Come ristrutturare un appartamento degli anni 60: interventi e costi

Come ristrutturare un appartamento anni ’60? Quali sono gli interventi più importanti da pianificare per rendere vivibile e performante un appartamento datato. Scopri i costi da sostenere e quali sono gli incentivi e le detrazioni fiscali di cui puoi usufruire per ammortizzare la spesa.

appartamento-veranda-palazzo

Quando si parla di ristrutturare una vecchia casa, il lavoro di rifacimento estetico è soltanto uno degli interventi da definire. In gioco ci sono anche una serie di interventi strutturali migliorativi, che hanno lo scopo di rendere l’appartamento un luogo sicuro e confortevole, conforme agli standard di costruzione moderni.

In effetti le case, dagli anni 60 a oggi, sono molto cambiate. Ora sarebbe impensabile costruire un immobile facendo uso di Eternit, un materiale nocivo per la salute umana, ma che durante il secondo dopoguerra è stato ampiamente utilizzato per edificare, in quanto all’epoca non si conoscevano ancora i rischi legati all’ utilizzo di questo materiale.


Leggi anche: Come ristrutturare un trullo: idee, progetti, costi

Se devi ristrutturare un appartamento degli anni ’60, prima di tutto dovrai fare i conti con una bella spesa iniziale, che sarà direttamente proporzionale alla dimensione dell’immobile. Gli interventi da affrontare sicuramente saranno tanti, ma tutti necessari a garantirti una casa stabile e sicura.

Inoltre, dovrai considerare anche le spese impreviste, legate alla scarsa manutenzione della struttura che, negli anni, avrà accumulato una serie di problemi da risolvere. Se mai nessuno ha provveduto a farlo dovrai pensarci tu, per evitare che in futuro si ripresentino gli stessi problemi, che ti costringeranno a spendere anche più del previsto.

Ecco quali sono gli interventi necessari per ristrutturare una casa che risale agli anni ’60: scopri anche quali sono le agevolazioni fiscali di cui puoi usufruire e come ammortizzare la spesa nel tempo, attraverso la sostituzione di impianti obsoleti con i sistemi innovativi per il risparmio energetico.

progettare-casa-3

Primo passo: definire gli interventi

Prima di iniziare i lavori di ristrutturazione è necessario contattare un professionista per valutare gli interventi strutturali che bisognerà affrontare.

Se la casa è stata costruita facendo uso di Eternit, bisognerà procedere con un’opera di bonifica e smaltimento, onde evitare sanzioni a livello amministrativo e soprattutto possibili problemi di salute.


Potrebbe interessarti: Come progettare la ristrutturazione della cucina

Il passo successivo sarà quello di chiedere il parere di un architetto, che dovrà valutare come progettare gli spazi interni e quali interventi pianificare per ristrutturare l’appartamento.

Tra questi, dovrai di sicuro mettere in conto la coibentazione; le case degli anni 60, diversamente da quelle di recente costruzione, non sono isolate a dovere. Inoltre, se è presente un impianto di riscaldamento, devi considerarlo ormai obsoleto: esso andrà sostituito con un sistema più moderno ed efficiente.

Infine dovrai valutare anche lo stato della rete elettrica e dell’impianto idrico. Se decidi di ristrutturare un appartamento piuttosto datato, non puoi assolutamente economizzare su questo tipo di interventi. Per rendere la casa sicura dovrai concentrarti prima sulle priorità di base, poi su tutto il resto.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

progettare-casa-2

Rifare gli impianti

Partiamo dagli interventi più invasivi, ma necessari a garantire sicurezza e comfort. L’impianto elettrico e idraulico sono due tasselli fondamentali della casa e non vanno assolutamente trascurati; una volta terminata la ristrutturazione, non potrai più tornare indietro.

Questo è il momento di mettere a norma gli impianti, ma soprattutto è il momento di decidere dove posizionare gli attacchi del bagno e della cucina, e dove sistemare le prese e i vari punti luce in ogni stanza. In base a queste decisioni dovrai arredare casa, sistemando i mobili e gli elettrodomestici in modo pratico e funzionale.

Quindi, anche se al momento la casa è vuota, dovrai fare uno sforzo di immaginazione per pensare come rendere lo spazio il più confortevole possibile.

impianto-elettrico-disegno

Isolamento termico e sostituzione degli infissi

Uno dei problemi più spinosi degli edifici anni ’60 riguarda la mancanza di un adeguato isolamento termico. Inoltre i soffitti alti, che a volte superano anche i 2 metri di altezza, rendono gli ambienti più umidi e freddi. Gli interventi di isolamento e di coibentazione sono quindi necessari per una questione di efficienza energetica.

La coibentazione consiste nella creazione di un cappotto termico che riveste l’edificio isolandolo termicamente. Anche gli infissi vecchi dovranno essere sostituiti con sistemi più moderni, capaci di schermare il freddo e le intemperie.

Questi interventi andranno progettati in vista di un miglior rendimento energetico, che garantirà consumi notevolmente inferiori e, di conseguenza, bollette meno salate. Siccome si tratta di interventi piuttosto costosi, hai la possibilità di usufruire dell’Ecobonus 2021.

Le attuali misure detrattive ti consentono di recuperare fino al 110% della spesa sostenuta; inoltre hai l’occasione di pianificare nel tempo i vari interventi migliorativi da affrontare: la normativa, infatti, è stata prorogata fino al 2022 per alcune tipologie di appartamenti e condomini.

isolamento-tetto

Sostituire il pavimento

Se vuoi rendere gli ambienti più caldi e uniformi, devi assolutamente sostituire il vecchio pavimento. Piastrelle fuori moda, graffi e abrasioni possono compromettere il risultato finale della ristrutturazione; inoltre, conferiscono alla casa un aspetto piuttosto datato, specialmente quando i rivestimenti sono differenti per ogni stanza.

La coibentazione e l’insonorizzazione sono degli interventi che incidono direttamente sul rendimento energetico e sulla vivibilità degli ambienti, ma dovrai valutare autonomamente se è il caso o meno di sostenere questa spesa.

Se l’appartamento fa parte di un condominio è altamente consigliabile ricorrere all’insonorizzazione, per attutire eventuali rumori che potrebbero infastidire i condomini del piano inferiore.

parquet-flottante-vantaggi-e-svantaggi-3

Climatizzare casa

Se hai intenzione di installare un impianto di climatizzazione, opta per un sistema a pompa di calore, in grado di regolare anche l’umidità interna. Installare un impianto di climatizzazione ex novo ha un costo che dovrai sostenere da solo, perché purtroppo non è coperto dai bonus casa.

Se invece l’edificio presenta un impianto di climatizzazione obsoleto, puoi sostituirlo con uno nuovo e usufruire dei vantaggi dell’Ecobonus 2021. Ma ricorda che per poter beneficiare delle detrazioni, devi migliorare il rendimento energetico dell’immobile di almeno due classi.

lavori-da-non-fare-mai-quando-fa-troppo-caldo-a-casa

Quanto costa ristrutturare?

Inutile girarci intorno: la ristrutturazione di un appartamento anni’60 ha dei costi molto alti. La spesa da prevedere si aggira tra i 700-1000 € al mq, ma varia sensibilmente in base agli interventi che è necessario attuare.

In ogni caso non accontentarti di materiali di scarsa qualità e, soprattutto, non avere fretta di concludere! Una buona ristrutturazione ha i suoi costi e i suoi tempi: se non li rispetti rischi di spendere più del dovuto con interventi imprevisti di manutenzione.

Per avere un quadro più chiaro rivolgiti a diverse imprese edili e chiedi a ciascuna di esse di stilarti un preventivo generale, per valutare le spese e quali sono gli interventi a cui dare la precedenza. Infine, ricorda che puoi usufruire delle detrazioni fiscali per tutti gli interventi atti a migliorare l’efficienza energetica del tuo appartamento.

progettare-casa-7

Come ristrutturare appartamento anni ’60: immagini e foto

Quali interventi è necessario affrontare per ristrutturare un appartamento degli anni ’60? Ecco una galleria di foto dedicata ai lavori di ristrutturazione più importanti per ammodernare un edificio datato.

 

Patrizia D'amora
  • Laurea in Giornalismo e Cultura editoriale
  • Autore specializzato in Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli aggiornamenti su speciali, novità ed occasioni riguardo il mondo del design. Aggiornati dal primo sito in Italia in tema di design.