Stile Medievale come arredare casa


Come arredare l’abitazione secondo lo stile medievale. Quali mobili ed complementi sono essenziali per caratterizzare le stanze di una casa nel medioevo: cucina, sala da pranzo, soggiorno, camera da letto, bagno e differenze tra lo stile medioevale sfarzoso della ricca borghesia e nobiltà e lo stile povero e minimalista delle abitazioni dei contadini e servitù. Come illuminare casa usando uno stile antico e quali elementi d’arredo non possono mancare in una casa in stile medioevale.

arredamento-medievale-8

La passione per la storia e le saghe antiche si può esprimere anche al momento della scelta dell’arredo di casa e dei suoi complementi.

Realizzare un’ambientazione in stile medievale significa cercare e collocare quegli elementi che replichino per materiali e forme, le ambientazioni di case e castelli abitati dagli antichi nobili del medioevo, quali baroni, duchi e conti, ma anche richiamare quello stile povero rurale tipico delle abitazioni della servitù e dei contadini di quel periodo, utilizzando quindi i materiali rappresentativi delle costruzioni e dell’arredo quali pietra, legno, tessuti naturali.

arredamento-medievale-21


Stile Medievale: cosa significa

Prima di procedere a progettare la propria abitazione in stile medioevale, vestendola d’antico, occorre conoscere a fondo la storia di questa antica epoca.

Innanzitutto, per MedioEvo si intende il periodo della storia  che inizia nel 476 d.c., in coincidenza con la caduta del Sacro Romano Impero, e si conclude intorno al 1500 d.c. circa.

A quell’epoca l’Italia era divisa in contee, ducati e granducati mentre la popolazione si distingueva in due grandi categorie: da una parte i ricchi, proprietari terrieri che disponevano di ogni mezzo economico per condurre una vita agiata, tanto da vivere in enormi castelli e palazzi con un infinito numero di stanze a disposizione, dall’altra la stragrande maggioranza delle persone, che lavoravano per conto del signore negli sterminati campi in veste di contadini, dovendo far rendere al meglio la terra per ottenere in cambio una quantità minima di cibo necessaria a mala pena per l’autosufficienza.

cucina-stile-medioevale

Questi ultimi, una volta giunti a casa, stremati, dovevano pensare a come riscaldare ed illuminare l’abitazione con metodi di fortuna. Non esistendo un sistema di riscaldamento come quelli moderni, un pò di legna nel camino o nella stufa doveva bastare per rendere calda l’abitazione.

arredo-stile-medioevale-industriale

Stile Medievale come arredare casa: caratteristiche

Nel Medioevo l’abitazione presentava caratteristiche nettamente diverse in base al ceto sociale di appartenenza.

Innanzitutto il numero di stanze variava: le ampie case della borghesia e della nobiltà vantavano numerose sale, dotate di ogni comfort, a cominciare dagli arredi, per numero e qualità.

Mentre per il resto della popolazione, una o due sale dovevano bastare per la vita familiare. Inoltre il loro arredo era molto semplice e spartano, e con un’espressione moderna si potrebbe indicare che le soluzioni salvaspazio, con mobili che facevano più funzioni, fossero l’unica alternativa.

Pertanto andremo a presentare le seguenti stanze:

  • cucina;
  • salone;
  • camera da letto;
  • bagno.

Stile Medievale come arredare casa: cucina

Una delle differenze principali delle abitazioni dei due ceti si evince nel ruolo della cucina e del salone.

Per i ricchi proprietari terrieri, che avevano a disposizione una folta servitù, cucinare non era fra le loro attività giornaliere: si dedicavano anzi, a gustare in occasione di abbondanti pranzi e cene, i piatti che venivano preparati da cuochi al loro servizio e portati in tavola dai camerieri di un tempo.

arredamento-medievale-33

Ecco che era più importante adibire lo spazio di un ampio salone a fastosa sala da pranzo, con un lungo tavolo in legno, massiccio e dalla forma rettangolare, a cui prendeva posto l’intera famiglia.

Tovaglie dal prezioso tessuto, generalmente in lino ed adornato con ricami e decorazioni, rendevano il momento del pasto, ogni volta, un evento eccezionale.

cucina-stile-medioevale-rustico-moderno-foto

Le sedie in legno massello erano anch’esse decorate o intarsiate, mentre comodi cuscini con colori vivaci e trame rendevano onore all’importanza della sala.

Grandi e preziosi tappeti ed arazzi adornavano rispettivamente i pavimenti in pietra o cotto e le pareti in mattoni o muratura, rendendoli importanti elementi di completamento del sontuoso arredo della sala.

Immancabili un ampio camino per riscaldare l’ambiente ed una serie di lampadari circolari pendenti per illuminare il tavolo da pranzo.

arredamento-medievale-14

Per chi invece era al servizio dei possidenti o faceva parte della popolazione comune, cucina e sala da pranzo coesistevano, tanto che i tavoli erano semplici assi di legno poggiati su cavalletti, che venivano richiusi appena terminato il pranzo o la cena. Ecco che, riproposta ai giorni moderni, allestire una sala da pranzo/cucina in stile medievale è molto simile alle soluzioni salvaspazio.

Inoltre la tavola di legno su cui ci si appoggiava per mangiare, doveva servire a molteplici scopi.

Gli attrezzi da cucina e le stoviglie nell’ambiente in stil medievale sono in bella vista: dal classico cucchiaio in legno alle stoviglie, piatti, bicchieri e posate, riposte in contenitori in legno oppure in un’antica credenza, utile per contenere tovaglie e tovaglioli oltre alle scorte di alimenti.

A seconda del tenore di vita, nell’epoca antica le credenze erano più o meno intarsiate mentre i modelli più lussuosi prevedevano le vetrinette che lasciavano intravedere i preziosi calici.

arredo-stile-medioevale-zona-cucina

Stile Medievale come arredare casa: Camera da letto

Il letto a baldacchino è senza dubbio l’elemento principale della camera da letto in stile medievale.

Modelli in legno o ferro battuto, finemente lavorati, sono i caratteri distintivi.

Ampie tende decorano e rendono più calda la permanenza nel letto durante le ore notturne, mentre in presenza di serate umide, proteggono dai fastidiosi insetti come le zanzare.

arredamento-medievale-12

Ai bordi del letto una cassapanca, sempre in legno ed ampiamente decorata, con chiusura in metallo, un tempo utile contenitore di biancheria, abiti, gioielli e preziosi vari, da trasportare facilmente e velocemente quando si rendeva necessario un trasloco.

Oggi può essere un elegante accessorio posizionato davanti alla pediera, dove sistemare coperte, piumini, copripiumini ed lenzuola di riserva, diventando una seduta ulteriore quando ci si prepara al mattino.

L’armadio guardaroba medioevale prevede diversi ripiani: un tempo infatti i vestiti venivano posizionati piegati su sè stessi e non appesi come oggi agli appendini.

arredamento-medievale-34

Se esiste la possibilità di lavori di ristrutturazione, allestire una nicchia diventa un modo per creare dettagli in perfetto stile medievale: una volta utilizzata per sistemare soldi, gioielli e preziosi, nascondendoli alla vista, può diventare un corpo in cui riporre un vaso, delle piante, un quadro, una statua da esaltare con una luce led.

cartongesso-curvo-nicchia

Per un angolo studio o relax, un leggio in legno è utile a riporre il libro o la rivista da consultare più tardi. Oppure un manuale antico, aperto su una pagina qualunque, diventa elemento di decorazione.

arredamento-medievale-31

In termini decorativi, grandi tappeti sul pavimento permettevano di non avere contatto diretto con la superficie, molto fredda nei mesi invernali mentre alla pareti quadri ed arazzi a tutta parete riportano immagini di guerre e battaglie vinte, nonchè degli avi e capofamiglia.

arredamento-medievale-21

Stile Medievale come arredare casa: salone

Nel MedioEvo il salone era la stanza principale dell’abitazione, nella quale trascorrere le ore principali della giornata, incontrando famigliari, cavalieri e nobili.

Lo sfarzo dunque abbonda, a cominciare da un lungo tavolo che serve per il pranzo e la cena, in legno massello a cui abbinare sedie dello stesso materiale, con sedute ampie e braccioli decorati.

arredamento-medievale-33

Divani e poltrone presentano altrettanto lusso, essere imbottite e ricoperti da tessuti pregiati, dove il colore oro abbonda.

arredo-stile-medioevale-industriale-moderno

La presenza di un camino nella sala, unica fonte di calore nelle epoche antiche, prevede attrezzi antichi forgiati in metallo, facilmente recuperabili in occasione di mercatini e fiere dell’artigianato.

Vecchi attrezzi da lavoro, ma soprattutto riproduzioni di armi come spade e scudi, rendono al meglio l’idea dello stile medievale.

arredamento-medievale-35

Stile Medievale come arredare casa: bagno

Un tempo il bagno era stanza unicamente prevista nelle case di conti nobili ed alti prelati. Il popolo infatti si serviva di bagni pubblici presso cui si recava, e nemmeno tutti i giorni, per lavarsi in grandi vasche.

bagno rustico moderno 26
La promiscuità fra uomo e donna era dunque cosa assolutamente normale, in quanto il momento del bagno serviva allo scopo di mantenere il corpo pulito, pensando così di evitare le pericolose malattie contagiose, causa principale dei decessi nel MedioEvo.

Una stanza da bagno in stile medioevale prevede pertanto la vasca come elemento caratterizzante: per adeguarsi ai tempi, la forma da tinozza in legno è l’ideale, circolare od ovale, qualora si abbia disponibilità di spazio.

arredamento-medievale-29

In questo modo, immergersi per  un bagno caldo, allietato dai profumi rilasciati dalle essenza disposte in piccoli ciotole, renderà il momento del bagno, un viaggio nel tempo oltre che un momento di relax.

Non possono mancare gli specchi, adornati con disegni ed intarsi, meglio se appoggiati al pavimento, che possono essere trattati in maniera da renderli invecchiati.

arredo-stile-medioevale-bagno-moderno

Stile Medievale come arredare casa: illuminazione

Nel castello, le finestre erano una cosa insolita: erano previste in rari punti, mentre erano solite delle fessure, da cui lasciar passare sufficiente aria per il ricambio negli ambienti.

cucina-stile-medioevale-rustico-moderno

La motivazione era dettata da motivi di sicurezza, in quanto i castelli potevano essere attaccati da bande di briganti e dunque era meglio evitare di lasciare possibili aperture, attaccabili dall’esterno.

abbellire-stanza-candele

Inoltre il vetro a quei tempi aveva un prezzo ingente e dunque realizzare ampie vetrate era possibile solo per i ricchi signori.

Non esistendo l’energia elettrica, l’unico metodo di illuminazione consisteva nell’affidarsi a candele di cera. Differenze erano date dal pregio e dalla decorazione dei candelabri in possesso delle diverse classi sociali.

hm-home-candele

Oggi, nelle case moderne, utilizzare le candele è una forma romantica per dare luce agli ambienti.

Su di un tavolo da pranzo, trovare un maestoso candelabro richiama un’atmosfera particolare.

cucina-stile-medioevale-rustico-moderno-sala

Stile Medievale come arredare casa: galleria delle immagini

Vediamo foto di case arredate nell’originale stile medioevale e nelle versioni fusion con altri stili, tra cui il moderno, il rustico, l’industrial e lo shabby chic.

Davide Bernasconi
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger

Google News

Vuoi essere aggiornato sulle ultime tendenze?

Accedi gratuitamente ai nostri video e guide sul fai da te, promozioni e sconti.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta