Divani in tessuto: idee per tutti gli stili del soggiorno

Autore:
Rubino Anna
  • Giornalista

I divani in tessuto sono un’ottima proposta d’arredo perché non si sgualciscono e sono altamente resistenti allo sfregamento, caratteristiche che garantiscono notevole vestibilità ed elevata adattabilità a qualsiasi linea e design.

poltronesofa-collezione-divani-in-tessuto
poltronesofa-collezione-divani-in-tessuto

Un salotto senza divano è come una notte di mezza estate senza stelle!

Per godere della comodità e del relax della nostra seduta è necessario assicurarsi dell’origine naturale e non dei tessuti. Un rivestimento in lana, cotone o misto lino, prodotto con particolare attenzione per la qualità delle materie prime, è privo di tutte quelle sostanze che potrebbero essere dannose per la salute, quali coloranti, candeggianti ottici, formaldeide e metalli pesanti.

Scegliendo stoffe e imbottiture realizzate con fibre di origine animale o vegetale, non si rischia perciò di incorrere in reazioni allergiche dovute a sostanze chimiche. Si evita così che vengano rilasciati nell’aria gli agenti inquinanti liberati da tinture o da trattamenti industriali.

Inoltre, tessuti biologici ed ecologici garantiscono una maggiore traspirazione che preserva la pelle da irritazioni e sudori indesiderati. Inoltre si rispetta l’ambiente e la nostra abitazione.

Divani in tessuto proposte d’arredo AGGIORNAMENTO
Divano con tessuto antimacchia

Divani  ecosostenibili in tessuto naturale

Divani in tessuto proposte d’arredo AGGIORNAMENTO
Autore: sferrario1968 / Pixabay

Primo fra i tessuti naturali, il lino: dotato di una sobria eleganza ed estremamente raffinato, dona a qualsiasi divano un aspetto curato e al tempo stesso vissuto. Inoltre, si contraddistingue per un’incredibile resistenza nel tempo.

Svantaggio: sconsigliato a chi non riesce a sopportare la sua “imperfetta” caratteristica l’effetto stropicciato.

In primo luogo a fronte di tali numerosi benefici, tuttavia, può essere più impegnativo avere a che fare con un divano realizzato con materiali naturali.

In secondo luogo il cotone, un tessuto molto diffuso e amato e piacevole al tatto. Accomodarsi su un divano rivestito in cotone è infatti una vera esperienza di comfort, soprattutto durante il periodo estivo.

Lascia traspirare la nostra pelle e può essere lavato e asciugato velocemente. Il vantaggio che è economico soluzione low-budget. Lo svantaggio che i bambini piccoli e animali possono macchiarlo facilmente.

Il velluto è da sempre sinonimo di lusso, noto per l’eleganza delle sue tonalità più scure, come il blu o il bordeaux. Le ultime tendenze vedono crescere l’interesse per divani in velluto tonalità pastello, come lilla e rosa o dai toni accesi, come verde, blu elettrico e giallo. Il velluto è un tessuto la cui texture è già di per sé un’esperienza di comfort.

Vantaggio: Un divano in velluto ha una bellezza senza età. Svantaggio:  Il velluto, inoltre, è più costoso di altri tessuti e non ha una lunga durata se il divano viene vissuto molto.

Il divano in seta regala luminosità immediata all’ambiente che lo ospita. Il divano in seta significa in broccato, damasco o damascato, ma anche stupenda e delicatissima seta cinese con i caratteristici disegni che riportano all’Oriente e a uno stile che entra sempre più spesso nelle nostre case. Svantaggio: Pregiata quanto delicata, è adatta per sedute piccole, bella, ma poco pratica.

Divani in tessuto naturale: pulizia

Divani in tessuto proposte d’arredo AGGIORNAMENTO
Autore: Pexels / Pixabay

Sebbene i numerosi benefici dei divani con materiali naturali, può essere più impegnativa la manutenzione. Infatti si tratta di un prodotto molto più delicato di quelli lavorati con sostanze protettive chimiche.

Si consiglia, dunque, di non utilizzare, per la pulizia e la manutenzione, detergenti aggressivi o non sostenibili.

Piuttosto è bene optare per bicarbonato o sapone di Marsiglia, un panno inumidito con acqua tiepida o aceto bianco, o ancora un semplice aspirapolvere.  In caso di macchie si interviene con la cautela riservata a un prezioso capo di abbigliamento.

Quindi dovrebbero essere evitate grandi quantità d’acqua (soprattutto se molto calda) e preferire gli appositi prodotti a secco.

Divani in tessuto sintetico: vantaggi e svantaggi

Divani in tessuto proposte d’arredo AGGIORNAMENTO
Autore: Skitterphoto / Pixabay

Tra i rivestimenti non naturali troviamo la microfibra, estremamente resistente e traspirante.

Le caratteristiche della microfibra:

  • piacevole al tatto
  • bella da vedere
  • eccellente capacità di assorbire l’umidità
  • materiale traspirante
  • antibatterica e anallergica
  • durata elevata
  • semplicissima da tenere pulita.

Inoltre è un materiale che non provoca allergie, e che non trattiene facilmente acari e batteri. Per questo è particolarmente indicato per una zona così a contatto con noi e i nostri figli, come il divano.

La sua capacità di assorbire così bene l’umidità rende la microfibra un materiale traspirante, che ne giustifica l’uso negli indumenti sportivi.

L’alcantara presenta alcune caratteristiche simili alla microfibra. L’alcantara non ha trama (come alcuni tessuti in microfibra), dato che viene prodotto con un processo particolare. Il suo aspetto è quello del camoscio, ed è cangiante come il velluto. Vantaggio: è un materiale idrorepellente, ignifugo e traspirabile. Svantaggio: non è facile da pulire quanto la microfibra.

Svantaggi: Molti tessuti sintetici come il Nylon o il poliestere sono infiammabili. Oggi, però, esistono trattamenti che evitano questi problemi. Inoltre, assorbono poco umidità risultando meno traspiranti delle fibre naturali.

Divano in tessuto: foto e immagini

Nella gallery potete rivedere le immagini oltre ad altre interessanti e suggestive proposte.