Come scegliere il pavimento per il garage

Come scegliere il pavimento adatto per il garage? Quali caratteristiche deve avere e quali sono i materiali migliori per la pavimentazione? Scopri il rivestimento più adatto alle tue esigenze: tipologie, vantaggi e svantaggi, prezzi di mercato.

come-scegliere-pavimento-garage (5)

Di solito il pavimento del garage è l’ultimo dei pensieri di chi sta ristrutturando casa. Ma prima o poi arriva il momento in cui bisogna pensarci, e a quel punto, scegliere quello giusto per le proprie esigenze diventa complicato se non si ha idea delle tipologie o dei materiali più idonei a tale luogo. E allora, cosa fare in questi casi? Su quale opzione è meglio puntare?

Considerando che il pavimento del garage è quello più soggetto a un deterioramento precoce, viene anche piuttosto normale orientarsi verso soluzioni spartane (e possibilmente non troppo costose), così da non doverci rimettere troppo in caso di danni irreparabili alla pavimentazione.


Leggi anche: Come arredare il garage con IKEA

In realtà, le soluzioni disponibili in commercio sono varie, belle e a portata di tutte le tasche. Sulla scelta del pavimento per il garage non incide soltanto il fattore estetico: in base all’uso che intendi fare del luogo e in base al budget che vuoi investire, dovrai individuare la tipologia più adatta alle tue esigenze.

Ma quali sono le alternative disponibili e quali caratteristiche dovrebbe avere un buon pavimento per il garage? Scopriamolo insieme.

Modern Garage Interior

Caratteristiche ideali per il pavimento del garage

come-scegliere-pavimento-garage (4)

Quando ti trovi a dover scegliere la tipologia di pavimentazione più adatta al tuo garage, soffermati a pensare quali funzioni svolgerà per te.

Sarà semplicemente il riparo per la macchina o per le moto, oppure desideri allestire anche un angolino per i lavori di fai da te e di riparazione? Vorresti ricavare dello spazio per installare scaffali e mobili multiuso, o stai pensando di creare un ripostiglio per la scorta di legna e di pellet?

Rispondere a tutte queste domande ti aiuterà a orientarti sulla tipologia di materiale più idonea alle attività che intendi svolgere nel tuo garage. In ogni caso, un buon rivestimento deve rispettare questi quattro requisiti fondamentali:


Potrebbe interessarti: Abbellire il garage: idee per rinnovare il box auto

  • resistenza
  • scarsa scivolosità
  • facilità di pulizia
  • deve essere in grado di mimetizzare le macchie di unto e di sporco.

I materiali adatti al pavimento del garage

come-scegliere-pavimento-garage (8)

I rivestimenti per il garage non sono tutti uguali e la scelta del materiale dipende essenzialmente dalle attività che intendi svolgere.

Se desideri che il pavimento resista agli urti e ai graffi di oggetti e attrezzi pesanti, allora dovrai privilegiare la resistenza. Se invece temi le macchie di alcune sostanze, dovrai orientarti su soluzioni che rendano meno visibili le macchie più ostinate e difficili da eliminare.

Vediamo insieme le principali tipologie di pavimenti per il garage e i pro e i contro di ciascuna soluzione.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Pavimento per garage in cemento

come-scegliere-pavimento-garage (7)

Il cemento rappresenta la soluzione più gettonata, perché è quella più pratica e versatile. Questo materiale resiste agli urti e ai graffi di oggetti pesanti o appuntiti, non subisce deformazioni per il peso delle auto e nasconde bene anche le macchie di olio e benzina, che con il tempo tendono a sbiadire.

Tuttavia si tratta di una soluzione considerata poco gradevole a livello estetico: un grosso sbaglio, perché il cemento è stato rivalutato in positivo anche come rivestimento per gli interni. Infatti, applicando delle vernici specifiche è possibile variarne il colore o la texture superficiale: in questo modo si può personalizzare il pavimento in base al proprio gusto.

Pavimento in resina

come-scegliere-pavimento-garage (3)

I pavimenti in resina sono quelli che vediamo maggiormente utilizzati nei centri commerciali o negli autosaloni. L’uso delle resine per pavimentare luoghi affollati e soggetti a un’usura precoce dimostra che si tratta di un materiale particolarmente adatto a resistere ai graffi, alle abrasioni e ai pesi importanti.

La resina è resistente, facile da posare e richiede una manutenzione poco impegnativa. Un vantaggio da non sottovalutare è il fatto che può essere installata anche su pavimenti preesistenti, perché ha uno spessore di pochissimi millimetri.

Tra gli svantaggi va però considerata la mancata aderenza ai materiali sottostanti in caso di umidità e la necessità di trattamenti successivi alla posa, da far eseguire a una manodopera specializzata che esige costi abbastanza elevati, soprattutto in caso di un rivestimento con decorazioni.

Pavimento in PVC, linoleum e gomma

come-scegliere-pavimento-garage (2)

Dopo il cemento è il PVC ad aggiudicarsi il posto di diretto competitor: resistenza, impermeabilità e facilità di posa sono le caratteristiche che contraddistinguono questo materiale, particolarmente indicato per rivestire il pavimento del garage.

Non solo, perché il PVC è anche resistente alle macchie e al peso delle auto e quindi può essere impiegato per svolgere lavori di riparazione o attività di bricolage, fai da te e ferramenta.

Lo stesso discorso vale anche per il linoleum e per la gomma, sinonimi di praticità, resistenza e durata. L’unico difetto di questi due materiali è che necessitano di una manutenzione costante per proteggere la superficie contro lo sporco e l’usura: dunque, se si desidera un pavimento più pratico e funzionale, meglio privilegiare il PVC che non necessita di ulteriori trattamenti post posa.

Pavimento in grès porcellanato

come-scegliere-pavimento-garage (1)

Il grès porcellanato è un altro materiale molto apprezzato per pavimentare il garage. Le qualità di resistenza e di durevolezza lo rendono adatto a tutti gli usi, sia all’interno che all’esterno di casa.

Tuttavia, per il garage, è necessario orientarsi su una tipologia di piastrelle impermeabili adatte al luogo, in grado di respingere le sostanze liquide e gli oli. Inoltre devono essere carrabili, cioè adatte a essere calpestate dalle auto. Occhio anche allo spessore: quelle più indicate al garage oscillano tra 1 e 3 centimetri.

Quanto costa un pavimento per garage?

come-scegliere-pavimento-garage (11)

I materiali descritti differiscono non solo per le caratteristiche tecniche, ma anche per il prezzo. Il PVC e gli altri materiali plastici (gomma e linoleum) sono sicuramente i più economici: i prezzi di aggirano intorno ai 10/20 € al metro quadro. Per il grès porcellanato, invece, si parte dai 20 €/mq. Il cemento è l’opzione più costosa: 40/45 €/mq.

Per quanto riguarda la resina non esiste una fascia di prezzo facilmente individuabile, anche perché il costo finale per la posa in opera di un pavimento in resina dipende dalla tipologia e dall’effetto scelto. In più vanno considerati anche i costi per la manodopera e i trattamenti successivi alla posa.

Come scegliere il pavimento per il garage: immagini e foto

Stai cercando un rivestimento adatto per il pavimento del garage? Cemento, resina, grès porcellanato, PVC, gomma o linoleum: scegli l’opzione che preferisci sfogliando questa galleria di immagini.

Patrizia D'amora
  • Laurea in Giornalismo e Cultura editoriale
  • Autore specializzato in Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica