Le più belle proposte di lampadari in stile scandinavo


Come sistemare e dove aggiungere un lampadario in una stanza arredata in stile scandinavo. L’obiettivo è seguire i dettami delle architetture nordiche che arredano case che regalino comfort e relax, anche attraverso l’illuminazione. 

lampadario-stile-scandinavo-1


Lo stile scandinavo ci ha abituato ad ambienti accoglienti e confortevoli, che ci fanno sentire rilassati e a nostro agio. La luce ha un’importanza rilevante nella realizzazione di questa filosofia, l’illuminazione per i popoli nordici è un fattore di vitale importanza. Il loro rapporto con la luce naturale ed il bisogno che hanno di essa è alla base di una concezione dell’illuminazione unica e speciale.

Negli inverni del nord Europa le ore di luce sono davvero poche e la stagione fredda ha una lunga durata, la vita si svolge prevalentemente in luoghi chiusi, dove diviene importante illuminare come se la luce fosse quella naturale.

Partendo dalla necessità di rendere gli interni illuminati come gli spazi esterni i designer scandinavi hanno progettato interni dove l’illuminazione muove quasi tutte le scelte e le tendenze. Possiamo quindi dire che lo stile scandinavo è stanze luminose, interni spaziosi e minimalisti, luci che rendono l’ambiente caldo e confortevole.


Leggi anche: Bagno stile scandinavo

Vediamo dove e come sistemare il lampadario, un complemento importante che nello stile scandinavo si arricchisce di nuove ed altre valenze.

lampadario-stile-scandinavo-2


Illuminazione: tutto concorre a dare luce

Sappiamo bene che l’illuminazione nelle case si ottiene attraverso l’uso di lampade, ma la luminosità è anche la risultanza di sapienti usi dei materiali nell’arredo degli interni. Ancora prima di scegliere i lampadari lo stile scandinavo ha pensato a delle soluzione che hanno la finalità di valorizzare la luce in casa.

La filosofia Hygge, quando si tratta di interni, vuole un design di cui si possa godere senza essere distratti da troppi dettagli, un ambiente rilassante.

  • Interior design minimalista e ordinato, con mobili e complementi d’arredo dalle linee pulite e simmetriche.
  • L’altezza della stanza viene sfruttata, ma con elementi dall’impatto visivo leggero. No all’accumulo di oggetti e dettagli, in modo che gli arredi ci lascino spazio per respirare.

lampadario-stile-scandinavo-3

  • Parlando di luce i colori hanno un grande rilievo. Lo stile per gli arredi predilige i colori chiari e quelli neutri. I toni del bianco e dei colori pastello sono ottimi per riflettere la luce.
  • Le luci naturali e quelle artificiali si riflettono sulle pareti e sui pavimenti di una stanza. Lo stile predilige superfici in parquet di legno chiaro, tappeti in fibre naturali, pareti bianche e pastello, in modo che la luce che arriva dalle ampie vetrate si rifletta e esalti gli elementi all’interno.

lampadario-stile-scandinavo-4


Potrebbe interessarti: Tappeti in stile scandinavo: calore e atmosfere irrinunciabili

La luminosità nello stile scandinavo

Lo stile scandinavo consente alla luce naturale di fluire verso l’interno della casa e di snodarsi da una stanza all’altra. Nell’ottica della massimizzazione delle sensazioni di benessere a cui lo stile aspira viene scelta la luce artificiale. Lo scopo è quello di illuminare gli interni, attenti a due fattori, non distorcere la percezione dello spazio e differenziare le atmosfere luminose.

Una casa Hygge si riconosce per la cura riservata all’illuminazione, la luce notturna viene curata in modo che ogni angolo sia ben illuminato, rigorosamente con luce calda e soffusa.

Ciò detto le lampade a sospensione sono presenti anche nello stile scandinavo, ma la loro funzione è molto diversa da quella classica. No al lampadario al centro della stanza come unica fonte di luce. Vediamo a seguire in questo articolo come sistemare nei vari ambienti il lampadario.

lampadario-stile-scandinavo-5

Lampadario nel salotto

Il salotto è uno degli ambienti in cui vi verrà più naturale pensare ad un lampadario. La stanza della convivialità per eccellenza e quella dove si ama accogliere gli ospiti e trascorrere con loro delle ore in piacevole compagnia.

Cercate nei grandi store qualcosa di particolare, un complemento che non passi inosservato e che sia chiaramente in armonia con gli arredi della stanza. La luce che emana che sia calda e diffusa, quindi scartate le luci dirette e le soluzioni che non filtrano le lampadine.

lampadario-stile-scandinavo-6

Il lampadario andrà sistemato ovunque vorrete creare un effetto messa in evidenza, anche al centro della stanza. Per essere in sintonia con la filosofia dello stile, optate anche per più di una lampada a sospensione, di ampiezza e presenza diversa, pensando comunque ad un’illuminazione secondaria, piantane e luci a parete per definire le varie zone del salotto.

lampadario-stile-scandinavo-22

Lampadario per il tavolo da pranzo

Per la zona pranzo il consiglio è illuminare bene il tavolo, in questo frangente con luce calda e soffusa. Il lampadario scenderà direttamente dal soffitto sul tavolo, ovunque lo avrete sistemato.

Se è in una zona del salotto dedicata al pranzo, attrezzata con un grande tavolo per le occasioni più importanti, sceglierete un lampadario di grande effetto. Per le collocazioni in altri ambienti, optate per soluzioni a più moduli, che insistono sull’intera superficie del tavolo.

Se la scelta ricade sui lampadari a campana, considerate che sono capaci di dirigere la luce sul tavolo da pranzo, ma lasciano in penombra il resto, a cui darete luce con altre soluzioni di illuminazione.

lampadario-stile-scandinavo-12

Lampadario: dove non è indispensabile

La scelta di illuminare con una lampada a sospensione la cucina non sempre può rappresentare la migliore soluzione. In cucina è essenziale avere il piano di lavoro ben illuminato, e nel caso in cui non avrete predisposto più punti luce, il lampadario potrebbe creare una fastidiosa ombra sulle zone adiacenti.

Per la penisola o il tavolo in cucina vale quanto detto per l’illuminazione della zona pranzo, non dimenticando poi tutte le necessarie luci di supporto ai piani di lavoro.

lampadario-stile-scandinavo-15

I nuovi trend per il design nella stanza da bagno propongono di utilizzare un lampadario anche qui, ma solo per dare risalto alla vasca ad istallazione libera e sottolineare la sua importanza in tutto l’ambiente.

lampadario-stile-scandinavo-20

Lampadario in camera da letto

Anche in camera da letto è importante una buona illuminazione notturna. Qui più che negli altri ambienti fate attenzione alla luminescenza, che il lampadario non abbia una luce accecante.

Sì dunque al lampadario, ma che emetta una luce calda e soffusa. Affiancatelo con lampade a parete per illuminare lo specchio e abbinatelo assolutamente alle lampade da sistemare sui comodini laterali.

lampadario-stile-scandinavo-19

Lampadario in stile scandinavo: foto e immagini

Lampadari in stile scandinavo, uno degli elementi per illuminare le zone di una stanza. Ancora foto per descrivere attraverso le immagini come pensa al lampadario lo scandi style.

Fiorella Petrocelli

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta