Finestre: spazio alla luce e all’isolamento acustico

Autore:
Monica Zani
  • Giornalista

Le finestre creano un contatto visivo con l’esterno, permettono di godere dei raggi del sole, dei fiocchi di neve, delle gocce di pioggia, oltre a isolare e illuminare gli ambienti.

Finestre: spazio alla luce e all’isolamento acustico
Iglo Energy di Drutex

Come si aprono le finestre?

Finestre: spazio alla luce e all’isolamento acustico
Tipi di apertura delle finestre

Varie sono le aperture dell’anta delle finestre: a battente, incernierate alla parte verticale del telaio; a vasistas o a ribalta, che permettono un’apertura parziale dell’anta, che ruota sull’asse inferiore, aprendosi sulla parte superiore permettendo una ventilazione moderata; a bilico, che ruota intorno a un asse di rotazione verticale od orizzontale posto, generalmente, al centro della finestra; scorrevole, in cui le ante scorrono su binari paralleli montati sul telaio; l’anta-ribalta, permette una duplice apertura, a battente e a vasistas, con una sola maniglia; a libro, utilizzate principalmente per le verande, si impacchettano su se stesse; a ghigliottina o saliscendi, con apertura a scorrimento verticale, in cui la parte inferiore, mobile, scorre su una superiore, fissa, tramite un sistema di contrappesi.

Leggera e resistente

Finestre: spazio alla luce e all’isolamento acustico
Nuvola di Navello

Nuvola, il nome della linea di finestre e portefinestre in legno di Navello, è stato scelto per sottolineare le caratteristiche di leggerezza e resistenza agli agenti atmosferici, data dalla protezione esterna in alluminio, personalizzabile in una vasta gamma cromatica. L’apertura può essere a battente, scorrevole o a bilico.

Prodotto dell’anno 2023

Finestre: spazio alla luce e all’isolamento acustico
Prismatic-Evolution di Oknoplast

Prismatic di Oknoplast è stata proclamata ‘prodotto dell’anno 2023’ nella categoria finestre per le sue ottime caratteristiche tecniche (insonorizzazione, isolamento termico, resistenza agli agenti atmosferici) e di design. Realizzata in pvc, presenta una maggiore superficie vetrata, che permette una luminosità interna del 22% superiore, rispetto alle altre finestre e una nitidezza straordinaria grazie all’utilizzo di lastre extra-light. Il suo design, squadrato e lineare, è valorizzato dal colore, declinato una vasta palette cromatica, per soddisfare anche le esigenze più sofisticate.

Leggi anche Pavimento in PVC

Con apertura da app

Finestre: spazio alla luce e all’isolamento acustico
FTP-V WiFi di Fakro

La finestra a bilico da tetto FTP-V WiFi di Fakro è azionabile da smartphone tramite app ed è dotata di un sensore che garantisce la chiusura automatica dell’anta, in caso di pioggia. Il battente, munito di sistema di bloccaggio. può ruotare di 180°, agevolando le operazioni di pulizia, in totale sicurezza.

Per vetrate scorrevoli

Finestre: spazio alla luce e all’isolamento acustico
LivingSlide Panorama Evolution di Schüco
Finestre: spazio alla luce e all’isolamento acustico
LivingSlide Panorama Evolution di Schüco

LivingSlide Panorama Evolution di Schüco è un super performante alzante scorrevole in pvc, dotato di profili e sezioni estremamente ridotti per favorire il continuum tra interno ed esterno. Massima la personalizzazione, sia per quanto riguarda le configurazioni, sia le finiture, tra cui un’interessante palette di grigi ultra opachi e realistiche opzioni effetto legno. Sette camere di isolamento all’interno del telaio, l’esclusiva ferramenta VarioTec e guarnizioni in EPDM (derivato dall’automotive e aeromotive) soddisfano gli standard di casa passiva, con altissime rese termo acustiche.

Un premio di Schüco PWS Italia, in tema green

Finestre: spazio alla luce e all’isolamento acustico
Il sito del Premio Aurea di Schüco PWS Italia
Finestre: spazio alla luce e all’isolamento acustico
Schizzo del premio, disegnato da Carlo Ratti

Premio Aurea è il nuovo premio istituito da Schüco PWS Italia con l’obiettivo di valorizzare i migliori talenti italiani nel campo dell’architettura contemporanea. Il concorso vuole individuare i progetti che, tramite l’uso dei sistemi PVC di Schüco, abbiano un anima green, siano contemporanei e orientati verso il benessere e la luminosità.

Potrebbe interessarti Finestre scorrevoli

È un riconoscimento al lavoro dei nostri partner architetti che abbiamo fortemente voluto: premia la loro visione lungimirante di considerare anche l’infisso un elemento fondamentale dell’architettura non solo in termini estetici ma anche e soprattutto in ottica di performance dell’edificio. Per questo motivo abbiamo voluto che valori quali sostenibilità, espressa dai processi virtuosi che fanno del PVC un materiale eco-friendly, tecnologia, intesa come costante ricerca e sviluppo nell’implementazione di prodotti all’avanguardia e design minimal del nostro prodotto, siano gli elementi ispiratori che danno forma al concept del Premio, simbolo di consapevolezza sui benefici di un materiale che rappresenta il futuro,

dichiara Paolo Mattozzi, co-amministratore delegato Schüco PWS Italia. Il premio finale destinato al vincitore del contest 2023 e firmato dal Presidente di giuria, Carlo Ratti, sarà consegnato il prossimo ottobre a Roma.

Protagonista il legno

Finestre: spazio alla luce e all’isolamento acustico
Prime di Cornelli
Finestre: spazio alla luce e all’isolamento acustico
Prime di Cornelli

Prime, la collezione storica di Cornelli, è realizzata in legno con ampie possibilità di personalizzazione: dai profili più lineari a quelli più barocchi, alla scelta cromatica tra oltre duemila gradazioni, con cerniere a vista o a scomparsa. Variabile anche o spessore delle ante in relazione alle prestazioni termiche e acustiche desiderate.

Spessore sottile per tante prestazioni

Finestre: spazio alla luce e all’isolamento acustico
Fineo di AGC Glass Europe

AGC Glass Europe, leader europeo nella produzione di vetro piano, propone Fineo, il vetro sottovuoto di ultima generazione. Nonostante lo spessore ultra slim, assicura massimo comfort abitativo ed elevate prestazioni di isolamento acustico e termico, con performance paragonabili a quelle delle triple vetrate. È riciclabile al 100%, contribuendo alla riduzione del consumo energetico e rivelandosi la soluzione ideale per l’economia circolare del settore edilizio.

La qualità dei serramenti è data anche dal loro isolamento termico, che si valuta con il valore di trasmittanza termica, cioè la capacità di contrastare la dispersione di energia. La vetrocamera, composta da due o tre vetri accoppiati e separati da un’intercapedine in cui viene inserita aria o gas nobili, permette un risparmio energetico significativo, impedisce al calore di disperdersi all’esterno e abbassa l’inquinamento acustico.

Minimalismo a tutto vetro

Finestre: spazio alla luce e all’isolamento acustico
Nova-line 77+8 di Finstral in una villa ad Alicante

Nova-line 77 di Finstral, con sottilissimi profili in PVC colorato in massa (senza l’utilizzo cioè di pellicole adesive), è la massima espressione di minimalismo grazie al design a tutto vetro. La protezione antieffrazione è assicurata da quattro scontri di sicurezza con nottolini a fungo. Riciclabile al 100%, perché la finestra non utilizza schiume espanse.

Vetrate più ampie, sinonimo di più luce

Finestre: spazio alla luce e all’isolamento acustico
Konfortline di WnD

Il nodo centrale ridotto e il telaio ribassato di Konfortline di WnD, realizzata in pvc, permettono di avere vetrate più ampie e un maggiore apporto di luce, ulteriormente ottimizzato dall’alta trasparenza delle vetrocamere. Ottime le prestazioni di isolamento termico e acustico.

Gli infissi possono essere in legno, con un’ottima resistenza meccanica anche in vetrate di grandi dimensioni, elevato isolamento termico e acustico. Facile da lavorare, deve però essere sottoposto a regolare manutenzione; in alluminio, molto versatile, resistente agli agenti atmosferici, indeformabile, ma con elevata conducibilità termica, ragione per cui gli infissi in alluminio sono sottoposti a taglio termico, cioè dotati di un sistema di camere interne riempite con materiale isolante per ridurne la conducibilità e le dispersione del calore, spesso abbinato ai tripli vetri; in pvc (cloruro di polivinile), con costi contenuti, bassa conducibilità termica, poca manutenzione, versatilità, buona resistenza, ma con l’inconveniente di un possibile ingiallimento; spesso, nella struttura dell’anta e del telaio vengono inseriti rinforzi per impedire deformazioni dovute a forti sbalzi climatici; in fibra di vetro, con alta resistenza, indeformabili, più leggeri anche del 40% rispetto a quelli in pvc, garantiscono un’alta efficienza energetica con telai di dimensioni inferiori; in materiali accoppiati, come legno-alluminio, legno-pvc, che coniugano i pregi dei due materiali.

In PVC riciclato

Finestre: spazio alla luce e all’isolamento acustico
F Window del Gruppo Fontanot
Finestre: spazio alla luce e all’isolamento acustico
F Window del Gruppo Fontanot

Lo storico Gruppo Fontanot, specializzato in scale, inaugura F Window, la Divisione Finestre con una gamma non solo altamente performante, ma anche ampia e libera per stile, formati e colori. Soddisfatta la coscienza green: gli infissi sono realizzati in PVC riciclato da elementi edili dismessi e reso purissimo grazie a un particolare processo totalmente automatico.

Colori fashion

Finestre: spazio alla luce e all’isolamento acustico
Iglo Energy di Drutex
Finestre: spazio alla luce e all’isolamento acustico
Iglo Energy di Drutex

L’ottimo isolamento acustico e termico delle finestre in PVC Iglo Energy di Drutex protegge dal caos metropolitano. I modelli si presentano in una vasta gamma di colori anche personalizzabili: grigio quarzo, rosso scuro, verde muschio, rovere e avorio disponibili su nucleo bianco e marrone, mentre la variante Classic è disponibile anche con nucleo in antracite, garantendo un tocco high-tech a uno stile moderno. Altissime performance. Il risparmio energetico è garantito dalla forma del profilo, dal sistema di guarnizioni progettato ad hoc in EPDM espanso e dai vetri a bassa trasmittanza termica.

Per vetrate di grandi dimensioni

Finestre: spazio alla luce e all’isolamento acustico
Flow di Erco, design Giuseppe Bavuso

Flow, disegnata da Giuseppe Bavuso che di Erco è anche art director, è un sistema scorrevole alzante ideale per vetrate di grandi dimensioni, con misure d’anta fino a 300 x 295 cm e un peso di 400 chili. I profili sottilissimi, quasi impercepibili all’esterno, sono disponibili in un’ampia scelta di finiture per armonizzarsi con la facciata, mentre per l’interno il designer ha preferito il legno, sbiancato in stile nordico o laccato RAL e NCS.