Come scegliere il top della cucina: i migliori materiali da scegliere

Come scegliere il top della cucina: ecco i materiali e i modelli tra cui scegliere, microcemento, quarzo, marmo, HPL, acciaio, legno. 

top-cucina-2021-00

Uno dei protagonisti indiscussi della cucina è sicuramente il top, è infatti l’elemento che regala un colpo d’occhio iniziale all’insieme, quello che richiama l’attenzione se scelto con cura abbinandolo all’arredamento.

Ma, oltre ad avere una fondamentale importanza estetica, è anche il complemento della cucina più utilizzato, quello a contatto con i fornelli, con l’acqua del lavabo e con il cibo in quanto piano d’appoggio per le preparazioni dei pasti.

Nella scelta del top ideale dovrai quindi tener presente le tue esigenze, solo così potrai valutare i materiali disponibili e decidere quale faccia al caso tuo tenendo presente che alcuni materiali hanno bisogno di più cura, accortezza e manutenzione di altri.


Leggi anche: Paraschizzi in microcemento: idee, vantaggi e prezzi

Come avrai quindi intuito, la prima cosa da fare è informarti sulla varietà dei materiali disponibili. Se stai acquistando una nuova cucina, sarà il commerciante stesso a fornirti tutte le varianti disponibili per il modello che hai scelto. Di solito, infatti, tutte le cucine presenti sul mercato forniscono, per quanto riguarda il top, varie combinazioni di materiali e colori.

Se invece vuoi sostituire il top nella cucina che già possiedi e quindi hai deciso di farne realizzare uno ad hoc, avrai sicuramente più scelta e potrai sbizzarrirti con la fantasia, anche se la spesa sarà un po’ più alta, proprio perché questo complemento dovrà essere realizzato su misura per te.

Top cucina: quale materiale scegliere?

top-cucina-2021-010

L’offerta è molto vasta, e sarà bene approfondire pro e contro di ogni materiale prima di affrontare la spesa. Ecco per te tutti i materiali con cui è possibile realizzare il top della tua cucina.

Top della cucina in microcemento

top-cucina-2021-06


Potrebbe interessarti: Come pulire un pavimento in microcemento: consigli per la manutenzione

Un materiale molto in voga negli ultimi anni tra designer e arredatori di interni è il microcemento. Si tratta di un materiale innovativo a base di cemento e polimeri acquosi, si fissa tramite una colata e rimane flessibile aderendo perfettamente al ripiano, inoltre resta sottile dunque non sarà un complemento invadente.

Il microcemento donerà alla tua cucina uno stile industrial ma, contemporaneamente, elegante e di design. Potrai scegliere tra tantissime sfumature di colore e tantissimi effetti, come ad esempio lo spatolato, oppure, ancora, decidere di inserire pietre o quarzi nella colata per un effetto originale ed unico.

È importante però affidarsi ad artigiani davvero esperti in modo da avere un piano ben levigato che non avrà bisogno, in futuro, di grande manutenzione.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Top della cucina in gres porcellanato

top-cucina-2021-07

Il gres è un materiale dall’eccezionale resistenza, si tratta di una ceramica molto compatta e dura, non è porosa e quindi non avrai bisogno di effettuare una grossa manutenzione, in più resisterà nel tempo agli urti.

È un validissimo sostituto del marmo in quanto meno fragile ed è possibile lavorarlo ottenendo le stesse venature e sfumature. Potrai scegliere un colore scuro con venature chiare, o al contrario una tonalità di grigio tenue con un contrasto di venature scure, oppure ancora, potrai scegliere un colore omogeneo.

È consigliabile prediligere colori che creino contrasto con l’arredamento della cucina in modo da avere un effetto vivace e creare movimento. Se ad esempio la tua cucina è bianca, un grigio scuro è perfetto ed elegante. Al contrario, se l’arredamento è scuro, un grigio chiaro o un bianco alleggeriranno l’ambiente dandogli nuova luce.

Top cucina in quarzo

top-cucina-2021-05

Anche questo è un materiale molto elegante che ha moltissimi pregi: è resistente agli urti e agli agenti chimici. Non è poroso ed è impermeabile, dunque anche in questo caso non avrai problemi per quanto riguarda la manutenzione.

Avrai molta scelta per quanto riguarda tonalità ed effetti estetici ma dovrai fare attenzione a non poggiare a contatto diretto sul top pentole bollenti perché lo shock termico potrebbe danneggiarlo creando aloni che difficilmente potrai eliminare.

Top cucina in HPL

top-cucina-2021-04

Se sei un amante di materiali innovativi dal tocco di design potresti optare per un top in HPL. Si tratta di un piano in laminato realizzato sovrapponendo vari strati induriti con resine termoindurenti.

Questo trattamento lo rende immune a graffi e urti e ha un’altissima impermeabilità, dunque l’acqua o residui oleosi non lo rovineranno nel tempo. Altro pregio di questo materiale è quello di poter ottenere numerosissimi effetti che riproducono anche le venature e le sfumature del legno e del marmo e ti sarà possibile realizzare anche la vasca del lavabo dello stesso materiale, con gli stessi effetti, creando una continuità sorprendentemente raffinata.

Top cucina in marmo

top-cucina-2021-01

Se non vuoi rinunciare ai materiali naturali puoi scegliere un top in marmo. Fai attenzione però alle tonalità, valuta che è un materiale che sarà protagonista indiscusso della tua cucina, quindi non renderla troppo pesante nell’insieme.

I pregi del marmo sono molti, tra cui l’elevata resistenza agli urti, l’impermeabilità e, trattandosi di un materiale naturale, sarà unico, non ci sarà un top con le stesse sfumature e venature del tuo, ma dovrai fare attenzione alla manutenzione, è infatti un materiale che può facilmente graffiarsi e macchiarsi.

Top cucina in legno

top-cucina-2021-02

Se, nonostante la ricerca di nuovi e versatili materiali, tieni troppo al richiamo della natura e ai materiali tradizionali, allora puoi scegliere il top in legno. Esteticamente è un materiale che donerà alla tua cucina un aspetto unico, il calore che creerà un top in legno è davvero ineguagliabile, renderà l’ambiente accogliente, piacevole e ospitale.

Dovrai fare attenzione: sarà bene che ti affidi ad esperti che tratteranno il legno in modo da renderlo impermeabile, inoltre dovrai sempre pulirlo con prodotti appositi, non dovrai utilizzare candeggina o prodotti a forte componente chimica.

Prediligi prodotti per la pulizia che siano più naturali possibile, altrimenti rischi di rovinarlo davvero in poco tempo. Fai inoltre molta attenzione al calore, riponi sempre un tagliere o uno spesso panno sul top prima di appoggiare pentole calde.

Top cucina in acciaio inox

top-cucina-2021-08

Se vuoi una cucina luminosa rimanendo fedele alla semplicità, puoi optare per un top in acciaio inox. Questo materiale è utilizzato soprattutto nelle cucine professionali ma può diventare una valida alternativa anche nelle cucine casalinghe perché, se ben abbinato con l’arredamento, può creare un ambiente luminoso e moderno.

Anche in questo caso però dovrai fare attenzione alla manutenzione scegliendo prodotti specifici per la pulizia in quanto si tratta di un materiale resistente agli urti ma che può facilmente essere graffiato o opacizzarsi.

Come scegliere il top della cucina: immagini e foto

Quali sono i materiali migliori da scegliere per il top della tua cucina? Ecco le nostre soluzioni, con tutti i vantaggi per ogni materiale. Dai adesso un’occhiata alla nostra galleria d’immagini.

Angelica Moranelli
  • Laurea in Lettere e diploma triennale post-laurea in archeologia
  • Master in Comunicazione e organizzazione degli Eventi
  • Copywriting, Social Media Marketing, Editing e correzione bozze
  • Autore specializzato in Lifestyle, Casa, Arredamento
Suggerisci una modifica