di verde e fiori profumati che sollevano il morale.

Infatti occuparsi di un balcone non ha un valore esclusivamente estetico di rendere lo spazio esterno di casa piacevole e accogliente, ma ha anche un valore terapeutico perché impiegare del tempo a sistemare le piante e i fiori fa bene, aiuta a distrarsi dai problemi e a combattere lo stress quotidiano.

Vediamo insieme come poter disporre al meglio le piante sul balcone di un appartamento con alcuni semplici consigli alla portata di tutti.

Come disporre le piante sul balcone

Come disporre le piante sul balcone: suddivisione in zone

Come disporre le piante sul balcone

Prima di tutto occorre capire come è esposto il balcone che si deve organizzare con fiori e piante. Infatti, a seconda del suo orientamento, la luce ci sarà più o meno ore nel corso della giornata e si può capire quali zone saranno toccate maggiormente dal sole e quali saranno invece prevalentemente in ombra.

 

In seguito dividiamo il balcone in zone e distribuiamo le piante a seconda delle loro caratteristiche e necessità.

In base allo spazio ci sono varie soluzioni, tra cui anche il giardino pensile con vasi diversi.

Le piante da sole

Le piante che hanno bisogno di più luce, come quelle aromatiche o le rose e le Buganvillee, possiamo sistemarle nei punti più assolati del balcone. Per esempio potete coltivare il rosmarino che può anche tornare utile per cucinare, oppure l’origano e il timo.

Però per dare un po’ di colori con alcuni fiori potete disporre piante come l’Agatea, la Dipladenia, così da rendere più allegro il panorama.

Le piante da ombra

Le zone in completa ombra cerchiamo di tenerle vuote, mentre quelle dove nella giornata c’è poco sole sono buone per disporre piante come le felci, la verbena, o fiori come le begonie.

Se volete potete disporre anche piccoli alberi da tenere in vaso come l’Acero giapponese, oppure alcuni arbusti sempreverdi come il Pittosforo, l’Agrifoglio, il bosso.

 

Come disporre le piante rampicanti sul balcone

Come disporre le piante sul balconeSpesso un balcone ha pareti in muratura che hanno bisogno di qualcosa per essere accoglienti e piacevoli da vivere.

C’è chi appende quadri, chi alcuni gadget e souvenir di viaggi, ma per quanto riguarda le piante si può optare per le piante con vaso da appendere o le rampicanti come l’edera, l’ortensia o la passiflora che si sviluppano lungo la superficie ricoprendola di vegetazione. L’edera sicuramente è quella che fa più effetto, ma è consigliata per un terrazzo a nord, riparato dalle correnti di aria.

Se preferite si può anche montare un pratico giardino pensile su cui disporre dei vasi ricchi di piante aromatiche o da fiore, così è bello da vedere ma anche profumato. Tenete sempre presente che più vi circondate di natura più l’aria sarà pulita e migliore da respirare almeno in casa vostra.

 

Come disporre le piante sul balcone: qualche trucco

Come disporre le piante sul balcone

Se il balcone non è tanto grande, ci sono alcuni segreti per recuperare spazio. Per esempio si possono mettere alcuni vasi a terra o poggiarli su mobili e sedie disposte sul balcone, ma che magari non si usano quotidianamente come tali.

Se avete alcuni oggetti o complementi di arredo che pensate di buttare potete riciclarli usandoli come supporti per far crescere la vegetazione sul balcone, rivestendoli se necessario. Per esempio con i prodotti in legno volendo si possono ridipingere del colore che si preferisce e con fiori e piante si può arredare con gusto e colore lo spazio esterno della vostra casa con una spesa minima.

Ci vuole solo un po’ di creatività e fantasia, ma con il recupero materiali e la cura delle piante che piacciono di più il risultato finale è garantito e semplice da raggiungere.

Come disporre le piante sul balcone | Foto e Immagini

Sfoglia la gallery qui sotto per scoprire come organizzare al meglio il tuo balcone, disponendo le piante e i fiori secondo alcune regole semplici e creare così uno spazio confortevole, colorato e profumato dove respirare aria buona e rilassarsi in vari momenti della giornata.