Campo da tennis in giardino: consigli per realizzarlo


Costruire un campo da tennis in giardino: una scelta popolare ed attuata ultimamente anche nei condomini per avere un’area sportiva privata. Ecco alcuni consigli.

campo-tennis


State pensando di costruire un campo da tennis in giardino? È un’ottima idea! Questo sport, necessità di tanto spazio e infatti, il campo va realizzato seguendo delle regole ben precise. Lo sport, che qualche anno fa veniva ancora chiamato pallacorda, in origine era possibile giocarlo soprattutto al chiuso.

A partire dal XVI secolo, invece di giocare semplicemente con la mano, si inizia a usare la racchetta e la rete. Nel 1877 a Wimbledon, però è nato lo sport così come lo conosciamo oggi. Un campo da tennis ha caratteristiche determinate, misure specifiche ed un’estensione ragguardevole. In realtà però, è anche possibile allestire in giardino questo tipo di spazio, a patto che ci sia l’estensione adeguata. È necessario procurarsi una serie di materiali da impiegare per questo tipo di intervento e poi rispettare specifici requisiti. Vediamo nel dettaglio come fare.


Leggi anche: Come costruire un campo da calcio in giardino

campo-tennis


Campo da tennis in giardino: materiali

Per realizzare un campo da tennis in giardino, è necessario utilizzare al meglio la superficie a disposizione. È importante è che scegliere i materiali giusti così da garantire velocità della pallina e il suo rimbalzo. Per questo tipo di intervento è necessario utilizzare:

  • Terra battuta
  • Asfalto
  • Terriccio color rosso
  • Elementi sintetici
  • Erba

Tutti questi materiali hanno una costo abbastanza alto ma soprattutto, a seconda di quello che succederà vi sarà l’obbligo di garantire una manutenzione periodica e anche occupare tempi di intervento differenti. Inoltre, i materiali diversi, richiameranno anche giochi di tennis che differiscono tra loro da un punto di vista tecnico.

campo-tennis-in-giardino

L’utilizzo di terra battuta ed asfalto

Per chi vuole realizzare un campo da tennis in giardino, usare l’asfalto significa che la pallina avrà un andamento costante e quindi, i giocatori potranno prevedere più facilmente il gioco del loro partner. La pallina non sarà troppo veloce e di certo, si tratta di una soluzione ideale per i principianti. Invece, realizzare un campo da tennis in giardino con la terra battuta significa che i rimbalzi saranno imprevedibili e l’andamento della palla sarò molto più lento. Di certo però, da un punto di vista igienico, il gioco comporterà la presenza di molta più polvere.

campo-tennis-in-giardino

Utilizzo del terriccio color rosso

L’uso della terra rossa per realizzare un campo da tennis in giardino, è consigliabile. Si tratta del materiale perfetto per un campo da tennis professionale. Oltre ad essere economica e piacevole, la terra rossa permette una realizzazione rapida di questo spazio da gioco. E’ evidente che sarà necessario provvedere ad una manutenzione costante del terreno.

Per realizzare un campo da tennis in terra rossa, bisogna innanzitutto stendere uno strato di circa 30 cm realizzato con una massicciata drenante. Nella fase di realizzazione è necessario prevedere la pendenza, per far sì che l’acqua piovana possa scolare. Tale strato si ricopre con un telo che garantisce il filtraggio. Soltanto sul telo sarà possibile poi, posizionare il terriccio rosso.

campo-tennis

Elementi sintetici

Un campo da tennis realizzato con una superficie sintetica è una buona soluzione. Generalmente, chi sceglie di realizzare un campo da tennis in giardino, può optare per la gomma, la resina o l’erba artificiale.

Tali tipologie di materiali riescono a garantire un riparo in caso di traumi e quindi sono una certezza da un punto di vista della sicurezza. Inoltre, non hanno bisogno di grandi interventi di manutenzione, in quanto riescono ad avere una durata decennale. Si possono installare resine acriliche su ogni tipo di terreno, dopo aver realizzato la pendenza e un sottofondo misto di cava.

Prima di installare il materiale di tipo plastico si stende sempre uno stato TNT (tessuto non tessuto) o di asfalto sottile in modo da garantire la buona tenuta del campo. Stesso discorso anche per la gomma. Quando si decide di creare un campo da tennis in gomma, in realtà, si opta per i granuli miscelati e polimeri, in modo che con con le loro specifiche, si possa garantire l’adesione.

Solo nella parte finale si andrà da applicare uno strato di resine poliuretaniche. Tra gli elementi sintetici, vi è anche l’erba artificiale che può essere una buona soluzione per chi non ha grandi pretese.

campo-tennis-in-giardino

Campo da tennis in giardino in erba

La scelta di un campo da tennis in giardino in erba, è poco diffusa in quanto richiede molta velocità di gioco. La palline infatti saranno veloci e con rimbalzi molto bassi. Oltre ad essere piacevole, però richiede una manutenzione costante: taglio dell’erba, attenzione all’umidità del terreno etc.

campo-tennis-in-giardino

Quanto spazio serve per un campo da tennis in giardino

Per realizzare un campo da tennis in giardino bisogna avere uno spazio molto grande. In genere, anche per due players è necessario che il rettangolo sia di 8,23 metri di larghezza per 23,78 metri di lunghezza. In ambito casalingo, è anche possibile ridurre un po’ le dimensioni ma non troppo perché altrimenti diventa difficile rispettare le regole di gioco.

A metà campo bisogna installare la rete ed i pali vanno fissati nella parte interna. Talvolta si può anche utilizzare una siepe schermante per evitare che la pallina esca fuori. Tra quelle più utilizzate vi è il pitosforo: sono siepi semi rustiche e sempreverdi, molto resistenti.

campo-tennis-in-giardino

Quanto costa realizzare un campo da tennis

Realizzare un campo da tennis in giardino ha un costo differente a seconda del tipo di materiale scelto per la costruzione. Quello in terra battuta è quello che richiede meno costi. Parliamo di una cifra che tra recinzione, acquisto della rete e preparazione del terreno può aggirarsi intorno ai 3 mila euro.

Per quanto concerne invece, quello realizzato con materiali sintetici, il costo sale arrivando a sforare la cifra di 7 mila euro con costi più alti con materiali più resistenti, come ad esempio la resina. Un campo da tennis in cemento, ha un costo che si aggira intorno ai 6 mila euro e richiede una manutenzione costante.

Realizzarne invece, uno in erba naturale, il costo è più basso ovvero circa 2 mila euro, ma richiede tanta manutenzione. Invece, un campo da tennis con il terriccio rosso, avrà un costo di circa 3 mila euro, garantirà una giocata professionale e molto piacevole.

campo-tennis

Campo da tennis in giardino: una galleria di idee

Installare un campo da tennis in giardino ha sicuramente i suoi vantaggi per coloro che amano questo sport. Ecco perché, chi ha spazio a sufficienza, non deve rinunciare a questo sogno.

Valeria Cozzolino

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta