Facile Sognare, un progetto sociale in tre tappe: Milano, Roma e Napoli

Facile Ristrutturare in collaborazione con l’onlus Every ChildIs My Child, e con il coinvolgimento di tre artisti si impegna nella realizzazione di progetti sociali per tutelare bambini e ragazzi in difficoltà.

Facile Sognare, un progetto sociale in tre tappe: Milano, Roma e Napoli
Giovanni Amato, Anna Foglietta e Loris Cherubini

Dopo Milano e Roma, arriva anche a Napoli, il progetto di responsabilità sociale rivolto a bambini e ragazzi in difficoltà promosso da Facile Ristrutturare in collaborazione con l’associazione Every Child Is My Child, presieduta da Anna Foglietta.

Una sfidante iniziativa che intende ristrutturare spazi dedicati alla tutela dell’infanzia in difficoltà con il coinvolgimento di tre artisti: Elena Salmistraro a Milano, Camilla Falsini a Roma e Jorit a Napoli.

Milano, prima tappa

Facile Sognare, un progetto sociale in tre tappe: Milano, Roma e Napoli
Felicitas by Elena Salmistraro

È stata la città di Milano, a dare il via a Facile Sognare, lo scorso marzo 2022. Facile Ristrutturare ha ridato vita ad un immobile dell’Impresa Sociale ControVento, realtà attiva nel capoluogo lombardo da oltre un secolo nella salvaguardia dei diritti dei minori e nel sostegno alla genitorialità.

Il risultato è stato uno “Spazio incontro” a misura di bambino, un luogo confortevole, dalla dimensione domestica e quotidiana, progettato per agevolare il riavvicinamento dei minori con il nucleo familiare, molto spesso conflittuale e difficile.

Lo spazio – la cui consegna è avvenuta a settembre 2022 –, è stato reso unico dall’ installazione site-specific Felicitas della designer e artista Elena Salmistraro. Una grande opera dai colori accesi che esprimono lo stile distintivo della designer, carico di energia, colore e forza espressiva. La designer ha infatti dato vita a un mondo immaginifico dove, intorno a un arcobaleno tridimensionale, giocano unicorni, un  leone giocoliere, forme geometriche naturali dall’identità fiabesca.

Roma, seconda tappa

A Roma invece il progetto ha coinvolto la cooperativa sociale ANTROPOS Onlus, fondata 25 anni fa da un gruppo di educatori con l’intento di aiutare bambini e ragazzi nati in contesti difficili. Qui l’iniziativa – presentata a maggio 2022 – porterà nuova vita e colori a La Casetta delle Arti e dei Giochi, ludoteca nata nel 2003 nel quartiere di Tor Sapienza, periferia est della capitale, grazie alla determinazione e alla passione di ANTROPOS che da anni ne gestisce le attività. Sarà l’illustratrice e artista Camilla Falsini a dare vita ad un grande murale frutto del workshop con i bambini della ludoteca.

Napoli, terza tappa

Facile Sognare, un progetto sociale in tre tappe: Milano, Roma e Napoli
La Scugnizzeria, laboratorio creativo stampa.

A Napoli, lo spazio da ristrutturare si trova tra Melito e Scampi, con a fianco la realtà La Scugnizzeria, considerata un simbolo dell’impegno verso bambini e ragazzi che si trovano a vivere in contesti complessi.

Nata infatti come libreria per volontà del giovane editore Rosario Esposito La Rossa – nominato nel 2016 dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana –, la Scugnizzeria è un luogo unico con un’identità multiforme. Qui la comunità del territorio trova un luogo dove la “porta è sempre aperta” e dove poter sperimentare la cultura nelle sue forme più diverse con attività e workshop: oltre alla letteratura, c’è anche il teatro, il cinema, la fotografia, l’illustrazione.

Facile Sognare, un progetto sociale in tre tappe: Milano, Roma e Napoli
La Scugnizzeria, laboratorio creativo caratteri mobili

Sono nato e cresciuto a Scampia, per cui questa tappa del progetto ha per me un valore molto particolare

afferma Giovanni Amato, co-fondatore di Facile Ristrutturare.

Ho provato sulla mia pelle la sensazione di non riuscire a vedere possibilità diverse rispetto a quelle che si hanno intorno e FACILE SOGNARE nasce da questa consapevolezza, dal valore enorme che un piccolo spiraglio può rappresentare in contesti come questo. Dietro ogni sogno realizzato c’è qualcuno che ci ha creduto, e noi siamo fieri di rendere più facile la possibilità di sognare un futuro diverso.

La Matta Pizzeria, il nuovo spazio polivalente

Ho sempre creduto che il modo migliore per aiutare l’infanzia e i bambini in generale fosse quello di formarli, attraverso una professione e non solo attraverso lo studio, per questo il progetto di Napoli è particolarmente apprezzabile, perché offre ai ragazzi un’opportunità pratica di inserimento nel mondo del lavoro in una realtà complicata come il sud Italia. Sono le parole di Anna Foglietta, Presidente di Every Child Is My Child, associazione che vede impegnati artisti e personaggi pubblici nel creare e supportare iniziative a sostegno dell’infanzia.

Grazie, infatti, ad un impegno da parte di Facile Ristrutturare di 100.000 euro, uno spazio appartenente all’associazione sarà totalmente ristrutturato e trasformato nell’ambiente polivalente de La Matta Pizzeria. Sarà un posto che ruota intorno alla realizzazione del pane, dove verranno organizzati laboratori creativi per i bambini, mentre per i ragazzi più grandi, anche con disabilità, sarà possibile imparare il lavoro del pizzaiolo acquisendo così una professionalità.

È un dovere essenziale per un’azienda come la nostra impegnarci in modo concreto e coerente verso le comunità e i contesti in cui operiamo, prosegue Loris Cherubini co-fondatore di Facile Ristrutturare. Per questo abbiamo deciso di dare il nostro piccolo contributo mettendo in campo quello che più sappiamo fare, le ristrutturazioni. Per le storie personali che condividiamo è stato inevitabile indirizzare il nostro aiuto verso bambini e ragazzi in difficoltà.

La ristrutturazione e il workshop con i ragazzi de La Scugnizzeria

Facile Sognare, un progetto sociale in tre tappe: Milano, Roma e Napoli
Facile Sognare, workshop

La ristrutturazione coinvolge una squadra dedicata, guidata dall’architetto di Facile Ristrutturare Daniela De Martino che svilupperà il progetto dall’ideazione alla consegna finale. E poi protagonista del progetto sarà lo street artist Jorit i cui immensi ritratti urbani, veicolo di forti messaggi di natura sociale, sono considerati simboli di lotta e di riscatto.

Avere la possibilità di confrontarmi con una committenza così è un vero privilegio per me, racconta Daniela De Martino. Si tratta di una bella sfida perché lo spazio dovrà accogliere destinazioni d’uso diverse e ogni dettaglio dovrà essere progettato in un’ottica di flessibilità e multifunzione, seguendo ovviamente le ispirazioni dei bambini.

 Saranno, infatti, proprio i ragazzi de La Scugnizzeria i veri e propri committenti, condividendo in un workshop dedicato i loro desideri e le loro sensibilità con l’architetto e con l’artista napoletano Jorit.

Facile Sognare, un progetto sociale in tre tappe: foto e immagini