Pistole a vapore per stirare: guida all’acquisto

Cosa sono le pistole a vapore per stirare e perché potrebbero cambiarti la vita. Tutto quello che c’è da sapere in una pratica guida all’acquisto.

pistole-a-vapore-per-stirare-guida-acquisto-1

Le pistole a vapore, altrimenti note come sistemi stiranti verticali, sono efficienti e pratiche da utilizzare, possono essere trasportate in viaggio e richiedono molta meno fatica di un normale ferro da stiro. Inoltre, i rischi di rovinare i tessuti sono notevolmente ridotti, se non nulla (sicuramente quelli da bruciatura).

Questo innovativo sistema, non ancora molto conosciuto e a tratti rivoluzionario, è usato sempre più spesso per stirare più rapidamente, per lo più indumenti ingombranti come abiti lunghi e cappotti. E’ molto apprezzato per i viaggi, soprattutto quelli di lavoro, in quanto ha dimensioni e peso ideale per essere messo in valigia e utilizzato al momento giusto per togliere le grinze a camicie e abiti.


Leggi anche: Come scegliere forno a vapore

Ancora, siccome non necessita di base, il più delle volte è maneggevole e compatto, è perfetto per le case piccole e per chi ha poco spazio da dedicare agli elettrodomestici.

Le sue funzioni sono in tutto e per tutto uguali a quelle di un ferro da stiro tradizionale, chiaramente riferendosi ad uno di fascia alta. Leggendo questa guida all’acquisto troverai la soluzione più adatta a te e alle tue tasche.

Infine, in fase di acquisto è bene considerare che pistole a vapore sono un ottimo investimento anche per pulire materassi, divani e tende e tappezzeria in generale.

Vantaggi e svantaggi

pistole-a-vapore-per-stirare-guida-all’acquisto-2

Uno dei vantaggi principali delle pistole a vapore per stirare è che non hanno la caldaia, bensì un serbatoio interno che solitamente garantisce 15-20 minuti di stiratura. Anche l’asse da stiro non è più necessaria, il capo si appende ad una gruccia et voilà, il gioco è fatto.

A questo punto è chiaro che uno dei vantaggi principali è la rapidità perché un ferro da stiro verticale si riscalda in pochi secondi ed ha l’autonomia adatta a stirare quanto basta, soprattutto se abiti da solo o al massimo in coppia.


Potrebbe interessarti: Barriera al vapore per combattere l’umidità

E’ facilissimo da usare, il getto di vapore va avvicinato al capo in questione e vedrai le grinze sparire, senza rischiare di rovinare il tessuto o peggio di scottarti. Va da sé che maggiore sarà la potenza e migliore sarà l’efficacia ovvero il risultato finale.

Il fatto di utilizzarlo in verticale risolve anche l’annosa questione della posizione da assumere mentre si stira. Non di rado, infatti, operazioni di stiratura prolungate portano a stare curvi ed in piedi per molte ore. Con la pistola a vapore questo sarà soltanto un brutto ricordo.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Secondo alcuni, un altro vantaggio non da poco è che il calore tende ad irrigidire i tessuti, mentre al contrario il vapore li ammorbidisce. Conservando solo questa componente i tuoi capi di abbigliamento ne gioveranno e dureranno più a lungo.

Come scegliere il modello migliore

pistole-a-vapore-per-stirare-guida-all’acquisto-4

Per procedere nella scelta è bene considerare soprattutto potenza, capacità del deposito e peso (quest’ultimo diventa prioritario se l’utilizzo principale sarà in viaggio).

Vediamo nel dettaglio cosa e perché considerare queste caratteristiche:

  • Potenza, in quanto è da questa che dipende la quantità di vapore emessa al minuto e quindi la precisione del risultato finale; se non hai necessità che il ferro sia portatile, la potenza consigliata è di 1500 Watt; se non hai problemi di budget, nel dubbio è bene scegliere sempre quello più potente
  • Capacità del deposito, com’è facilmente intuibile indica la quantità di acqua che si può introdurre e di conseguenza l’autonomia di produzione di vapore con un solo carico; per farti un’idea, considera che con 2,5 litri sarà possibile stirare alla massima potenza per circa 80 minuti; va da sé che più grande sarà il serbatoio, maggiore sarà il peso e minore la facilità di utilizzo
  • Design ed Ergonomicità, caratteristiche fondamentali per chi ricerca soprattutto la comodità, ma anche per chi lo acquista per portarlo in viaggio e quindi ha necessità che sia maneggevole
  • Peso, da valutare soprattutto in funzione della misura complessiva e del bisogno di avere o meno le ruote; il ferro da stiro verticale ideale non supera i 700 grammi
  • Accessori e funzioni extra, come per ogni elettrodomestico che si rispetti; si parte dalla possibilità di cambiare le bocchette per adattarsi meglio al tessuto da stirare fino ai leva pelucchi incorporati; ancora, caratteristica non da poco per chi vuole fare un investimento che duri nel tempo, valutare un prodotto che possa essere utilizzato anche per lavare e disinfettare tutte le superfici tessili della casa, dal materasso ai cuscini.

Pistole a vapore per stirare: guida all’acquisto: immagini e foto

Ecco una gallery riepilogativa che ti permetterà di apprezzare ancora di più le funzioni e l’utilizzo di un ferro da stiro verticale, sia esso portatile o meno.

Maria Chiara Barsanti
  • Laurea in Relazioni Internazionali presso L'Orientale di Napoli
  • Esperta in Digital Marketing e Comunicazione
  • Autore specializzato in Design, Lifestyle
Suggerisci una modifica