Personalizza la cucina che condividi: scopri questi progetti

Come personalizzare una cucina che si condivide in appartamento? Qui troverai piccoli trucchi ingegnosi per organizzare gli spazi e idee furbe per sfruttare tutti gli angoli inutilizzati della cucina.

casa-studenti-cucina

Condividere gli spazi comuni di uno stesso appartamento non è mai facile, soprattutto fra estranei. La cucina è il luogo più affollato della casa ed è anche quello più attivo e in funzione durante tutto il giorno.

Quindi, un’organizzazione impeccabile degli spazi e degli utensili è assolutamente imprescindibile per garantire una convivenza pacifica e per mantenere l’ambiente ordinato e funzionale. Se, però, non sai da dove cominciare, sei nel posto giusto!

Scopri come personalizzare una cucina in condivisione: dai segreti per organizzare la dispensa ai trucchi per sfruttare angoli inutilizzati e tenere tutto a portata di mano. Ecco come ottenere il massimo del comfort anche in una piccola cucina affollata.

creare-dispensa-in-cucina-copertina

Come organizzare la cucina

Come personalizzare una cucina che si condivide in appartamento

Dividere in maniera equa i ripiani della dispensa, dei pensili e del frigorifero sarà il punto di partenza per consentire a tutti i coinquilini di organizzare i propri spazi, decidendo autonomamente come sfruttare ciascuno di essi.

Lo stesso discorso andrà esteso ai cassetti, nei quali ciascuno potrà riporre i propri utensili da cucina senza doverli condividere con altri. Una volta scelti i ripiani e i cassetti da utilizzare, non si torna più indietro: sarà importante rispettare l’assegnazione, senza invadere le abitudini e la privacy dell’altro.

Come ottimizzare gli spazi

creare-dispensa-in-cucina-6

E se i ripiani a disposizione non dovessero bastare? In questo caso dovrete organizzarvi, sfruttando gli angoli inutilizzati della vostra cucina. Potete organizzarvi in base al layout e allo spazio disponibile, magari installando dei carrelli estraibili a scomparsa, che potranno colmare eventuali spazi vuoti tra la cucina e la parete.

Come personalizzare una cucina che si condivide in appartamento

In alternativa potreste prendere in considerazione l’idea di collocare un carrello portavivande ai lati della zona dei fuochi. Grazie alle ruote potrà essere facilmente trasportato ovunque, rivelandosi utile per riporre tutti quegli ingredienti che non entrano in dispensa.

Per esempio, potreste utilizzarlo per sistemare il sale, l’olio, l’aceto o il caffè, insomma tutti quegli ingredienti che utilizzate quotidianamente, ma che non trovano spazio a sufficienza sul top della cucina.

Come personalizzare la dispensa

Come personalizzare una cucina che si condivide in appartamento

In dispensa tutto dovrà essere organizzato in maniera impeccabile. In più, bisognerà garantire igiene e una giusta ventilazione, per evitare che tutto il cibo o le scorte presenti possano essere attaccate dagli insetti.

Dunque, controllate periodicamente le scadenze degli alimenti, anche quelli sigillati, riponendo sul fondo della dispensa tutte le scorte con scadenza prolungata.

Utilizzate barattoli di vetro a chiusura ermetica per riporre le spezie o gli ingredienti secchi: apponendo un’ etichetta adesiva sul barattolo, non c’è il rischio che il vostro coinquilino si confonda utilizzando le vostre scorte.

Come personalizzare una cucina che si condivide in appartamento

Se nella vostra cucina fate ampio uso di spezie, potreste ricorrere ai tappi magnetici e organizzare le vostre scorte attaccandole sotto una mensola.

Basterà incollare una striscia magnetica adesiva nella dimensione desiderata proprio sotto i pensili della cucina: però, assicuratevi di farlo nel punto più lontano dai fuochi.

Come sistemare pentole e padelle

Come personalizzare una cucina che si condivide in appartamento

Per sfruttare al meglio lo spazio a disposizione è necessario che vi muniate di divisori salvaspazio e di organizer per i cassetti. Questi strumenti aiutano a ottimizzare gli spazi interni adattandosi perfettamente alle dimensioni di ripiani e cassetti.

Tra gli oggetti più ingombranti e difficili da sistemare ci sono le pentole e le padelle con i relativi coperchi.

Oltre alla classica sistemazione a matrioska, in commercio sono disponibili numerose soluzioni che possono fare al caso vostro e che consentono di ricavare più spazio nei ripiani: dai supporti estraibili ai divisori a incastro, fino ai ganci per appendere mestoli o utensili fuori misura.

Come personalizzare una cucina che si condivide in appartamento

E a proposito di utensili: se in cucina preferite condividere attrezzi di lavoro piuttosto ingombranti, sistemateli sul top della vostra cucina in un ampio contenitore a vista.

I coltelli più grandi, le forbici o gli attrezzi per cucinare al forno, invece, potranno trovare posto su una barra magnetica da collocare sulla parete accanto ai fornelli.

Memo board in cucina

Come personalizzare una cucina che si condivide in appartamento

In ogni cucina ben organizzata non può mancare una lavagna, sulla quale appuntare la spesa o le scadenze improrogabili.

La lavagna o la memo board potrebbe rivelarsi utile anche per dividersi i compiti in casa, per annotare la lista delle cose da fare o, semplicemente, per lasciare un post-it al proprio coinquilino.

Scatole e mensole per arredare con stile

Come personalizzare una cucina che si condivide in appartamento

Personalizzare la cucina che si condivide in un appartamento non è facile, anche perché non tutti hanno i nostri stessi gusti o le nostre stesse abitudini. Ma un modo per dare più calore all’ambiente è attraverso le mensole: ogni coinquilino potrebbe scegliersi la propria, decorandola con gli oggetti che preferisce usare.

Le mensole sono un valido sistema per ricavare non solo più spazio di contenimento, ma anche per esporre oggetti che conferiscono più stile all’ambiente.

Dalle tazze per la colazione, alle tazzine per il caffè; dalle scatole porta biscotti, ai libri di cucina: ciascuno potrà abbellirla secondo i propri desideri.

Tavolo a scomparsa per ospiti a sorpresa

Come personalizzare una cucina che si condivide in appartamento

Vi piacerebbe invitare gli amici per un aperitivo casalingo? Potreste aver bisogno di uno spazio aggiuntivo dove farli accomodare. Se la cucina non è molto grande, potreste riservare uno spazio vuoto della parete per inserire un tavolo a scomparsa.

Il mercato offre soluzioni convenienti e funzionali a tutte le esigenze di spazio e di arredo: con un semplice pannello ribaltabile potreste aggiungere anche più di un solo posto a tavola!

Personalizzare una cucina in condivisione: immagini e foto

Scopri come personalizzare una cucina in condivisione con altri coinquilini: ecco tante idee e spunti fotografici per trasformare la cucina in un ambiente accogliente e funzionale.