10 cose da non mettere mai nel forno a microonde


Usare correttamente il forno a microonde per cucinare è una cosa semplice. Occorre prestare attenzione a cosa non mettere mai al suo interno per evitare il rischio di incendi e bruciature, oltre rovinarvi il pranzo.

forno-microonde-19


Il vantaggio di usare un piccolo apparecchio come il forno a microonde, adatto per cucinare od anche semplicemente preparati in maniera veloce e rapida senza perdere il gusto ed il sapore originale. Grande invenzione, arrivata nella case degli italiani a partire dagli anni 80 ed oggi praticamente usata dappertutto, anche i piccoli bar e bistrot per rendere più rapida la preparazione dei pasti da servire ai tavoli il forno a microonde va comunque rispettato e trattato con amore, non solo per la sua corretta manutenzione ma anche e soprattutto per la vostra salute e di quella dei vostri cari.

E adesso per voi un elenco delle 10 cose da non mettere nel microonde: dopo un’attenta lettura, imparerete così a fare sempre un uso migliore e corretto del vostro utilissimo elettrodomestico.


Leggi anche: Cosa controllare prima di usare il forno microonde


Contenitori e buste di plastica

Contenitore, Cibo

La plastica è fortemente soggetta al rischio di deformazione in seguito al calore; maggiori le temperature, maggiore il rischio a cui sarà soggetto il materiale. Vietato e sconsigliato assolutamente l’introduzione di contenitori, vasetti e barattoli in plastica, anche se vuoti.

Nel caso abbiate congelato il cibo all’interno degli appositi sacchetti per alimenti, lasciate che lo scongelamento sia lento ed a temperatura ambiente, oppure optate per un travaso del cibo all’interno di contenitori idonei alla cottura in microonde: silicone, ceramica, pyrex o terracotta sono i materiali perfetti.

Metalli, contenitori in alluminio e carta stagnola

Alluminio

Tutti materiali altamente pericolosi in quanto forti conduttori di elettricità e potrebbero essere così la causa di cortocircuiti in seguito all’assorbimento delle onde. Tale effetto rischierebbe di danneggiare gravemente l’elettrodomestico.

Contenitori in polistirolo

Polistirolo

Altro nemico delle onde elettromagnetiche risulta essere il polistirolo. Provvedete a sostituire il contenitore classicamente usato per il cibo d’asporto prima di metterlo nel forno.

Contenitori in carta

La carta è soggetta al rischio di bruciature, pericolo molto alto e passibile di essere causa di incendi, oltre a danneggiare l’alimento.

Piatti di terracotta non smaltati

Terracotta

Stupendo e prezioso materiale, i contenitori per il cibo in terracotta sono però soggetti ad assorbire fortemente l’umidità, sopratutto se presentano già delle crepe. Scaldandosi ulteriormente potrebbero spaccarsi, con evidenti danni.

Tazze da viaggio

Tazze

Acquistate spesso come ricordo delle vacanze, le tazze per la colazione con immagini dei luoghi, ovvero i tradizionali souvenir che si trovano sulle bancarelle, sono soggette ad un forte rischio di danno, oltre ad essere nocive per il contenuto, latte, caffè od altro alimento.

Peperoncino

Peperoncino

Spezia dalla buccia assai resistente, il peperoncino sottoposto alle onde del forno non renderà a livello qualitativo come in altri tipi di cottura. La reazione chimica che si scatena lo rende di fatto nocivo per la salute dell’individuo.

Uova e cibi con buccia

Uova

Entrambe le categorie sono fra gli alimenti più soggetti a venire rovinati dalle onde del forno. Le uova potrebbero addirittura esplodere, danneggiando l’elettrodomestico in quanto, con il calore, l’acqua al loro interno evaporerà, creando dunque la pressione dall’interno, determinando la rottura del guscio.

Stesso concetto anche per altri alimenti con la buccia come ad esempio patate e mele: la preparazione deve prevedere la creazione di buchi od incisioni, che consentano di far uscire il vapore dall’interno.

Carni rosse

forno-microonde-7

Cucinare la bistecca nel microonde è il miglior modo per rovinarsi l’appetito e non gustarsi un bel pezzo di manzo o costata. I batteri, non nocivi, sulla superficie della carne finiranno per proliferare guastando il cibo. Inoltre, il tentativo di scaldare molto più velocemente la carne potrebbe essere fonte di un incendio.

Salse e sughi

Sugo, Pomodoro

Deliziosi per insaporire i cibi, salse e sughi possono essere riscaldate nel forno a microonde a patto di venire coperte da un coperchio: il consiglio è di utilizzare piatti di porcellana e coperchi di vetroceramica. In questo modo si evitano gli schizzi sulle pareti interne del forno, a cui dover rimediare con una costante pulizia per sgrassare.

Davide Bernasconi
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger
  • Esperto di Arredo e design
  • Fonte Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta