Parquet in legno doussie: cos’è, come sceglierlo, prezzi, manutenzione

Come scegliere il parquet in legno doussie. Consigli per la manutenzione. Idee e suggerimenti in una pratica guida all’acquisto.

parquet-legno-doussie-1

Quando il proprio budget lo consente, non c’è scelta migliore da farsi del pavimento in legno. Questo materiale assicura calore e resistenza, senza contare l’eleganza e lo stile senza tempo. Le essenze impiegate per la sua realizzazione sono diverse e variano molto nelle caratteristiche e soprattutto nel costo.

Il legno Doussié è senza dubbio quello più conveniente ovvero con il miglior rapporto qualità/prezzo pur mantenendo inalterate robustezza e durevolezza. Questa essenza deriva dall’omonimo albero, chiamato in botanica Afzelia e appartenente alla famiglia delle Fabaceae. Si tratta di un legname estremamente duro, proveniente dalle foreste dell’Africa Centrale e Occidentale della Sierra Leone, del Congo e del Mozambico. Una piccola curiosità: un albero Doussié può raggiungere anche i 40 m e la misura del suo diametro arriva a superare il metro.


Leggi anche: Porte finestre scorrevoli: guida all’acquisto

parquet-legno-doussie-5

Tra le peculiarità del parquet Doussié c’è l’elevata stabilità, l’ottima resistenza al calpestio nonché una buona resa estetica. Tutto questo unitamente ad una corrispondenza economica competitiva, rende il Doussié tra i legni più scelti e sicuramente meglio abbinabile sia ad un arredamento moderno che ad uno classico.

Quest’ultima possibilità deriva dal fatto che le dimensioni dei listelli che si trovano in commercio consentono la realizzazione di numerosi disegni geometrici di posa, dalla spina di pesce al mosaico. Volendo, può essere poggiato anche su un pavimento preesistente, in piastrelle o in marmo. Ancora, questo legno può essere utilizzato senza problemi anche in ambienti umidi come la cucina e/o il bagno.

colore-pareti-parquet-doussie

Per la sua manutenzione sarà importante seguire poche semplici regole. Banditi prodotti chimici e lavaggi frequenti, basterà utilizzare spesso l’aspirapolvere e passare di tanto in tanto la cera. Attenzione, per evitare variazioni di dimensioni del legno, sarà fondamentale procedere alla conservazione dei listelli già in fase di messa in posa. Infine, è bene sapere che la temperatura ideale per la conservazione del legno è di circa 18°C, con una percentuale di umidità che non superi il 55%.

Dopo svariati anni potrebbe essere necessaria una rilevigatura, che ridarà nuova vita al legno e ne prolungherà la sua durata negli anni a venire.


Potrebbe interessarti: Parquet flottante

Proprietà del legno Doussié

parquet-legno-doussie-4

Il legno Doussié si classifica tra i più duri e compatti, caratteristiche che lo rendono resistente e quindi adatto a sopportare il calpestio. Il suo colore naturale varia dal bruno al rossastro al giallo chiaro; le differenti venature si modificano in maniera vistosa a seconda della stagionatura.

Alcune variazioni naturali si avvertono già dalla prima segatura dei tronchi, altre dipendono dall’ossidazione ovvero derivano dall’esposizione del legno ai raggi solari. Questo accade perché la luce mette in evidenza le tracce di silice naturalmente presenti all’interno dell’albero.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

La sua tessitura (la distribuzione degli elementi cellulari) è grossolana e la fibratura (la direzione delle fibre lungo l’asse longitudinale del legno) si presenta irregolare, talvolta intrecciata, caratterizzata dalla presenza di fenditure piene di incrostazioni di colore tra il bianco e il giallo citrino.

Oltre all’utilizzo domestico, per la sua resistenza alla flessione e alla compressione, il Doussié trova ampio impiego anche in strutture sportive, palestre, velodromi e negozi. Ancora, sotto forma di legno massello, viene utilizzato nella realizzazione di scale o bussole.

Volendo riassumere le sue prestazioni, esse sono:

  • ottima resistenza al calpestio
  • buona resistenza meccanica
  • repellenza agli insetti
  • giusta capacità di risposta alle escursioni termiche, all’umidità e agli agenti atmosferici.

Pro e contro

parquet-legno-doussie-2

Il parquet si configura tra i rivestimenti più delicati, pur essendo il legno uno dei materiali più duri in natura. E’ soggetto ad ammaccature, urti e graffi che possono derivare dalla caduta di oggetti, dallo spostamento di mobili, ma anche da tacchi a spillo, chiodi e/o sassolini sotto le scarpe. Sotto questo punto di vista, la sua fragilità è certamente un punto contrario, ma in fondo niente di ingestibile.

C’è da dire che il Doussié è un legno particolarmente sensibile all’ossidazione e alla luce solare; inoltre, tende a cambiare colore e a scurirsi rapidamente. Ne consegue che la sua copertura prolungata con tappeti o mobili potrà dar vita a delle discromie.

Trattandosi di un materiale naturale, chiaramente ogni pezzo è unico quindi potrà presentare aspetto e tonalità differenti.

Parquet in legno doussie: immagini e foto

Sfoglia questa ricca gallery fotografica riepilogativa degli argomenti trattati. Il legno Doussié è quello con il miglior rapporto qualità/prezzo, adatto ad ogni stanza della casa ed anche ad ambienti esterni. Le sue diverse tonalità di colore lo rendono abbinabile ad arredi classici quanto contemporanei.

Maria Chiara Barsanti
  • Laurea in Relazioni Internazionali presso L'Orientale di Napoli
  • Esperta in Digital Marketing e Comunicazione
  • Autore specializzato in Design, Lifestyle
Suggerisci una modifica