Come pulire le sedie di casa e d’ufficio


Hai macchiato la tua sedia in ecopelle e non sai come risolvere il problema? Ti piacerebbe dare una ripulita alle sedie in paglia della cucina ma hai paura di rovinarle? Ti suggeriamo i consigli utili e mirati per la manutenzione: scopri come fare grazie a questi rimedi naturali, che garantiranno un’ efficace pulizia e ne prolungheranno la durata nel tempo.
manutenzione-delle-sedie (1)


Le sedie sono un complemento di arredo indispensabile in ufficio, in casa o in giardino: ne esistono davvero per tutti i gusti, dalle tradizionali sedie in legno e paglia fino alle più moderne, in ecopelle o in alluminio.

Ogni tipo di sedia richiede una manutenzione mirata, che consente non solo una pulizia efficace ma anche una maggiore durata nel tempo. Scopri come pulire le tue sedie senza rovinarle, con questi efficaci rimedi naturali che le faranno sembrare sempre nuove!

arredamento-esterno-shabby-chic-tavolo-sedie-colorate


Sedia in ecopelle

L’ecopelle è un materiale sintetico ottenuto dagli scarti della lavorazione della pelle. Si tratta di un prodotto economico e facile da pulire, utilizzato nei rivestimenti di letti, divani e sedie.

Per la pulizia quotidiana delle sedie in ecopelle basterà un panno morbido in microfibra, bagnato in acqua fredda saponata: il sapone di Marsiglia o il latte detergente sono un valido aiuto contro le macchie, ma ricorda di non utilizzare spugne ruvide che potrebbero creare graffi irreparabili.


Leggi anche: Migliore sedia ergonomica pc casa lavoro

Invece l’alcool è molto efficace contro le macchie più ostinate, come vino o inchiostro. Anche in questo caso bagna un panno in cotone in una soluzione di acqua e alcool, strofinando con delicatezza sulla macchia; per evitare spiacevoli sorprese sarebbe sempre meglio testare qualsiasi prodotto per la pulizia in un angolino nascosto.

bauhaus-brno-sedia-2

Sedia in vimini

Il vimine è un materiale che veniva utilizzato già nell’antica Grecia; si tratta di una fibra tessile molto resistente, impiegata soprattutto nella realizzazione di complementi d’arredo.

Le sedie in vimini sono diffuse soprattutto per arredare gli spazi esterni e per questo motivo sono più soggette al deterioramento, causato dall’esposizione diretta al sole e alle intemperie. Per garantire loro una durata maggiore fai così:

  • spolvera la sedia con una spazzola a setole dure ed elimina la polvere superficiale con l’aspirapolvere;
  • prepara una soluzione di acqua calda, sapone di Marsiglia e un cucchiaio di sale e procedi al lavaggio della sedia con una spugna imbevuta o una spazzola da bucato;
  • risciacqua accuratamente con acqua calda, eliminando i residui del sapone;
  • asciuga con un panno morbido e lascia la sedia esposta all’aria aperta per qualche ora;
  • lucida i vimini con un panno morbido imbevuto di qualche goccia di olio di lino.

In alternativa puoi utilizzare anche questo rimedio: diluisci con un cucchiaino d’acqua circa 25 grammi di bicarbonato (un cucchiaio). Spalma la pastella ottenuta sulla sedia con una spazzola e risciacqua con abbondante acqua.

arredo-organico-sedia-vimini

Sedia in paglia

Le sedie in paglia sono molto utilizzate in cucina e richiedono una manutenzione particolare, perché le fibre naturali sono più propense a una rapida usura. Per una pulizia accurata fai così:

  1. spolvera la paglia con un pennello a setole morbide per eliminare i residui di cibo e la polvere tra le fessure;
  2. in una bacinella versa un litro di acqua calda e sciogli una manciata di sale grosso;
  3. con una spazzola in setole morbide o una spugna procedi con il lavaggio della sedia.

La paglia tende a perdere il naturale colore con il passare del tempo. Per ravvivarlo ti basta strofinare una spazzola imbevuta nel succo di limone che andrai a risciacquare a lavoro ultimato; per sbiancarla, invece, utilizza un decilitro di acqua ossigenata in un litro d’acqua.

Per evitare che la polvere e lo sporco penetrino nelle fessure presenti nella paglia, spruzza una vernice trasparente poliuretanica.

catalogo-zara-home-2020-primavera-sedia

Sedia in paglia di Vienna

La paglia di Vienna è ricavata da un giunco ed è utilizzata per il rivestimento di molti complementi d’arredo. Questo materiale leggero e flessibile è molto resistente e al tatto si presenta liscio come la plastica; per questo motivo è tra i materiali più utilizzati per l’impagliatura delle sedie.

Per pulire la sedia in paglia di Vienna dalla polvere che si accumula negli interstizi è molto utile un pennello a setole rigide che eliminerà tutti gli eccessi, compresi i residui più difficili da raggiungere.

paglia-di-vienna-sedia-11

Sedia in alluminio

Le sedie in alluminio sono leggere e resistenti e quindi adatte per arredare gli spazi esterni. Essendo più espose agli agenti atmosferici, necessitano di una pulizia delicata ed efficace con i prodotti mirati.

Per pulire la sedia in alluminio non usare mai una spugna abrasiva, perché potrebbe graffiarsi e danneggiarsi. Opta invece per una spugna morbida, imbevuta di acqua calda, 80 ml di sapone di Marsiglia e 200 ml di aceto bianco. Lascia agire per 5 minuti e risciacqua con acqua fredda.

In alternativa puoi anche utilizzare una soluzione di acqua e bicarbonato: sciogline 5 cucchiai in acqua bollente e con un canovaccio ben strizzato esegui delicatamente dei movimenti rotatori. Risciacqua e asciuga con un panno asciutto.

Se vuoi rendere la sedia più splendente, strofina la metà di un limone sulla superficie in alluminio e asciuga con uno strofinaccio in cotone.

manutenzione-delle-sedie (2)

Sedia in tessuto o tela

La manutenzione della sedia in tessuto o in tela non sfoderabile prevede un procedimento più lungo. Prima di smacchiare eventuali macchie è necessario visionare che il tessuto sia perfettamente integro e non ci siano zone eccessivamente lise: in tal caso è meglio rivolgersi a un tappezziere.

Se il tessuto della sedia è in buone condizioni fai così:

  • utilizza l’aspirapolvere con l’accessorio in dotazione per tappezzeria ed elimina gli eccessi di polvere con delicatezza, insistendo nelle zone più difficili, come le cuciture e i punti di giunzione con il telaio;
  • prepara una soluzione di acqua calda e sapone di Marsiglia; in alternativa andrà benissimo anche il sapone che usi per il bucato a mano;
  • immergi una spugna morbida nella bacinella e strizzala bene prima di passarla sul tessuto da smacchiare;
  • strofina delicatamente sulle macchie dall’alto verso il basso, senza soffermarti troppo: il liquido non deve ristagnare nella tela perché potrebbe penetrare troppo a fondo nell’imbottitura;
  • fai asciugare la sedia all’aria aperta per almeno 24 ore, senza esporla alla luce diretta del sole. Meglio non utilizzare l’asciugacapelli per velocizzare l’operazione, perché potrebbero rimanere aloni.

cucina-shabby-chic-tavolo-sedie-antiche

Pulizia delle sedie: immagini e foto

In questa galleria di foto puoi trovare tanti esempi di sedie ideali, per la casa e per l’ufficio.

Patrizia D'amora

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta