Rubinetti minimal per la cucina: praticità e design

Rubinetti minimal per la cucina. Quali sono gli aspetti essenziali di un rubinetto minimal in termini di caratteristiche tecniche? Come coniugare praticità e design di ultima generazione? I nostri consigli e numerose idee per trovare il prodotto giusto per te.

Rubinetti minimal per la cucina: praticità e design
rubinetto minimal in acciaio con due maniglie

L’acqua serve a lavare i fornelli, gli alimenti, i piatti, a cucinare e pulire, innaffiare piante. Il rubinetto quindi è diventato insostituibile a livello quotidiano. Dobbiamo conoscere gli aspetti più importanti per uso e praticità nella scelta del rubinetto minimal adatto per il lavabo della nostra cucina.

Un’altra caratteristica però è anche la bellezza esteriore. In primis, il design e l’estetica sono essenziali, visto che la cucina è uno spazio principale in ambito domestico. Il design è infatti il primo aspetto che salta all’occhio nella scelta di un elemento d’arredo o di un rubinetto.

Si tratta dell’aspetto estetico, dell’impatto visivo dell’oggetto in se stesso e di tutto l’ambient. Il design di un rubinetto minimale deve essere in linea con lo stile della cucina. La moda è abbinare elementi minimal con cucine più tradizionali. Un escamotage per pulire più facilmente calcare, grasso e macchie.

Un rubinetto è quindi un elemento che necessita di design, praticità d’uso e di pulizia. Come fare ad avere tutte queste prerogative in una sola volta? Oggi con la giusta attenzione al budget puoi trovare la soluzione che fa per te. I rubinetti minimal di ultima generazione riescono ad unire tutto in un solo prodotto. Ecco, nello specifico, gli aspetti essenziali che deve avere un rubinetto minimal.

Rubinetti minimal per la cucina: praticità e design
rubinetto monocomando di colore nero

Rubinetti minimal per la cucina: caratteristiche tecniche e pulizia

Rubinetti minimal per la cucina: praticità e design
rubinetto monocomando in acciaio

I rubinetti sono elementi diventati i re del design e quindi anche il materiale è fondamentale da scegliere, sempre in sintonia con la cucina. I materiali, a volte possono essere delicati, se puliti con prodotti aggressivi e le cromature possono anche cambiare colore nel tempo. Ecco quelli più diffusi:

  • acciaio: essenziale, classico o moderno. Il rubinetto in acciaio inox è in generale il più sicuro ed è ideale per cucine classiche e moderne. La finitura fa la differenza, può essere di tipo lucido o satinato
  • smaltato: dona una pennellata creativa all’ambiente. Il miscelatore bianco con rifiniture dorate richiama lo stile delle cucine antiche. Dall’altra, il grigio o il nero si sposa bene con una cucina contemporanea

Altro aspetto tecnico da considerare è dunque la scelta del tipo di miscelatore minimale per cui si deve valutare la grandezza del foro del lavello o del piano di lavoro. Un modo per evitare un modello troppo grande o troppo piccolo. La cosa migliore è scegliere il miscelatore minimal che fa al caso di ogni singola necessità.

Rubinetti minimal per la cucina: praticità e design
rubinetto minimal con doccetta estraibile

Le misure del lavandino sono fondamentali, così si evita di schizzare acqua ovunque. Il getto dell’acqua può prendere direzioni differenti, visto che varia a seconda dell’inclinazione della bocchetta idrica. Se è troppo potente, gli schizzi finiranno dappertutto.

Potrebbe interessarti Come riparare un rubinetto che perde

Sconsigliati i rubinetti grandi con potenti getti d’acqua, se l’area del lavandino è ridotta. Se il rubinetto è posto nella zona angolare del lavello, bisogna stare attenti quando braccio e bocchetta vengono ruotati sopra il piano di lavoro. Si rischia di allagare quest’ultimo, se si urta o si pone erroneamente il getto d’acqua. Meglio scegliere i dispositivi elettrici per il controllo del getto idrico.

La parte più noiosa è pulire la zona del lavello, oltre a quella dei fornelli. Una parte che richiede parecchio tempo e cura. Da considerare il design dei dettagli e dei materiali. La forma più è lineare e più veloce sarà asciugare e pulire. I piccoli anfratti sono i peggiori da ripulire, visto che sporco e calcare vi si annidano.

Il calcare è il principale nemico perché causa graffi e aloni. Ecco che la soluzione ideale sono i rubinetti minimal. Quando l’acqua è molto calcarea è consigliabile asciugare spesso il rubinetto togliendo sempre il calcare in deposito.

Modelli più in voga

Rubinetti minimal per la cucina: praticità e design
rubinetto minimal monocomando

Il rubinetto a parete è un rubinetto minimal dal design pulito ed elegante, facile da pulire e richiede poca manutenzione, visto che difficilmente si creano incrostazioni di calcare alla base. È ideale per lasciare spazio e in vista gli elementi di base nell’ambiente.

Chi ama il design deve scegliere il rubinetto monocomando. Possiede un’unica maniglia che si muove a destra e a sinistra per la regolazione della temperatura. Se si muove dal basso all’alto, allora si regola il giusto volume d’acqua.

Il miscelatore minimal con sensore consente di usare il rubinetto con un solo tocco o senza toccarlo. Ciò grazie a un meccanismo nella parte anteriore con una mini fotocellula. Ha un doppio funzionamento: uno senza contatto se si hanno le mani impegnate e quello manuale. Un tipo di miscelatore delicato e costoso. Inoltre, regola il flusso d’acqua e permette un risparmio dei costi.

Il rubinetto a doccetta rappresenta una variante dei rubinetti a monocomando con un tubo allungabile che raggiunge tutti gli angoli del lavandino. Un contrappeso montato sul tubo sparisce nell’alloggiamento specifico. Così il lavaggio di pentole, cibo e lavandino sarà più rapido.

Nelle cucine piccole con un lavabo di dimensioni ridotte, la doccetta estraibile aiuta molto con le operazioni di grosse pentole. Fondamentale è anche prevedere la necessità di uno spazio sul piano di lavoro vicino al lavabo. Un modo per appoggiare le pentole più ingombranti.

I miscelatori minimal sono a prova di consumo e durata. Pensiamo a quante volte si aprono e si chiudono durante la giornata, magari anche con le mani sporche! Sono pratici perché con un solo gesto della mano si possono aprire e chiudere. Hanno il vantaggio di essere più economici e di venire integrati con depuratori dell’acqua domestica e dei gasatori.

Rubinetti minimal per la cucina: foto e immagini

I rubinetti minimal per la cucina sono un mondo tutto da scoprire. Per continuare ad immergerti in quest’universo di praticità e design, scorri tra le foto della nostra galleria.