Migliori sedie ergonomiche: consigli per gli acquisti

Sostegno lombare, regolazione dello schienale e supporto per le braccia. Questi sono solo alcuni degli elementi che definiscono una buona seduta per lavorare o studiare al computer. Scopriamo più da vicino le caratteristiche essenziali e due modelli che evidenziano una diversa interpretazione del confort.

Migliori sedie ergonomiche
Sedia ergonomica

Gli ultimi anni passati in pandemia e prevalentemente in smart working hanno insegnato molte lezioni. Una di queste riguarda la comodità e l’organizzazione della propria postazione di lavoro. Questo vuol dire che, chi ha potuto, grazie a possibilità economiche e di spazio, ha progettato un piccolo e funzionale ufficio in casa. Altri, invece, hanno preferito non sacrificare spazio e denaro adattandosi a lavorare sul tavolo della cucina o in salotto.

Qualunque sia stata la scelta, però, è apparso chiaramente che c’è un elemento cui bisognerebbe sempre prestare attenzione, sia che si lavori in casa che in ufficio. Si tratta della seduta o, più comunemente, della poltrona da pc o scrivania. Per chi trascorre molte ore della propria giornata davanti ad uno schermo, infatti, la comodità è un concetto cui è necessario dare la giusta importanza.

Attenzione però. Quando si fa riferimento alla qualità di una seduta , non si deve prendere in considerazione solamente la morbidezza dell’imbottitura o la sua capacità di avvolgere. A dirla tutta, infatti, si tratta di elementi secondari se messi a confronto con la salute della propria spina dorsale. Questo vuol dire, dunque, che una poltrona da scrivania e pc di ottima qualità deve soprattutto sostenere la colonna per rendere meno pesanti le ore di lavoro sulla nostra struttura ossea e muscolare.

Non è raro, infatti, che dopo una lunga giornata di lavoro si arrivi a casa accusando dei dolori articolari e non solo. Questo dipende sostanzialmente dalle pessime posture che siamo soliti assumere credendo di dare sollievo a una muscolatura troppo contratta. Se a questo, poi, abbiniamo anche l’utilizzo di una poltrona dalle caratteristiche non adatte o scarsamente professionale, ecco che il danno è fatto.

Per questo motivo, dunque, proviamo a vedere insieme quali sono le migliori sedie ergonomiche da pc messe sul mercato per rendere più piacevole lo smart working o il rientro in ufficio.

1. Poltrone ergonomiche: caratteristiche e qualità

Migliori sedie ergonomiche

Una volta stabilito quanto sia essenziale acquistare la giusta poltrona per lavorare, è il caso di andare a vedere più da vicino i pregi o le caratteristiche essenziali che definiscono un prodotto di qualità. In parole povere, dunque, quali elementi dovrebbe avere una perfetta sedia ergonomica da pc?

Iniziamo con il dire che ad oggi la produzione di questo articolo è regolata da delle normative ben precise, lasciando poco spazio ad una personale interpretazione da parte delle diverse aziende. Queste, ovviamente, possono agire in modo più creativo sull’estetica ma, per quanto riguarda la funzionalità si deve entrare in determinati canoni.

Stabilito questo, dunque, una sedia ergonomica di qualità deve garantire che, ad esempio, la pianta del piede rimanga ben piantata a terra, che il polpaccio sia in posizione verticale, la coscia formi un angolo di circa 90 gradi con il tronco e, soprattutto, che questo rimanga eretto.

Tutti elementi che, tradotti dal punto di vista puramente strutturale e tecnologico, vanno a incidere sulla funzionalità della pompa a gas, grazie alla quale una poltrona può adattarsi alla diversa fisicità di chi la utilizza, sul supporto lombare e sul poggiatesta.

Per quanto riguarda il supporto lombare, questo ha la funzione di sostenere nel migliore dei modi la schiena durante le ore di lavoro o di studio. Motivo per cui deve essere regolabile attraverso un meccanismo all’interno dello schienale abbassandolo o alzandolo. Altro elemento fondamentale in una buona poltrona ergonomica, poi, sono anche i braccioli.

Questi, infatti, vengono spesso trascurati ma rappresentano un sostegno essenziale per mantenere una buona postura. Per offrire una funzione perfetta, però, devono essere regolabili in altezza, sempre per adattarsi alle diverse fisicità, e avere una lunghezza e profondità tali da poter offrire sostegno al braccio e all’avambraccio.

2. Titan Evo, la più amata per working e gaming

Migliori sedie ergonomiche

Fino ad ora abbiamo sempre e solo parlato d’impegni relativi allo studio e al lavoro. Non abbiamo, però, preso in considerazione un’altra categoria di persone. Stiamo parlando degli appassionati di video giochi che trascorrono molto tempo proprio per giocare online.

Anche per loro, dunque, l’ergonomia è un elemento essenziale da prendere in considerazione. Per questo motivo nasce la Titan Evo che, per delle caratteristiche assolutamente innovative, è diventata una tra le poltrone regine anche per sopportare al meglio le ore di lavoro.

Vediamo più nel dettaglio quali sono le sue caratteristiche vincenti. Innanzi tutto la base della struttura a ciottolo che offre un supporto fuori dal comune. Questo si deve alla presenza di una lieve curvatura grazie alla quale è possibile mantenere una giusta postura. Oltre a questo, poi, sono presenti anche dei bordi svasati che, aumentando lo spazio a disposizione, permettono più libertà di movimento.

Tornando, poi, al supporto lombare, si notano le vere novità. In questo caso ci si trova di fronte ad una tecnologia ancora in attesa di brevetto ma che è in grado di cambiare la concezione di poltrona da pc. In questo caso, infatti, la struttura può muoversi verso l’altro, il basso, all’interno e all’esterno. Tutto per adattarsi nel migliore dei modi alla curva della zona lombare diversa per ognuno di noi. Una motivazione alla base di un’altra caratteristica importante. La Titan Evo, infatti, è acquistabile in tre misure diverse a seconda della propria struttura. Basta scegliere tra la versione small, regular e XL.

3. Cinius, la sedia ergonomica d’ispirazione norvegese

Migliori sedie ergonomiche

Di natura e fattura completamente diversa è la poltrona Cinius che, pur essendo un prodotto assolutamente made in Italy, nella forma tradisce un’ispirazione nordica. Alcuni anni, fa, infatti, hanno iniziato ad arrivare dalla Norvegia e dalla Svezia queste sedute particolari che, grazie ad uno studio attento delle linee e delle forme, garantivano una perfetta postura durante le ore al computer. Così, nonostante la loro estetica non ispiri comodità a prima vista, sono diventati tra i modelli più apprezzati per chi concepisce la sedia d’ufficio in modo sicuramente più naturale e meno commerciale.

Adatte a un ufficio casalingo, la sedia ergonomica Cinius è realizzata in legno di faggio, ha un’imbottitura non deformabile, lo schienale reclinabile e l’inclinazione regolabile. A colpire, ovviamente, è la modalità di seduta che, però, rappresenta il lato positivo di questo modello. Così, infatti, è possibile scaricare il peso del corpo interamente sulle ginocchia, mantenendo la posizione della schiena e della colonna vertebrale nel modo corretto.

Oltre a questo, poi, per garantire un confort migliore, è possibile scegliere tra un modello con schienale e uno senza. Un’opzione che prende in considerazione solo delle preferenze personali ed una interpretazione diversa di comodità.

Migliori sedie ergonomiche: foto e immagini

Se studiate o lavorate in smart working dovete acquistare una poltrona ergonomica da pc di ottima qualità. Lasciatevi ispirare da alcuni modelli inseriti nella galleria.