8 modi per ordinare i libri nella libreria di casa


Dovete organizzare la libreria di casa e non sapete da dove cominciare: 8 tecniche per sistemare i libri in maniera ordinata e trovarli subito.

organizzare-libri-libreria-casa-personalizzare


L’organizzazione per tanti può non essere il proprio forte ed allora recriminazioni, disperazioni e ricerche affannose, in caccia di quell’oggetto utile, l’attrezzo oppure, nel peggiore dei casi, il portafoglio con tutti i documenti.

Meglio in questi casi, mettersi seduti, ragionare sulle ultime azioni fatte e cercare dapprima nei luoghi più tradizionali, e poi passare nei cassetti nascosti piuttosto che sotto il divano o negli angoli della camera da letto.

Anche il relax, e la lettura in particolare, richiede tranquillità e soprattutto il volume adatto per la situazione, che possa confortarvi durante le giornate piovose e fredde dell’inverno od alla sera, dopo una cena deliziosa.

La libreria vi aiuterà in questo, ma per farlo, sarà necessario che abbiate provveduto ad organizzarla in maniera tale che, senza l’aiuto della memoria, possiate afferrare il libro che cercate al primo colpo.

Analizziamo come organizzare la libreria ed in particolare le tecniche migliori per disporre i libri.


Come disporre i libri sulle mensole delle libreria: le tecniche

organizzare-libri-libreria-casa-decorazione

La fantasia non manca nemmeno nel proporre tecniche per disporre i tanti volumi che, i divoratori di libri e non solo, amano sistemare sulla libreria di casa, da prendere al volo e poi, si spera, rimettere nella stessa postazione al termine della lettura, per riprenderlo il giorno dopo oppure da prestare ad un amico.

Cominciamo con i metodi all’apparenza più semplici ed immediati, per poi passare a catalogazioni ordinate ed in uso nelle case degli appassionati di lettura e che vi toglieranno da ogni impiccio.

Per genere

organizzare-libri-libreria-casa-disposizione-diversa

Gli amanti della letteratura saranno i primi ad apprezzare questa metodologia di catalogazione, applicata anche sul lavoro quando si tratta di organizzare un magazzino piuttosto che un archivio.

Creando diverse sezioni sugli scaffali, trovando la zona adatta per ogni genere letterario esistente, thriller, gialli, romanzi rosa, libri di medicina o di cucina, oltre alla parte dei romanzi storici, di guerra e le enciclopedie, permette di andare subito in quella parte della biblioteca, magari con migliaia di volumi, dove avete sistemato gli ultimi successi editoriali.

Se il vantaggio, per il proprietario di casa nonchè grande appassionato, è la semplicità nell’andare subito diretti al punto, per l’ospite o per i famigliari poco avvezzi, potrebbe risultare complicato in quanto solo dopo molte ricerche, in vostra assenza, riuscirebbe ad individuare il volume prezioso.

Ordine alfabetico

organizzare-libri-libreria-casa-consigli

L’ordine alfabetico, come l’appello in classe a scuola, in caserma o in ufficio, sembra la modalità più semplice.

Sarà solo la vostra libertà a farvi decidere se scegliere l’ordine alfabetico per autore (consigliato) oppure per titolo. In questa seconda opzione, dato che i libri in italiano spesso cominciano con un articolo, sarà importante ricordare l’esatto titolo.

Per casa editrice

Sempre di ordine alfabetico si tratta; all’apparenza ideale, pensando che gli autori più famosi sono pressochè fedeli allo stesso editore da anni. I volumi di autori stranieri invece, possono essere un neo del metodo, dato che possono essere stati tradotti da diverse case editrici nel corso degli anni.

Per area geografica

organizzare-libri-libreria-casa

A prima vista sembra ingenerare confusione tale dicitura, in pratica ci riferiamo alla provenienza geografica dell’autore (non alla lingua nello specifico).

Dunque, da una parte, la più consistente, tutti i libri scrittori italiani che occuperanno gran parte della totalità della libreria. Poi, passando all’Europa, fate attenzione a separare la letteratura del Mediterraneo da quella di origine slava o della Russia, in modo da non ingenerare confusione.

La letteratura americana verrà suddivisa in nordamericana (USA e Canada), poi centroamericana ed infine quella molto vasta del Sud America.

Non mancheranno gli autori dell’Asia, fra cui Cina e Giappone, oltre alla Corea del Sud, saranno protagoniste sulla vostra libreria. Una sezione per i libri di scrittori dell’Africa e dell’Oceania, forse pochi, completeranno il panorama.

All’interno di questa suddivisione, andrete poi a disporre i singoli volumi in ordine alfabetico, soluzione migliore, in base al cognome dell’autore.

Per data di acquisto

organizzare-libri-libreria-casa-autore

Come spesso accade per gli abiti, i nuovi entrati in casa sono sempre in bella vista, pronti per essere indossati, magari anche fuori stagione, soltanto perché da quel giubbetto non riuscite a staccarvi oppure quel jeans vi ricorda l’estate da poco conclusa.

Anche i libri possono essere sistemati in base alla data di acquisto, da sinistra verso destra, partendo dall’alto, in maniera tale che i vecchi acquisti, probabilmente già letti, siano più lontani dalla vista.

Il problema è che magari, prima di una vacanza estiva, vi siete riforniti di tanti volumi per poi magari leggerne appena un paio e depositare sulle mensole i restanti. In questa maniera, questi volumi rischiano di essere davvero abbandonati per anni, senza mai essere nemmeno aperti.

Allora, se vi stuzzica l’idea questa metodologia, mettete gli ultimi arrivati in casa nell’angolo in alto, lontano dagli occhi mentre in prima fila lasciate spazio a quelli vecchi: se li avevate acquistati, un motivo ci sarà pure.

Per colore

organizzare-libri-libreria-casa-colore

Volete essere appariscenti e creare una sorta di quadro di ispirazione moderna disponendo i libri in base al colore, raggruppandoli in maniera cromatica sulla base delle diverse tinte delle copertine.

Senza dubbio suggestivo ed un vanto, sorprenderà tutti gli ospiti alla loro visione, tanto che faranno a gare per scattare foto da pubblicare sui canali social.

Il problema è: dove avrete messo il romanzo di Grisham oppure la Divina Commedia che usavate ai tempi del liceo ? E poi, le copertine con le sfumature di rosso oppure di blu, li metterete a destra o sinistra ? Un bel problema senza dubbio.

Per altezza

libreria-fai-da-te-pallet-cornice

Una modalità che volgarmente si potrebbe indicare con il termine “a casaccio” è sistemare i libri ed i volumi in base alla loro altezza.

Soprattutto quando le mensole sono capienti e consentono di disporre su due file, una serie davanti ed una serie dietro, potete mettere i volumi più alti attaccati alla parete ed i più piccoli invece davanti.

Vi basterà leggere il dorso, con pazienza ovviamente, per ritrovare quello che cercavate.

A torre

organizzare-libri-libreria-casa-piramide

Decisamente più artistica questa modalità, che è improntata al gusto personale e segue le vostre ultime passioni in fatto di libri. Quando la mensola presenta un’altezza interessante, potete sistemare diversi libri in maniera sdraiata mentre a sormontare la pila, il libro che state leggendo con passione piuttosto che l’ultimo acquisto.

Modalità che è adatta a chi ha pochi libri da esporre, ma ricerca un metodo particolare e che abbellisca la libreria ancora scarna, prima di riempirla a dovere.

Davide Bernasconi
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger
  • Esperto di Arredo e design

Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta