Come creare una palestra in cantina


Se anche tu sei tra quelli che durante il lockdown hanno sofferto per la chiusura dei centri sportivi, allora devi certamente leggere questo articolo in cui approfondiremo come creare una palestra in cantina.

come creare una palestra in cantina


Trasformare la tua cantina in una palestra funzionale alle tue esigenze e al tuo allenamento quotidiano ti permetterà di risparmiare tempo e denaro. Avere un luogo comodo e confortevole per allenarsi in tutta sicurezza direttamente a casa tua: riesci ad immaginare qualcosa di meglio?

Scopriamo insieme come farlo, a seconda delle nostre possibilità.


Cosa occorre per trasformare una cantina in una palestra

Per prima cosa bisognerà partire dalla nuova pavimentazione. Per permetterti di allenarti senza temere di rovinare il pavimento, né tanto meno le tue ginocchia, il primo acquisto da fare è un tappetto in gomma; non è necessario che occupi l’intera superficie, basterà anche solo quella in cui utilizzerai i pesi oppure ti eserciterai a corpo libero.

Alcuni preferiscono la pavimentazione in gomma, ma attenzione perché potrebbe essere meno morbida di quanto ti aspetti. Se invece quello che cercate è anche un’estetica di un certo livello, allora quello che fa al caso vostro è il linoleum oppure il laminato di tipo AC5 (quello per uso intensivo) che ricrea l’effetto parquet.


Leggi anche: Cantina frigo domestica

palestra-in-cantina2

Se la cantina non ha nessun tipo di apertura verso l’esterno oltre alla porta, considera come opzione la possibilità di installare ventilatori a soffitto in modo da ottenere un riciclo d’aria continuo. La temperatura e il livello dell’umidità sono altri elementi chiave da tenere a mente: bisognerebbe mantenersi sempre intorno ai 20° ed è molto importante assicurarsi che non manchi mai la giusta quantità di ossigeno, che come sappiamo durante lo sforzo fisico è maggiore.

Per quanto riguarda la scelta dei colori, via libera a tutto quello che vi fa sentire bene: questo è il vostro spazio, quello dove iniziate o finite la giornata per sentirvi al meglio! Secondo alcuni esperti, i colori audaci (es: il fucsia) donano maggiore energia, quelli brillanti (l’oro, l’arancione) creano un effetto energizzante. Se invece quello che cercate è un effetto calmante, scegliete il blu o il grigio.

palestra-in-cantina8

Anche l’illuminazione farà la sua parte: allenarsi con una luce scarsa e che induce sonnolenza non vi farà bene. Il confort visivo è fondamentale per eseguire gli esercizi al meglio: la soluzione più comoda ed economica sono senza dubbio i pannelli a LED, che ricreano la stessa intensità della luce solare, senza incidere eccessivamente sulla bolletta energetica.

Per aggiungere un tocco di design, stampe murali e scritte decorative possono venire in vostro aiuto.

palestra-in-cantina13

Per quanto riguarda l’attrezzatura, questo aspetto è totalmente personale. Dipenderà in parte dai vostri obiettivi personali, dalla tipologia di esercizi che praticate (allenamento con i pesi o cardio). Quello da tenere presente in generale è lo spazio che ogni attrezzo occuperà: un tapis roulant occupa più spazio di una panca pesi, così come può essere sempre utile lasciare spazio per un tappetino.

In generale, è opportuno posizionare gli attrezzi più ingombranti lungo le pareti, in modo da facilitare tutti gli altri movimenti. Se lo spazio è estremamente ridotto, quello che fa al caso vostro sono le “mini palestre” altrimenti dette “palestra multifunzione” ovvero un solo macchinario che vi permetterà un allenamento total body completo.

Sarebbe ottimale riuscire a prevedere anche degli specchi: ricorda che la parola d’ordine deve essere la tua sicurezza e praticare esercizi senza poterne controllare la correttezza espone a rischi di infortunio più elevati.

palestra-in-cantina10

Qualora rientri nel vostro budget, un impianto stereo vi sarà di grande aiuto per scandire il tempo e non annoiarvi mentre vi esercitate da soli.

Per la vostra comodità, non dimenticate che potrebbe esservi utile un piano d’appoggio, qualche mensola e un armadietto. Infine, si consiglia di predisporre a portata di mano un kit medico di primo soccorso.

Pannelli fonoassorbenti

Se credete che la vostra palestra in cantina possa disturbare gli altri, sarà il caso di installare dei pannelli fonoassorbenti. In questo caso sarebbe più corretto parlare di correzione acustica e non di insonorizzazione.

Trattandosi di una palestra privata, frequentata da massimo due persone per volta, basteranno pochi semplici accorgimenti.

palestra-in-cantina4

Per un risultato ottimale, si consiglia di isolare tutte le superfici di contatto con il mondo esterno ovvero il soffitto, le pareti, la porta ed il pavimento, con l’ausilio di appositi materiali sigillanti ad azione antivibrazione ed isolante. Un ruolo cruciale è svolto anche dal tappeto di gomma (di cui abbiamo parlato prima): questo svolge, infatti, un’azione fonoassorbente degli urti ed eventuali salti.

Ricordate che un ambiente in cui non siete a vostro agio, caratterizzato da elevato riverbero, che vi costringerà inconsciamente a fare meno rumore, genererà risultati inferiori e performance sotto tono.

Area Wellness

Il sogno di tutti: avere una spa in casa. Quando pensiamo alla palestra, immediatamente la mente va verso il relax successivo ad un allenamento intensivo. Ricreare una piccola area wellness nella vostra palestra può essere meno dispendioso di quanto crediate.

Basterà installare una doccia con sauna e bagno turco integrato et voilà, il gioco è fatto! In commercio ne esistono svariati modelli, pensati per venire incontro a tutte le esigenze di flessibilità e modularità.

Basterà un gocciolatoio in ceramica per aggiungere nella nostra spa domestica anche l’aromaterapia, i cui benefici stimolanti e rilassanti sono ben noti.

Manutenzione

Occhio a non trascurare la manutenzione dei vostri attrezzi! Il personale in palestra dedica molto tempo a manutenere tutti gli strumenti a disposizione, a casa vostra dovrete ovviamente farlo voi.

Il nostro consiglio è quello di programmarla, ogni fine allenamento oppure una volta a settimana. L’importante è occuparsi della cura degli attrezzi, sottoposti ad usura ed eccessiva sollecitazione, onde evitare di doverli sostituire prima del previsto.

Come creare una palestra in cantina: galleria delle immagini

Sfoglia questa gallery fotografica con tante altre idee:

Maria Chiara Barsanti

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta