Come scegliere la scala a chiocciola: idee, consigli, costi

Scala a chiocciola tonda oppure quadrata? Quanto deve essere grande una scala a chioccola e quali materiali conviene scegliere? Cerchiamo insieme di capire come scegliere la scala a chiocciola ideale. Ecco una serie di idee, consigli e costi.

Come-scegliere-la-scala-a-chiocciola-idee-consigli-costi-3

La scala a chiocciola è l’ideale per chi vuole creare una soluzione che non sia solo funzionale, ma anche di un certo design. Tuttavia, scegliere quella giusta per la nostra casa non è facile, per cui vogliamo darvi dei consigli.

Inizieremo a capire quando conviene preferire la versione tonda e quando quella quadrata e quale materiale scegliere. Vedremo anche le misure di una scala a chiocciola, i prezzi e come fare per risparmiare.

Come-scegliere-la-scala-a-chiocciola-idee-consigli-costi-4

Tipologie di scale a chioccola

Come-scegliere-la-scala-a-chiocciola-idee-consigli-costi-7


Leggi anche: Scala a chiocciola design

La scala a chiocciola è una soluzione di design per gli interni di casa che piace a molti. Si tratta anche di una scala abbastanza versatile in quanto si possono scegliere due diverse forme: tonda o quadrata. Vediamo nel dettaglio quali sono le caratteristiche di entrambe e quando è preferibile scegliere l’una o l’altra.

Scala a chiocciola tonda

Come-scegliere-la-scala-a-chiocciola-idee-consigli-costi-16

La scala a chiocciola tonda ha la particolarità di essere ancora più elegante e particolare. Il suo vantaggio principale però è quello di occupare davvero poco spazio. Il motivo è che i gradini hanno una forma un po’ più arrotondata e quindi risultano più piccoli.

Se questo è un vantaggio in caso di spazi stretti, bisogna però sottolineare che con la scala a chiocciola tonda la superficie di appoggio del piede è minore. Ciò significa che potrebbero risultare un po’ scomode e si potrebbe scivolare se non si fa attenzione.

Scala a chioccola quadrata

Come-scegliere-la-scala-a-chiocciola-idee-consigli-costi-20

La scala a chiocciola quadrata presenta delle linee molto più nette. Nel complesso quindi risulta meno aggraziata, ma non per questo rovina l’estetica dell’appartamento. Anzi, se state arredando in stile minimal o moderno, magari potete preferire proprio questo modello.

In questo caso i gradini sono squadrati e risulteranno di conseguenza più comodi perché la superficie di appoggio è maggiore. Come aspetto negativo dobbiamo sottolineare che c’è bisogno di più spazio per poterla realizzare.


Potrebbe interessarti: Unire due appartamenti

Quanto deve essere larga una scala a chiocciola

Come-scegliere-la-scala-a-chiocciola-idee-consigli-costi-15

La scala a chiocciola non è una possibilità che si può attuare sempre in casa. Infatti, bisogna calcolare bene le misure per essere sicuri che ci entri e soprattutto che sia sicura e a norma.

Per prima cosa bisogna capire quanto è largo il foro che avete a disposizione e considerare quindi un diametro della scala di circa 5 cm più piccolo. Questo è importante per poter fare delle aggiunte dopo, come ad esempio un corrimano.

Poi, ci sono da tenere il conto anche le dimensioni minime che una scala a chiocciola deve avere. Per quelle tonde, il diametro non può essere inferiore a 110/120 cm; per quelle quadrate invece dovrebbe essere di almeno 100 cm.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Che materiali scegliere per la scala a chiocciola

Come-scegliere-la-scala-a-chiocciola-idee-consigli-costi-11

Generalmente le scale a chiocciola sono in legno. Infatti si tratta di un materiale resistente che al tempo stesso da anche una certa eleganza alla scala.

Inoltre è molto versatile ed è perfetto per le case in stile un po’ retrò come lo shabby chic, il provenzale oppure quello inglese. Tuttavia, si adatta molto bene anche agli stili moderni come il coastal o lo scandinavo.

Una buona alternativa, però, è anche la scala a chiocciola in ferro. Questo ha bisogno di un po’ di manutenzione, ma è comunque resistente e permette di creare delle soluzioni dal design più snello e particolare. Insomma, perfette per una casa in stile minimal o industrial.

Non mancano poi anche delle scale a chiocciola in vetro. Queste sono molto eleganti e sicuramente l’effetto sarà unico. Un‘altra possibile idea, invece, è quella di optare per un modello in cemento.

Quanto costa una scala a chiocciola

Come-scegliere-la-scala-a-chiocciola-idee-consigli-costi-5

Il costo di una scala a chiocciola dipende principalmente dal materiale di cui è fatta e da quanto deve essere grande. Al prezzo base poi bisogna sempre aggiungere la manodopera ed eventuali aggiunte come il corrimano.

In linea di massima possiamo dire che le soluzioni più economiche sono il legno ed il metallo. Una scala del genere parte dai 750 euro e può arrivare anche fino a 2500-2700 euro al metro quadro. Decisamente più costoso è invece il vetro che ha un costo minimo di 1000 euro e può sfiorare anche i 4000 euro.

Come consiglio per risparmiare qualcosa possiamo dirvi di confrontare molto i prezzi tra le varie aziende. Il costo del materiale più o meno è sempre lo stesso, quello che varia è la manodopera.

Inoltre, nel caso in cui la scala non dovesse sopportare carichi troppo pesanti, potete anche puntare su un modello più piccolo e leggero che risulterà anche più economico.

Costi, idee e consigli per scegliere la scala a chiocciola: immagini e foto

Scorrendo le immagini della seguente galleria avrete modo di osservare diversi tipi di scale a chiocciola. Non esitate a dare un’occhiata alle foto per scoprire qual è il modello migliore per voi.

Federica De Blasio
  • Titolo di studio: Laurea magistrale in lingue e letterature moderne
  • Autore specializzato in Arredamento
Suggerisci una modifica