Come scegliere lampadario per soggiorno: i consigli per non sbagliare

Come scegliere il lampadario per il soggiorno? Quali sono i fattori che incidono sulla scelta del modello? Scopri come individuare la tipologia di lampadario più adatta al tuo living: modelli classici e moderni, materiali, dimensioni e come determinare l’altezza giusta. 

Come scegliere lampadario per soggiorno

Il lampadario del soggiorno è un complemento d’arredo fondamentale, che va scelto in un momento successivo alla fase di arredamento vera e propria. Infatti, ci sono numerosi criteri da considerare per individuare la tipologia più adatta e, tra questi, la coerenza con lo stile arredativo dell’ambiente è sicuramente in cima alla lista.

Tuttavia, ci sono anche altri fattori in gioco, che non vanno assolutamente trascurati, perché determinano la buona riuscita complessiva dell’arredamento. Ma di quali fattori si tratta? Come scegliere il modello giusto per il soggiorno? Ecco tutto quello che occorre sapere per trovare il lampadario perfetto per la zona living.


Leggi anche: Bagno piccolo: come non sbagliare la scelta delle piastrelle

Come scegliere lampadario per soggiorno

Scegliere il lampadario: fattori da considerare

Individuare il lampadario perfetto per il soggiorno non è affatto semplice, perché sono talmente tante le soluzioni tra cui scegliere, che è facile sbagliarsi puntando su quella meno adatta a soddisfare i propri bisogni. L’estetica è sicuramente un fattore importante, ma in un luogo come il living bisogna considerare anche altri fattori:

  • dimensioni dell’ambiente: la grandezza della stanza è fondamentale per determinare l’esatta dimensione del modello. Il lampadario dovrà integrarsi nell’ambiente circostante, senza risultare troppo eccessivo o, al contrario, troppo piccolo, così da scomparire e risultare inefficace;
  • tipologia: la scelta della tipologia di lampadario (plafoniera, a sospensione, a corpo unico, a bracci, ecc.) dipende dallo stile d’arredamento ma soprattutto dalle dimensioni della sala in cui sarà inserito. L’altezza del soffitto è determinante nella scelta: per esempio, una sola plafoniera in un soggiorno dal soffitto molto alto rischia di essere inefficace e di passare inosservata; al contrario, un lampadario a sospensione può soffocare lo spazio, se è inserito in un ambiente troppo basso;
  • la posizione: di solito la posizione al centro della stanza è quella più gettonata. Ma l’esatta collocazione va stabilita in base alla pianta della stanza e deve sempre essere funzionale allo schema d’arredo;
  • stile e colori: il lampadario deve essere in armonia con lo stile e con i colori dell’arredamento presente;
  • presenza di altri punti luce: se nel soggiorno sono già presenti altri punti luce, bisognerà scegliere un lampadario che ne richiami lo stile e che non abbagli l’ambiente con un fascio luminoso troppo forte.

Come scegliere lampadario per soggiorno: i consigli per non sbagliare

Quale modello è più adatto al tuo soggiorno?

Prima di acquistare un lampadario per il soggiorno, bisogna chiedersi quale stile occorre adottare per valorizzare l’ambiente. Classico oppure moderno? La risposta sarà determinante per stabilire anche la tipologia e i materiali più idonei, che dovranno integrarsi armoniosamente con i colori e lo stile d’arredo.

Il lampadario perfetto è quell’elemento che suggerisce qualcosa in più sullo stile dell’ambiente, illumina adeguatamente e non catalizza troppo l’attenzione su di sé: un modello troppo vistoso o eccessivo risulterebbe decisamente fuori contesto.


Potrebbe interessarti: Le più belle proposte di lampadari in stile scandinavo

Inoltre, dovrai considerare che un solo lampadario non è mai sufficiente a illuminare tutta la stanza; quindi, sarà necessario affiancare il lampadario principale anche ad altri punti luce, come applique o piantane, per fare in modo che ogni angolo della casa sia illuminato a dovere.

Ma attenzione a non eccedere con troppe luci: non solo rischieresti un effetto “too much” fastidioso per la vista, ma anche l’arredamento risulterebbe decisamente appiattito da troppa luce.

lampadario-

Dimensioni del lampadario rispetto alla stanza

In un soggiorno molto piccolo le dimensioni del lampadario dovranno essere inferiori ai 50 cm di diametro. Un’ampiezza maggiore riempirebbe troppo lo spazio, dando l’impressione che il soggiorno sia ancora più piccolo.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Puoi anche optare per elementi a sospensione con altezze diverse, per dare maggiore dinamismo all’ambiente attraverso la dislocazione di più elementi, anziché optare per un blocco unico.

Invece, in una stanza molto grande puoi osare di più, scegliendo anche un lampadario a corpo unico con un diametro tra i 70 e i 100 cm. In entrambi i casi, le proporzioni sono fondamentali: un lampadario piccolo, collocato in un soggiorno grande, risulterebbe inadeguato rispetto alle dimensioni complessive della stanza.

Come scegliere lampadario per soggiorno: i consigli per non sbagliare

Qual è l’altezza giusta?

Non esiste una regola generale per stabilire l’altezza giusta del lampadario. La scelta dipende dall’altezza del soffitto: il lampadario dovrà essere regolato in base alle proprie esigenze, tenendo conto delle proporzioni della stanza.

Un soggiorno ampio, con un soffitto molto alto, dovrebbe privilegiare un’altezza tale da consentire a chiunque entri nella stanza di notare la presenza del lampadario. Per un soffitto basso, invece, è consigliabile optare per un’altezza contenuta, o addirittura per una plafoniera. 

soggiorno-moderno-scandinavo-lampadario

Lampade a risparmio energetico: quale colore scegliere?

Il lampadario dovrà coordinarsi perfettamente al resto dell’ambiente. Ciò significa che anche la scelta del colore delle lampade dovrà intonarsi con lo stile d’arredamento presente e, altro fattore da non trascurare, dovrà essere lo stesso per tutti i punti luce presenti. 

Le lampade di colore caldo sono generalmente indicate per ambienti classici, mentre le luci fredde sono più adatte ai contesti moderni e contemporanei. In entrambi i casi bisogna valutare anche il colore delle pareti e tutti gli oggetti presenti nel living, che riflettono la luce in superficie.

Per non sbagliare prediligi sempre lampade a risparmio energetico di circa 3000 K: questo tipo di luce è quella più gradevole per l’occhio, perché produce un colore caldo ma tendente al neutro, ideale quindi per ambienti classici e moderni.

Come scegliere lampadario per soggiorno: i consigli per non sbagliare

Come scegliere lampadario per il soggiorno: immagini e foto

Non hai ancora trovato il lampadario perfetto per il tuo soggiorno? Allora, non ti resta che sfogliare le immagini di questa galleria per scovare il modello di lampadario fatto apposta per il tuo living.

 

 

 

 

Patrizia D'amora
  • Laurea in Giornalismo e Cultura editoriale
  • Autore specializzato in Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica