Come ristrutturare un bagno senza demolizioni

Come ristrutturare un bagno senza demolizioni? Non è difficile, basta essere creativi e sperimentare alcune soluzioni moderne, come ad esempio i rivestimenti per pareti e pavimenti! Ma ci sono anche altre idee molto più pratiche ed economiche. Ecco quali!

come-ristrutturare-un-bagno-senza-demolizioni-2

Spesso, alcune stanze dopo un po’ ci iniziano a sembrare ormai fuori moda o semplicemente con il tempo hanno bisogno di essere ristrutturate. Ad esempio questo potrebbe capitare anche con il bagno.

Tuttavia, solo il pensiero di dover fare delle demolizioni in casa molte volte è il motivo principale per cui si rinuncia a fare dei lavori del genere. Oggi, però, ci sono tante altre soluzioni originali che permettono di ristrutturare un bagno senza demolizioni.

Alcune sono veramente semplici ed economiche, come ad esempio scegliere degli accessori nuovi. Altre, invece, richiedono comunque l’intervento di un esperto, come nel caso in cui si vogliano sostituire i sanitari.


Leggi anche: Librerie a muro moderne: 10 proposte di design

Ad ogni modo, tutte queste idee sono sicuramente più convenienti che dover ricostruire un bagno daccapo e permettono di ottenere degli ottimi risultati. Vediamo tutto nel dettaglio.

come-ristrutturare-un-bagno-senza-demolizioni-6

Ridipingere il bagno

La prima cosa che viene in mente quando si vuole ristrutturare una stanza è quella di ridipingerla. Infatti, in questo modo si cancellano i segni del tempo, come ad esempio le macchie e si riescono anche a nascondere piccole crepe.

Noterete subito che l’ambiente risulterà come nuovo. Questa soluzione quindi può essere adottata anche se vogliamo ristrutturare il bagno senza però fare demolizioni.

Consigliamo di scegliere una pittura di un colore totalmente diverso rispetto a quello che c’era precedentemente. In questo modo il bagno avrà un’aria completamente nuova.

come-ristrutturare-un-bagno-senza-demolizioni-5

Applicare rivestimenti per pareti

Se non si vuole cambiare il colore del bagno, una soluzione alternativa per ristrutturarlo comunque è quella di applicare rivestimenti sulle pareti. Questi consentono di ricreare effetti diversi.

Ad esempio potete scegliere qualcosa di simile alla pietra, ma se volete un bagno più sofisticato è una buona idea anche puntare su un rivestimento effetto marmo.

Non solo, potete anche optare per dei rivestimenti a fantasia. Inoltre, è possibile scegliere se preferite un effetto lucido oppure uno più opaco.


Potrebbe interessarti: Librerie moderne a muro: forme leggere e creative per i libri

Rivestire le pareti è un’ottima soluzione per cambiare totalmente l’aspetto del bagno senza però fare dei lavori invasivi, come ad esempio potrebbe essere la sostituzione vera e propria delle piastrelle.

come-ristrutturare-un-bagno-senza-demolizioni-12

Posare un pavimento nuovo

Un altro intervento che si può fare per ristrutturare il bagno senza demolizioni è quello di posare un nuovo pavimento. Per quanto possa sembrare impossibile, oggi invece si può tranquillamente aggiungere una nuova pavimentazione sopra a quella vecchia.

In particolare si possono applicare rivestimenti in gres porcellanato che sono molto sottili, in quanto misurano non più di 3,5 mm. Proprio questo spessore così limitato garantisce un ottimo risultato.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Tra l’altro il gres porcellanato ha tantissimi aspetti positivi. Ad esempio è resistente all’usura ed alle abrasioni, è facile da lavare ed anche ignifugo. Inoltre con questo sistema si possono ottenere per la pavimentazione diverse texture ed anche diverse sfumature.

come-ristrutturare-un-bagno-senza-demolizioni-15

Sostituire i sanitari ed i rubinetti

Un lavoro leggermente più complesso, ma che comunque non prevede delle vere e proprie demolizioni, è quello di cambiare i sanitari. Infatti, oggi ci sono dei modelli di ultima generazione che badano anche all’aspetto estetico oltre che alla funzionalità.

Tra questi ad esempio ci sono i sanitari sospesi. Fare questo cambiamento rinnoverà molto l’aspetto del bagno, rendendolo decisamente più moderno.

Anche cambiare la rubinetteria è un’ottima idea. Infatti, con il tempo è facile che i rubinetti appaiano consumati. Inoltre, oggi anche questi devono abbinarsi allo stile di arredamento che avete scelto per il bagno.

come-ristrutturare-un-bagno-senza-demolizioni-18

Cambiare arredamento

Una soluzione molto semplice per cambiare un po’ look al vostro bagno è quella di scegliere un nuovo arredamento. Tra l’altro questa non dovrebbe nemmeno essere una spesa troppo eccessiva, considerando che fondamentalmente nel bagno non ci sono tanti mobili.

Tuttavia, cambiare ad esempio la scarpiera, lo specchio o il mobiletto ad incasso del lavandino può fare davvero la differenza. Vi consigliamo di puntare su uno stile di arredo totalmente nuovo, come ad esempio uno shabby chic se prima avevate per esempio un arredamento più classico.

come-ristrutturare-un-bagno-senza-demolizioni-19

Procurarsi nuovi accessori

Infine, la soluzione più semplice ed anche probabilmente più economica per ristrutturare il bagno è quella di procurarsi dei nuovi accessori. Infatti, ormai si sa che sono gli ornamenti che fanno la differenza in una stanza.

Nel bagno ci sono tanti oggetti che possiamo cambiare. Ad esempio iniziate a comprare dei portasaponi o dei dispenser. Anche i portasciugamani possono essere sostituti con altri più originali.

Poi, passate a tende e tappeti. Scegliete qualcosa di colorato o a fantasia per aggiungere un tocco di colore al bagno. Non dimenticate che ad esempio anche la tendina della doccia può essere scelta più particolare.

come-ristrutturare-un-bagno-senza-demolizioni-22

Come ristrutturare un bagno senza demolizioni: immagini e foto

Se volete ristrutturare un bagno, ma senza fare delle demolizioni, date uno sguardo alle immagini della seguente galleria. Troverete delle idee e delle foto da cui potete prendere spunto.

Federica De Blasio
  • Titolo di studio: Laurea magistrale in lingue e letterature moderne
  • Autore specializzato in Arredamento
Suggerisci una modifica