Arredare piccoli spazi in stile shabby chic


Siete alle prese con l’arredo della vostra casetta al mare, dell’attico o semplicemente di una stanza, volete creare un ambiente caldo ed accogliente senza rinunciare ad un tocco retro’ ma allo stesso tempo elegante? Con lo shabby chic tutto questo è possibile!

shabby-08


Negli ultimi anni, avrete sicuramente sentito tanto parlare di questo stile, che sta prendendo piede nelle case del mondo, ormai da un po! Ne sarete rimasti incuriositi a tal punto da ricercare e approfondire l’argomento, per creare e riprodurre qualcosa di simile, anche nelle vostre case.

Vi sarete chiesti da dove proviene questo shabby chic? Lo shabby prende vita  precisamente, nelle campagne inglesi della Gran Bretagna, durante il periodo fiorente vittoriano, con i suoi elementi svolazzanti ed ornamentali, che lo accomunano, per l’appunto allo stile vittoriano.

shabby-chic-3

Arredare piccoli spazi con questo stile non sarà difficile, anzi risulterà molto divertente, sembrerà come tornare indietro nel tempo e vivere in uno di quei film inglesi, ambientati nel lontano 800.


Monolocale in stile shabby chic


Leggi anche: Come illuminare il soggiorno stile shabby chic

Ambiente unico, tutto a vista e a portata di mano in uno spazio molto ridotto…niente paura, se adesso pensate che un monolocale sia scomodo e poco pratico, dopo averlo arredato in stile shabby, a lavoro finito ve ne innamorerete follemente.

Per ambiente unico si intende: camera da letto, cucina e sala da pranzo, tutto insieme, solo servizi igienici a parte. Innanzi tutto potrete comunque dividere gli ambienti, con un paravento o con una tenda.

In questo modo non sarete costretti a tener sempre in ordine e a puntino la zona notte, ricevere gli amici dopo un’intensa giornata di lavoro, non sarà un problema.

Negli spazi piccoli generalmente si cercano soluzioni salva spazio e si inseriscono gli elementi più essenziali.

Camera da letto

Potrà essere composta da letto, uno o due comodini, e un armadio; in base allo spazio a disposizione potrete anche aggiungere una cassettiera, una vecchia cassa panca magari ai piedi del letto, delle mensole, un poggia abiti, una poltrona ecc…tutto dipenderà dalla metratura.

L’elemento principale della zona notte è senza ombra di dubbio il letto; richiamare lo stile shabby, in questo caso non sarà complesso e potrete scegliere dalla semplice trabacca in tessuto imbottito al baldacchino in ferro battuto, magari con cassettone annesso, per riporre lenzuola, trapunte e cuscini.

Armadio, cassettiera e comodino/i generalmente in legno, dettagli e decorazioni faranno poi da cornice al vostro bel quadretto.

Una sedia da camera, cuscini, tende e tappeto, non potranno che essere la ciliegina sulla torta.

shabby-04

Cucina

Parola d’ordine: cucina! Se lo spazio non è molto è consigliato, optare per una cucina composta da: angolo cottura, lavandino a vasca singola e scegliere tra lavastoviglie o forno.

L’idea migliore è quella di non rinunciare alla lavastoviglie, optando per un forno elettrico o a microonde. Il piano di lavoro invece potrà essere ricavato da una parte di penisola che fungerà ovviamente, anche da tavolo.

Degli eleganti sgabelli contribuiranno a creare un’atmosfera senz’altro chic. Il frigo invece è un elemento che può godere del suo spazio indipendentemente dalla zona in cui è posizionata la cucina, stesso discorso per quanto riguarda il suo colore.

shabby-05

Salotto

Se avete intenzione di ricavare un piccolo salottino shabby, basteranno davvero pochi elementi e un pizzico di buon gusto.

Ad iniziare dalla struttura del divano, in legno bianco o sbiancato per evidenziare una nota country; in tessuto shabby quale: lino e cotone, tessuti freschi e leggeri, con motivi floreali.

Prevalgono i colori pastello, piuttosto tenui che danno quel tocco di romanticismo d’altri tempi, tipico di questo stile. Volendo potrete anche coordinare delle poltroncine e posizionarvi dei cuscini qua e là.

Durante l’inverno potrete aggiungere delle calde trapunte, magari messe li’ un po “a caso”, che faranno molto shabby e nel frattempo vi coccoleranno in quei pomeriggi più freddi, tra un pisolino, un tè, una cioccolata calda e un buon libro.

shabby-06

Nel vostro salottino shabby, sarà indispensabile un tavolino: rotondo, quadrato o rettangolare; in legno o in ferro battuto oppure dei puff in pelle o dello stesso tessuto del divano.

Vasta scelta per quanto riguarda forme e dimensioni di puff e porta giornali in vimini, dove potrete riporre le vostre riviste preferite. Via libera per la scelta di una lampada in stile vittoriano, che se accesa renderà l’atmosfera maggiormente romantica e confortevole.

Il massimo dell’eleganza la raggiungerete posizionando un orologio a pendolo da terra, in un angolo dell’ambiente a cui state dando vita.

Metratura permettendo potrete aggiungere anche una madia in legno, magari con uno specchio, dove posizionare porta foto e soprammobili shabby chic, oppure una credenza con vetrinetta annessa, spesso presente nelle case di campagna.

Sarà possibile rendere shabby anche le pareti con dei quadri dello stesso genere, dai colori provenzali e rigorosamente incorniciati, con cornici in legno, magari home made. Basterà raccogliere dei rametti e assemblarli come si preferisce, a formare cosi una cornice.

Lo stesso potrete farlo con un singolo ramo più grande, per creare delle originali e shabby chic riloghe, per appendere le tende.

Allora cosa state aspettando?! Non vi resta altro che mettere in pratica tutte queste idee e iniziare a creare il vostro ambiente, super chic!

Piccoli spazi shabby chic: foto e immagini

Carmen Tarsia

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta