Cappa cucina a scomparsa: funzionalità ed eleganza

Elegante, essenziale e dalla linea minimal. Queste sono solo alcune delle caratteristiche che definiscono il successo della cappa da cucina a scomparsa. Tra il più futuribile c’è sicuramente il modello a telescopio.

Cappa cucina a scomparsa
Cappa a scomparsa

Vi ricordate le cucine delle nostre nonne dalla forma tradizionale e dai grandi fornelli su cui campeggiava una cappa dalle proporzioni notevoli? Bene, mettete questa immagine definitivamente tra i ricordi perché il mondo del design dedicato alle cucine sta cambiando nettamente direzione.

Non che le linee e le soluzioni tradizionali siano andate completamente fuori moda ma, piuttosto, sembrano essere più adatte a caratterizzare alcuni ambienti specifici come una casa di campagna.

E’ un dato di fatto, dunque, che, se si decide di rinnovare la propria cucina si viene immediatamente conquistati da linee e soluzioni tecnologiche in cui la bellezza si fonde alla praticità. Per non parlare del lato tecnologico che inizia a prendere il sopravvento anche tra i fornelli.

Attualmente, però, una delle innovazioni strutturali più importanti riguarda proprio la cappa della cucina che, secondo le nuove tendenze, deve essere assolutamente a scomparsa. Una scelta che soddisfa soprattutto un gusto minimal dove la bellezza è interpretata come sottrazione e linearità delle forme. Oltre a questo, poi, la scelta di una cappa a scomparsa permette di posizionare il piano cottura anche su di un’isola, creando una zona cucina degna di un grande ristorante stellato.

Continuando a interpretare questo spazio attraverso i principi del minimalismo e attraverso l’inserimento di elementi praticamente senza spessore, la cappa a scomparsa si abbina alla perfezione con i fuochi ad induzione, dando un aspetto flat e moderno a tutto l’insieme. In effetti, azionando un semplice meccanismo automatico, la cappa è in grado di apparire magicamente dal mobile e scomparire appena la sua presenza non è più di alcuna necessità.

Stabilita la funzionalità e il valore estetico di questo elemento, dunque, andiamo a vedere quali sono nello specifico le caratteristiche di una cappa a scomparsa ed alcuni dei modelli più interessanti messi sul mercato.

1. Cappa a scomparsa: cos’è

Cappa cucina a scomparsa

Il primo passo per entrare nel mondo delle cappe a scomparsa è conoscere le sue caratteristiche e, in modo particolare, il funzionamento. Iniziamo con il dire che la sua peculiarità è rimanere celata all’interno di un mobile da cucina fino a quando non serve il suo utilizzo. Attualmente in commercio esistono tre tipologie di cappe che si differenziano a secondo del modo in cui vengono ancorate e al meccanismo che le rendono visibili o invisibili.

La prima tipologia è la più comune e prevede che la cappa sia inserita all’interno di un mobile pensile.

La seconda, invece, comincia a essere più sofisticata, visto che solitamente prevede un piano di cottura ad isola mentre l’elettrodomestico è posizionato in una parte del soffitto o su di una trave.

Chiudiamo con la terza opzione. In questo caso la cappa si trova integrata direttamente nella parte posteriore del piano cottura. In sostanza, dunque, si estrae esattamente con la stessa funzionalità di un cassetto.

Prima di andare a scegliere una di queste soluzioni, però, ricordate che è fondamentale rispettare alcune normative relative la sicurezza come la giusta distanza da rispettare dai fuochi.

2. Cappa a scomparsa e fuochi ad induzione, un rapporto ben riuscito

Cappa cucina a scomparsa

Ma quando e perché questo modello di cappa è diventato tanto popolare all’interno delle cucine moderne? Sicuramente la sua comparsa si deve all’utilizzo sempre più frequente dei fuochi a induzione.

Potrebbe interessarti Cappe da cucina

Il design di questo elettrodomestico, oltre alla sua posizione meno tradizionale, ha spinto molte aziende a ricercare una soluzione più leggera e altrettanto adattabile della cappa.

Il suo stile minimal, poi, non ha fatto altro che rendere ancora più appetibile questa soluzione capace di soddisfare chi è preferisce un design moderno ad uno più tradizionale. La sua diffusione, poi, si deve anche al fatto che sempre più persone hanno deciso di acquistare i fuochi a induzione per impattare in maniera meno evidente sul consumo di gas. Una scelta che, viste soprattutto le attuali problematiche, risulta essere particolarmente responsabile.

3. L’innovazione della cappa telescopica

Cappa cucina a scomparsa

Nonostante i modelli visti fino a questo punto possano sembrare già sufficientemente innovativi, sul mercato è presente un modello ancora più futuribile. Si tratta di quella che può essere considerata la cappa telescopica. Da un punto di vista strettamente funzionale questa è in grado di aspirare i fumi della cucina direttamente dal piano senza che si palesi in tutta la sua bellezza minimal. La posizione, solitamente, si trova al lato o al centro dei fuochi.

Per quanto riguarda la funzionalità del prodotto, invece, questa riesce a catturare gli odori immediatamente e deviarli verso il basso. In sostanza tutto ciò che è prodotto in cucina è catturato proprio all’interno della cappa invisibile. Inutile dire che questo tipo d’innovazione richiede un costo superiore rispetto agli altri modelli. Inoltre la cappa telescopica può essere realizzata nello stesso materiale e colore del piano della cucina.

Per gli amanti del design più innovativo la scelta non può che cadere su una cappa a barra piatta, realizzata attraverso l’incontro dell’acciaio inox satinato e del vetro nero.

Cappa cucina a scomparsa: foto e immagini

Se state pensando di rinnovare la vostra cucina una scelta interessante potrebbe essere l’inserimento di una cappa a scomparsa. Lasciatevi guidare dalle foto inserite nella galleria per scegliere quella più adatta al vostro gusto.